Università degli Studi di Trento
Sistema Bibliotecario di Ateneo - Servizio Fac. di Lettere

 

RES NOVAS
 4/2006 (LXXXIX)
Notiziario (saltuario) di umanesimo digitale

-Siti di interesse umanistico
-Varia
-Info  (comprese: nuove accessioni)
-Risorse elettroniche   (cdrom e abbonamenti online)
-Arretrati

Per ricevere il notiziario in posta elettronica scrivere al curatore inviando il proprio indirizzo email

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°°°°°°°°


 
  

 

 

 

SITI DI INTERESSE UMANISTICO

 


 

LESSICO DEI GRAMMATICI GRECI

 

http://www.aristarchus.unige.it/lgga/index.php

 

"Il Lessico dei Grammatici Greci (LGGA) intende fornire uno strumento di consultazione di base online per gli studiosi dell'antichità greco-latina, in particolare per le ricerche sulla storia della filologia, della grammatica e dell'erudizione antiche. 
Il contenuto è costituito da schede relative ai personaggi che hanno dato contributi di vario genere alla ricerca erudita e filologico-grammaticale nel mondo antico, ordinati alfabeticamente secondo il nome latino.
Il repertorio comprende ora un totale di 547 personaggi. Le schede vengono progressivamente rese disponibili e scaricabili in formato PDF. Per accedere a questo servizio gratuito è sufficiente registrarsi con il proprio indirizzo di e-mail alla comparsa dell'apposita finestra. 
La preparazione dei files pdf comporta un lavoro di rifinitura e completamento delle voci del lessico. Le schede di alcuni dei grammatici più importanti, che richiedono una voce enciclopedica molto ampia e complessa, vengono via via rese disponibili per il download in una versione comprendente la sola bibliografia aggiornata, mentre la trattazione generale e gli eventuali testi saranno aggiunti in un secondo tempo. Questa soluzione è prevista per: Aelius [2] Herodianus, Apollonius [09] Dyscolus, Aristarchus, Aristophanes, Didymus, Eratosthenes, Galenus, Iulius [2] Pollux, Zenodotus. 
Nel frattempo molte schede (escluse quelle indicate come soltanto programmate) possono essere richieste nelle condizioni provvisorie in cui si trovano al momento: la scheda sarà inviata al richiedente come attachment costituito da un file di Word per Mac in formato rtf (per i caratteri greci il font è SuperGreek)." (cit. dal web propr. 7/6/2006)
 

--------------------------

 

CATALOGUE OF MYTHOGRAPHIC PAPYRI
 

http://perswww.kuleuven.be/~u0013314/mythog.htm

 

" In the flood of Greek papyri published since the end of the previous century fragments with mythographical contents (lists of mythological names, genealogies, prose narratives of Greek legends and prose summaries of the legendary contents of tragedies and epics) received little attention: they did not come under the group of documentary papyri, which were of interest to historians of Greco-Roman Egypt, nor did they belong to the great genres of Greek literature - in fact most mythographical fragments cannot be attributed to any particular author. As a consequence both historians and philologists were inclined to neglect these fragments. They were published at a slow pace, in scattered editions and without much commentary. Only very few of these papyri were included in F. Jacoby's famous Fragmente der griechischen Historiker, although its first volume was devoted to the fragments of the mythographers and genealogists. Accordingly, systematic research into these texts was almost inexistent...

...The above summary of international research activity makes clear that, in spite of the spectacular revival of interest in mythographical papyri, a systematic survey or list of all mythographical papyrus fragments is still lacking, and many mythographical fragments are still awaiting proper critical edition with commentary. Finally, a comprehensive study of the different categories of mythographic papyri and of their contribution to our knowledge of ancient mythography remains desirable. The basis of such a synthetic study, however, should be the catalogue of all papyri with mythographic contents: therefore, the realization of such a catalogue is the first objective of our project, whereas a critical edition with translation and line-by-line commentary of a selection of mythographic papyrus fragments is planned for a later phase. This new edition will exclude the fragments already edited or being edited in the framework of the other projects mentioned above, such as fragments of hypotheseis or commentaries, and will concentrate on mythographic fragments stricto sensu.
The catalogue, on the contrary, will be as comprehensive as possible and will include all papyrus fragments with mythographic contents, even if the mythographic element is only secondary. In practice all prose fragments showing an explicit interest in mythology for its own sake will be included. So even school papyri with lists of names of which only part are mythological or commentaries containing, among much other material, references to some variants of a given legend, find a place here." (cit. dal web propr. 7/6/2006)    
 

--------------------------

CTLF - Corpus de textes linguistiques fondamentaux

http://ctlf.ens-lsh.fr/

 

"Que contient le programme de recherche Corpus de textes linguistiques fondamentaux (CTLF)?

1) La base des 540 notices du Corpus représentatif des grammaires et des traditions linguistiques (CRGTL) parues initialement dans la revue Histoire Épistémologie Langage, hors-séries n° 2 et n° 3, 1998 et 2000. Ces notices décrivent, sous une forme standardisée et affinée par rapport à la version papier, les œuvres principales des grammairiens et linguistes pour la plupart des grandes langues et traditions linguistiques, de l’Antiquité au XXe siècle.

2) Une base bibliographique dynamique (nouveauté de la version 2006) : environ 2 800 références du domaine.

3) Un site de recherche associé permettant : a) la publication des articles et documents que l’équipe est amenée à produire dans le développement de la numérisation et de la base des textes ; b) la signalisation ou la publication de travaux externes en rapport étroit avec les recherches effectuées sur le site.

4) A terme (courant 2006), la numérisation d’une centaine d’œuvres balisées et outillées (soit environ 160 volumes présentés dans une base textuelle) correspondant à la partie "Linguistique générale" du CRGTL, dans les rubriques suivantes : compilations linguistiques, linguistique historico-comparative, linguistique générale, phonétique et phonologie." (cit. dal web propr. 7/6/2006)    
 

--------------------------


C-ORAL-ROM  PROJECT

 

http://lablita.dit.unifi.it/coralrom/

 

"The aim of the C-ORAL ROM project is to provide the linguistic community and speech industry with a comparable set of corpora of spontaneous spoken language for the main romance languages, namely French, Italian, Portuguese and Spanish. The Spoken Romance Corpus is a sampling of Spontaneous Spoken Language, recorded in free situations with roughly 300,000 words for each Language.
Corpora are mainly extracted from the language resources that each partner has already set up, and which probably constitute the main ones now available in each country. Textual information and sound source are delivered aligned in a DVD Multimedia edition and are integrated with High Performance Tools, for both Sound and Text Analysis. The Corpus edition is associated with:
-models of Spoken Language and Standard Linguistic Measures derived from Corpora Analysis;
-Spoken Romance Language Syntactic Structure Comparison;
-Text Gender Classification based on their internal linguistic properties.
Validation of C-ORAL-ROM corpora is performed by leader users on actual speech recognition tools and distributed in both the academic and industrial market sectors. Corpora:
Corpora of Spontaneous Spoken Italian
LABLITA (since the beginning of the 70’s)
Spoken French Corpus (
GARS/DELIC Corpus, since 1978)
Corpus of spoken Portuguese
FUL.CLUL (since the beginning of the 70's)
The
UAM corpus of spoken Spanish (under development since 1991)." (cit. dal web propr. 19/7/2006)    
 

--------------------------

 
GLI ANNI DELLA CUPOLA  1417-1436

 

http://www.operaduomo.firenze.it/cupola/home.html

 

"Gli Anni della Cupola è un archivio digitale testuale e strutturato delle fonti dell'Opera di Santa Maria del Fiore. Il periodo coperto, 1417-1436, corrisponde al ventennio che vide la progettazione e la costruzione della cupola di Brunelleschi. L'archivio comprende tutta la documentazione dell'Opera che curava, oltre al grande cantiere per la costruzione della cattedrale, anche i ricchi arredi e le insigni opere d'arte che adornavano la chiesa, la residenza del clero nella vicina canonica e altri immobili di proprietà, nonché importanti lavori esterni affidati all'Opera dal Comune, dalle fortificazioni nel contado agli appartamenti papali allestiti nel convento di Santa Maria Novella. Le fonti documentano l'approvvigionamento di materiali edilizi, la gestione della forza lavorativa, l'assetto della stessa istituzione e i suoi sforzi per incassare i diritti finanziari che le spettavano, la sua presenza nel contesto della liturgia e i suoi rapporti con la città che si vedeva riflessa nella grande impresa civica della cattedrale." (cit. dal web propr. 3/8/2006)    
 

--------------------------

 

REGISTRI BATTESIMALI DI S. MARIA DEL FIORE

 

http://www.operaduomo.firenze.it/battesimi/

 

"L'archivio contiene i registri dei battezzati, nei quali si conserva memoria di quanti ricevettero il primo sacramento nel Battistero fiorentino. Le informazioni contenute nei registri offrono una documentazione anagrafica di primaria importanza e di eccezionale continuità per la storia della città. La banca dati permette di effettuare ricerche on-line attraverso due moduli di ricerca:
-per registri (descrizione del registro, consultazione delle carte)
-per carte (data iniziale e finale, sesso, lettera iniziale per nome o per cognome)
Sono attualmente consultabili, salvo qualche rara eccezione, i registri 1-221, per un totale di oltre 66.000 carte.
Dal 1482 (stile comune) i registri sono divisi in 2 serie (maschi/femmine); a partire dal 1543 i registri (11-117, 230-339) sono organizzati in forma di rubricario per nome di battesimo, mentre dal 1790 al 1900 (reg. 118-223, 340-445) la lettera iniziale del rubricario è associata al cognome, invece che al nome." (cit. dal web propr. 3/8/2006)    
 

--------------------------


CODICI CORALI - Archivio dell' Opera del  Duomo di Firenze

 

http://www.operaduomo.firenze.it/corali/

 

58 codici corali dell' Archivio dell' Opera del  Duomo di Firenze digitalizzati con uno specifico software che, oltre a salvaguardare gli originali danneggiati e successivamente restaurati a seguito dell' alluvione del 1966, consente di sfogliarli comodamente offrendo un alto grado di definizione. Ciascun codice (trattasi di graduali, antifonari e salteri) è dotato di una breve scheda descrittiva e di una bibliografia.

Le immagini si possono stampare, salvare od inviare per email (anche in formato ridotto e successivamente espandibile). 
 

--------------------------

 

JORDANUS - An International Catalogue of Mediaeval Scientific Manuscripts
 

http://jordanus.ign.uni-muenchen.de/cgi-bin/iccmsm

 

"There are an estimated 30.000 to 35.000 mediaeval western "scientific" manuscripts scattered throughout the world. Many attempts have been made to catalogue them, from the early seventeenth century hand-written catalogues to the present-day printed catalogues. Even the most recent catalogues, however, cannot be updated or corrected at a reasonable cost. A computerized catalogue, on the other hand, can be updated, corrected, printed and made available to a wide range of users at any time and at low cost.
Jordanus, an International Catalogue of Mediaeval Scientific Manuscripts is now made available by the Institute for the History of Science at the University of Munich and by the Max Planck Institute for the History of Science in Berlin. The database is accessible on the internet by any current net browser. It provides information about mediaeval manuscripts written in Western Europe between 500 and 1500 A.D. which treat the mathematical sciences in the wider sense, i.e. arithmetic, algebra, geometry, trigonometry and mechanics." (cit. dal web propr. 3/8/2006)    
 

--------------------------

 
RED COLUMNARIA

 

http://saavedrafajardo.um.es/WEB/HTML/inicio.html?Open

 

"La Red Columnaria reúne a grupos de investigadores nacionales e internacionales en torno al análisis de las formas de organización y percepción de las fronteras de la Monarquía Hispánica.
Hasta fechas recientes, los acercamientos a la Edad Moderna han estado negativamente influenciados por una visión anacrónicamente nacionalista, lo que ha dado lugar a una imagen histórica distorsionada, así como a cierta incomunicación científica entre los historiadores dedicados a temas afines. Superando estas fronteras historiográficas, la Red Columnaria propone la creación de un espacio de intercambio y discusión científicos que permita originar un análisis global, basado en el estudio comparativo, sobre la formación y proyección, con sus éxitos y fracasos, de las monarquías Hispánica y Lusitana." (cit. dal web propr. 6/9/2006)    
 

--------------------------


CDLM - Codice diplomatico della Lombardia medievale (sec. VIII-XII)
 

http://cdlm.unipv.it/

 

"Con questo Codice diplomatico si intende mettere progressivamente a disposizione degli studiosi – riproponendo nella nuova forma digitale edizioni già note, avviando nuovi cantieri, proseguendo nella ricerca di materiali inediti o poco conosciuti – in un unico ambiente e con alcuni indispensabili strumenti di ricerca, la documentazione d’archivio prodotta, conservata e tramandata da chiese e monasteri ‘lombardi’ o proveniente (ma a noi giunta soprattutto attraverso gli archivi di quelle stesse chiese e di quei monasteri) dalle cancellerie delle massime autorità politiche e religiose e dai comuni cittadini fra l'VIII e il XII secolo.Il Codice diplomatico si lega alle attività di ricerca promosse dalla rivista Scrineum...

...L’utilizzo del CDLM non è ovviamente affidato alla sola lettura dei testi, fondo per fondo, pagina per pagina. L’assenza di un indice generale (dei nomi di luogo e di persona, delle istituzioni ecclesiastiche e delle cose notevoli) è compensata dalla disponibilità di un motore di ricerca (TreSy), operante su tutti i documenti editi (anche solo in forma di scheda). Sono previste diverse modalità di interrogazione: quella ‘semplice’ (limitata cioè alla ricerca di una stringa testuale); quella mediata da una preventiva restrizione dell’ambito cronologico e/o territoriale e/o tipologico e/o archivistico della documentazione (per es.: intendo individuare la ricorrenza all’interno della documentazione disponibile del termine «villa», ma solo fra l’anno 1020 e l’anno 1110 e solo nelle carte di vendita provenienti dal fondo del monastero di Morimondo). Un ulteriore passo e si accede a una ricerca avanzata (che peraltro può anche non avvalersi di una preventiva restrizione del campo d’indagine), che consentirà di filtrare le informazioni prevedendone il contesto (individuandole cioè all’interno di determinate partizioni formali del testo documentario), ovvero di interrogare l’indice ‘virtuale’ dei nomi di persona, di luogo e delle istituzioni ecclesiastiche optando per una ricerca sulle forme presentate dal testo o sulle forme normalizzate (e sulle identificazioni per quanto riguarda toponimi e istituzioni ecclesiastiche)." (cit. dal web propr. 6/9/2006) 

  
--------------------------


RGZM - Römisch-Germanisches Zentralmuseum

 

http://web.rgzm.de/


"Since its foundation in the year 1852 the Roman - Germanic Central Museum has developed into an internationally active institution. Its research extends from the Stone Age of 2.5 million years ago until the Middle Ages and from the Middle East to China." (cit. dal web propr. 6/9/2006)  

A parte le attività istituzionali e di ricerca scientifica, mette a disposizione online i seguenti strumenti:


Foreigners in Early Medieval Europe / Migration - Integration - Acculturation is a multilingual internet image database for the graves of foreign groups and individuals in the Migration period and the Early Middle Ages (about AD 400-800).

TOMBA is a multilingual internet image database for the tombs of the élites in Bronze and Early Iron Age Europe (2400/2300-480/450 BC).
NAVIS è una banca dati a copertura internazionale relativa ai  relitti navali di età romana: NAVIS I, NAVIS II e NAVIS III
Roman Ceramics: database della ceramica romana specialmente di tipo ellenistico  (Samian ware from Banassac).
CalPal collegamento al pacchetto CalPal per la taratura del radiocarbonio

  
--------------------------




 

inizio

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°°°°°°°°
 
 

 

 

 

VARIA

 

 

RINASCIMENTO DIGITALE

"La Fondazione “Rinascimento Digitale - Nuove Tecnologie per i Beni Culturali” nasce per coinvolgere l’insieme di risorse, esperienze e competenze maturate in questo ambito nel nostro Paese, al fine di promuovere l’applicazione, secondo standard di elevata qualità, delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione per la valorizzazione dei beni culturali...
...L’uso delle tecnologie digitali per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale è un fenomeno sempre più diffuso che risponde all’esigenza sia di preservare l’integrità dei beni culturali che di favorirne l’utilizzazione e l’accesso da parte di un pubblico sempre più vasto...La Fondazione si propone di operare per definire standard, metodologie e strumenti capaci di preservare nel tempo le memorie digitali, garantendo l’adeguata conservazione dei supporti di memorizzazione e delle tecnologie digitali originali. Verranno anche messe in atto una serie di azioni che consentano di definire e mettere in pratica nuove architetture del sapere, grazie all’utilizzazione delle tecnologie digitali e all’integrazione tra media diversi...
...La Fondazione Rinascimento Digitale si propone di stabilire partenariati con i centri di eccellenza che ne condividano le finalità a livello locale, nazionale e internazionale, cofinanziando con loro eventi, corsi, analisi, studi e progetti di ricerca." (cit. dal web propr. 24/6/2006)    

http://www.rinascimento-digitale.it/

 

BIBLIOTECA MARUCELLIANA - MARE MAGNUM

"...il Mare Magnum ci è sembrata l'opera più singolare da proporre al grande pubblico in quanto esempio di bibliografia universale che ha avuto la fortuna, a differenza di altre, di essere tramandata integralmente, in forma manoscritta, fino ai giorni nostri. Redatta a cavallo fra Seicento e Settecento da due membri della stessa famiglia, Francesco e Alessandro Marucelli, fu in certo modo completata alla fine dell'Ottocento, con un indice a stampa, da uno dei più qualificati bibliotecari della Marucelliana: Guido Biagi. A distanza di più di un secolo, i 111 volumi della bibliografia, che per varie vicissitudini non poterono a suo tempo essere stampati, attirano ancora l'interesse dei bibliotecari che ne hanno proposto la digitalizzazione al fine di renderli visibili, nel modo più semplice ed immediato che abbiamo oggi a disposizione, ossia sul web, ben al di là delle aspettative dei loro stessi compilatori...

...L’uso delle moderne tecnologie consente oggi di poter mettere finalmente a disposizione di un maggior numero di studiosi la monumentale opera adempiendo ad un debito di riconoscenza contratto con Francesco e Alessandro Marucelli che tanto avevano operato nell’ottica di una maggiore diffusione della cultura....

...La bibliografia del Marucelli presenta spunti per vari tipi di ricerca; solo per fornire qualche suggerimento, si può utilizzare il Mare Magnum per studiare come era concepito il sapere all’epoca dell’attuale suddivisione in classi ossia verso la metà del XVIII secolo, oppure per verificare il rapporto fra questa bibliografia e i cataloghi per materia di biblioteche allora aperte etc. Chi si rivolge al Mare Magnum può trovare risposta a domande ben precise:
1. Quali libri era possibile leggere su un preciso argomento
2. Di quali autori che hanno trattato un determinato soggetto si aveva notizia
Ovviamente la possibilità di consultare il cartaceo, se è vero che dà un piacere tutto particolare, è anche vero però che riduce le potenzialità di ricerca dal momento che si deve consultare un volume alla volta e che comunque, anche potendo visionare insieme più volumi, è impossibile avere il dominio del Mare Magnum nel suo complesso. Le nuove tecnologie, offrendo proprio questa possibilità, potenzialmente aprono la via anche a nuove ricerche tradizionalmente impraticabili." (cit. dal web propr. 29/6/2006)

http://www.maru.firenze.sbn.it/MareMagnum/

 

SOCIÉTÉ FRANÇOIS VILLON

"Plus de cinq siècles après la première publication en imprimée de ses oeuvres, François Villon reste le plus connu des poètes du moyen âge français. Ce site est voué à un témoignage actif de sa réception partout dans le monde. Malgré son début en liste des liens, ce site est devenu, dans le temps, un centre des renseignements sur les études villoniennes avec plus de 500 liens, pour annoncer des recherches et des présentations, pour suivre les publications électroniques et en papier, pour explorer un peu les contextes historiques, culturels et artistiques dans lesquels Villon a écrit, et peut-être même un lieu d'échange des idées." (cit. dal web propr. 1/8/2006) 

http://globegate.utm.edu/french/globegate_mirror/villon.html

 

BASE MÉRIMÉE

"Riche d'environ 160 000 notices, la base Mérimée recense le patrimoine monumental français dans toute sa diversité : architecture religieuse, domestique, agricole, scolaire, militaire et industrielle. Elle est mise à jour périodiquement. Trois domaines sont interrogeables séparément ou simultanément :
- le domaine relevant de l'Inventaire accueille des notices qui sont les fiches signalétiques des dossiers d'inventaire élaborés à l'issue des enquêtes menées sur le terrain par les services régionaux de l'Inventaire. Ces dossiers sont consultables dans les centres de documentation de l'architecture et du patrimoine en région ou sous forme de microfiches ou CD au Centre national de documentation du patrimoine à Paris.
- le domaine PREDOC accueille des informations sommaires issues d"inventaires préliminaires, de recensements, de dossiers anciens,...
- le domaine Monuments historiques met à disposition des notices réalisées à partir des mesures de protection au titre de la loi sur les Monuments historiques de 1913 (arrêtés et décrets de classement et inscription).
La base Mérimée s'inscrit dans un ensemble cohérent et organisé de cinq bases documentaires (Thésaurus, Palissy, Mémoire, Archidoc)" (cit. dal web propr. 1/8/2006)  .
http://www.culture.gouv.fr/documentation/merimee/accueil.htm

 

AUSTLIT - The Resources of Australian Literature

"AustLit is a non-profit collaboration between ten Australian Universities and the National Library of Australia providing authoritative information on hundreds of thousands of creative and critical Australian literature works relating to more than 75,000 Australian authors and literary organisations. Its coverage spans 1780 to the present day.

AustLit indexes and describes Australian literature published in a range of print and electronic information sources. It also makes available selected critical articles and creative writing in full text. Researchers, bibliographers and librarians, working around the country, gather information about Australian writers and writing, providing authoritative information on and facilitating access to Australian literature...AustLit information is produced and updated by a team of expert librarians and bibliographic researchers, and is overseen by an Editorial Board of distinguished academics and information professionals." (cit. dal web propr. 21/8/2006)   
http://www.austlit.edu.au/

 

IL SITO DEL PAESAGGIO

Contiene una parte teoretica:  cos'è il paesaggio, il suo valore, come viene percepito, come si evoluto nel tempo, aspetti  relativi alle alterazioni e alle pianificazioni nonché classificazioni del paesaggio e rapporti con le opere inserite. C'è poi una parte pratica composta da forum, normative, esemplificazioni e problemi del paesaggio, manuali scaricabili e bibliografia, un glossario e links ad altri siti.

In particolare evidenza le news connesse all' argomento.
http://www.ilpaesaggio.eu/

 

LOA - Laboratorio di Ontologia Applicata

"Il Laboratorio di Ontologia Applicata (LOA) svolge ricerca sia di base che applicata sui fondamenti ontologici della modellazione concettuale, esplorando il ruolo delle ontologie in diversi settori, tra cui: rappresentazione della conoscenza, ingegneria della conoscenza, progettazione di basi di dati, recupero di informazioni, elaborazione del linguaggio naturale, ed il web semantico. Il gruppo e' caratterizzato da un approccio fortemente interdisciplinare che combina Informatica, Filosofia e Linguistica, e in cui la logica fa da elemento unificatore. Sul versante applicativo, si pone particolare attenzione all'uso di ontologie per il commercio elettronico, sistemi di informazione medica, modelli d'impresa, integrazione di risorse lessicali,ed accesso all'informazione nel Web.
Il LOA e' nato dalla fusione di 2 gruppi di studio sull'ontologia operanti rispettivamente presso il LADSEB-CNR (Padova) e l'ITBM-CNR (Roma). Seguendo un più ampio processo di ristrutturazione interno al
CNR, il LOA ora appartiene all' Istituto di Scienze e tecnologie della Cognizione (ISTC)." (cit. dal web propr. 5/9/2006)

http://www.loa-cnr.it/index_ita.html

 

IUS LUSITANIAE - Fontes Històricas de Direito Portuguès

"The web page Ius Lusitaniae is the outcome of a research project funded by the Fundação para a Ciência e a Tecnologia (MCTES) and by POCTI (POCTI/HAR/38328/2001), with the participation of the European Regional Development Fund (ERDF)
Through the web page Ius Lusitaniae it is possible to access to a vast array of sources for the Portuguese Legal History, with a special focus on the early-modern period. It includes 30.000 digitised pages and more than 17.000 items (cartas régias, leis, alvarás, decretos, etc.). Not only does Ius Lusitaniae provide a general outlook of this material, it also makes possible an accurate and quick search for more specific issues
." (cit. dal web propr. 6/9/2006)    
http://www.iuslusitaniae.fcsh.unl.pt/

 

NOVITÀ nella Rassegna degli strumenti informatici per lo studio dell’antichità classica
Aggiornamento al 14 luglio 2006
NOVITÀ in 
Reti Medievali
Aggiornamento  al  20 luglio 2006
Presentazione di Reti Medievali in Power Point (aggiornamento: aprile 2004)

NOVITÀ in  Italianistica Online
Aggiornamento al  3 settembre 2006

NOVITÀ nella Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
Aggiornamento al 5 settembre 2006

NOVITÀ in  SWIF - Sito Web Italiano per la Filosofia
Aggiornamento al  19 agosto 2006
 

inizio


 
 

°°°°°°°°°°°°
°°°°°
 

 

 

 

INFO

 

 

Dienneti - Didattica e nuove tecnologie

"Su Dienneti il meglio in rete per l'educazione e la didattica: materiali e strumenti di qualità selezionati e organizzati in una rassegna vasta, aggiornata e di libero accesso al servizio dell'educazione e della scuola, per la didattica, la ricerca, l'informazione, lo studio..." (cit. dal web propr. 7/6/2006)

Contiene: risorse e materiali per le varie discipline, percorsi tematici relativi alla pedagogia e all' organizzazione scolastica, software didattico ed una rassegna stampa.
http://www.dienneti.it/

 

Istituti Culturali di Roma - Biblioteche

"Nel 1987 le biblioteche dell'Istituto della Enciclopedia Italiana, della Fondazione Istituto Gramsci, della Fondazione Lelio e Lisli Basso, dell'Istituto Luigi Sturzo hanno avviato un programma di cooperazione per condividere le proprie risorse documentarie, per coordinare la crescita delle raccolte e per informatizzare i propri cataloghi, utilizzando il centro di calcolo dell'Istituto della Enciclopedia Italiana e il software e le procedure di catalogazione previste dal Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN). Hanno così costituito un primo nucleo del catalogo collettivo consultabile in linea.
Successivamente, altre biblioteche di istituti culturali, la Fondazione Ugo Spirito, la Società Geografica Italiana, l'Istituto per il Medio ed Estremo Oriente (oggi Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente) hanno scelto di collegarsi alla stessa base dati. Nel corso di anni di consolidata attività editoriale, di ricerca e di studio, queste istituzioni hanno formato vaste raccolte di libri e documenti a copertura internazionale, preziosi sia per la ricostruzione storica sia per i percorsi di ricerca diversificati che vanno dalla documentazione di base fino alla ricerca specialistica.
La decisione, nel 1996, di un importante istituzione culturale quale la Biblioteca di storia moderna e contemporanea di collegarsi alla base dati IEI/Istituti Culturali ha portato a un ulteriore arricchimento del patrimonio di documentazione consultabile in linea. In prospettiva, il catalogo collettivo frutto di questa cooperazione costituirà una delle più importanti fonti per lo studio della storia e delle scienze sociali in Italia. Dal 1998 ha aderito anche la Biblioteca di Studi Meridionali "Giustino Fortunato".
Complessivamente queste biblioteche possiedono un patrimonio, tra monografie e periodici, di oltre un milione di titoli di cui oltre 200.000 sono attualmente catalogati in linea. L'incremento medio annuo è di 20.000 volumi." (cit. dal web propr. 12/6/2006)

Vi si trova anche un form di ricerca all' interno del Vocabolario Treccani.

http://www.istituticulturalidiroma.it/index_opac.html

 

Archivi on-line

"Nel 2003 il Senato della Repubblica ha promosso il progetto Archivi on-line che ha l'obiettivo di creare un archivio unico virtuale del patrimonio documentale di personalità politiche, partiti e gruppi parlamentari. Insieme con l'Archivio centrale dello Stato, undici Istituti e Fondazioni hanno aderito al progetto aperto anche ai privati che posseggano archivi di partiti e di personalità politiche.
Rilevante è la sinergia realizzata tra l'Istituzione ed i privati al fine di offrire alla comunità degli studiosi l'efficace integrazione delle fonti per la storia politica e istituzionale e percorsi di ricerca trasversali su diversi Fondi, con un unico motore di ricerca.
Caratteristica innovativa che contribuisce a rendere unico il progetto è la disponibilità in linea non solo degli inventari ma anche dei documenti, riprodotti in formato digitale. Sono attualmente disponibili circa 350.000 documenti che saranno 1.000.000 entro la primavera del 2006; si tratta prevalentemente di corrispondenza, interviste, discorsi." (cit. dal web propr. 28/6/2006)
http://www.archivionline.senato.it/GeaWeb/default.htm

 

LAIT - Libri antichi in Toscana 1501/1885

Grazie ad una convenzione tra Regione Toscana e Biblioteca Comunale Forteguerriana di Pistoia,  è stato pubblicato su web il  catalogo cumulativo LAIT, che comprende circa 150.000 record relativi ad esemplari conservati in 64 biblioteche, frutto di un'attività di cumulazione e revisione che ha riguardato principalmente la forma delle intestazioni principali e secondarie, interventi di normalizzazione delle note di provenienza e nell'area della pubblicazione.

http://www.cultura.toscana.it/biblioteche/tutela/progetti/lait/index.shtml

 

Centro di Studi Vichiani

"Sul finire degli anni '60 si costituisce, attorno alla figura di Pietro Piovani, un gruppo di ricerca sul filosofo napoletano Giambattista Vico (1668-1744), che si istituisce quale "Centro di Studi Vichiani"...Nel gennaio del 1984...il Centro di Studi Vichiani assume carattere istituzionale quale Organo del Consiglio Nazionale delle Ricerche...

...L'attività del Centro, volta a promuovere e diffondere gli studi su Vico nella comunita' scientifica internazionale, dando spazio agli approcci metodologici piu' diversi quando essi sono accomunati dal rigore del metodo, si esplica, oltre che nel costante lavoro di riflessione sulle più recenti e feconde linee di ricerca testimoniato dal "Bollettino", nella cura dell'edizione critica delle opere vichiane, già avviata e sostenuta da Pietro Piovani, e in una collana di "Studi Vichiani", che ospita monografie di studiosi di livello internazionale su temi e problemi di area vichiana. Il Centro e' inoltre attivo promotore di iniziative di incontro e scambio scientifico, e collabora con numerosi Centri di ricerca in tutto il mondo per lo sviluppo di temi e iniziative comuni (Università di Valencia, Freie Universität di Berlino, Centre d'Études sur la Renaissance dell'Università di Tours, Center for Vico Studies, U.S.A.). Una cospicua serie di pubblicazioni archivistiche, catalografiche e bibliografiche testimoniano l'impegno del Centro nel fornire strumenti ausiliari per la ricerca; lo sviluppo in senso informatico e multimediale rappresenta la prosecuzione di tale direzione sulla base delle più recenti tecnologie." (cit. dal web propr. 1/8/2006)

http://www.csv.cnr.it/

 

IVR - International Association for Philosophy of Law and Social Philosophy

"The International Association for Philosophy of Law and Social Philosophy (IVR) was founded in Berlin on 1 October 1909. The purpose of the Association is the cultivation and promotion of legal and social philosophy at both the national and the international level. The Association is open to all relevant scholarly disciplines. The Association, as well as its national sections, shall organize congresses, lectures and other events of a similar nature. The national sections are autonomous with respect to the organization of their events and also solely responsible for their financial affairs." (cit. dal web propr. 1/8/2006)

Sezione italiana: SIFGP  (Società italiana di Filosofia giuridica e politica)

http://ivr2003.net/bologna/

 

The Classics Page at Ad Fontes Academy

"Pagina hac domestica certior fies, candide lector, de rebus classicis quas in aranea nostra mirabili totum orbem terrarum complectente invenias. Praeterea, si vis, haec pagina te ducet non solum ad bibliothecas huius paginae in quibus conduntur textus rerum scriptorum oratorum poetarum aliorumque auctorum Latinorum sed etiam ad vincula electronica ubique terrarum sita quae nonnullas res Graecas Romanasque tibi pandent." (cit. dal web propr. 1/8/2006)

http://www.thelatinlibrary.com/classics

 

Raccomandazioni per lo sviluppo dell’Editoria Elettronica negli Atenei Italiani

"Queste “Raccomandazioni” sono destinate ai Delegati dei Rettori delle Università Italiane e ai loro collaboratori, con l’intento di fornire informazioni e suggerimenti per le azioni che la CRUI vorrà svolgere, con gli Atenei Italiani, per aiutare lo sviluppo di iniziative di editoria elettronica.

In tal senso vogliono non solo rappresentare uno strumento di indirizzo per chi si è già orientato a valutare positivamente e concretamente una iniziativa editoriale universitaria, ma porsi anche come uno stimolo per tutti a riflettere sull’importanza che questo aspetto può assumere in prospettiva futura. In questo contesto l’istituzione diventa “editore” e si rende responsabile della pubblicazione del lavoro di un proprio docente (o di un docente di altri atenei), imposta un efficiente meccanismo di controllo di qualità, sia nei contenuti sia nella forma editoriale, e ne garantisce la diffusione, a prevalenza digitale, in un ambiente ad esso funzionale…I vantaggi che le Università possono ricavare dall’investimento di risorse umane ed economiche nell’editoria elettronica possono riassumersi in alcuni punti:

-offrire ai docenti la possibilità di pubblicare a costi competitivi la propria produzione scientifica di qualità garantita, in un circuito che ne permette la diffusione accanto o in alternativa all’editoria commerciale.

-mantenere la proprietà intellettuale delle opere prodotte, anche per poterle utilizzare ed integrare con altri servizi in rete.

-offrire un servizio didattico a costi contenuti ma con maggiori servizi per gli studenti e di qualità migliore rispetto alle tradizionali “dispense”.

-accrescere l’impatto della produzione scientifica entrando a far parte del circuito globale delle “digital libraries”.

-diffondere l’immagine dell’Università anche attraverso il proprio marchio editoriale." (cit. dal web propr. 1/8/2006)

http://www.crui.it/data/allegati/links/3290/pubblicazione_raccomandazioni_editoria.pdf

 

IALE - International Association for Landscape Ecology

"...The International Association for Landscape Ecology (IALE) aims to develop landscape ecology as a scientific basis for analysis, planning and management of the landscapes of the world. IALE advances international co-operation and interdisciplinary synergism within the field, through scientific, scholarly, educational and communication activities.
How does IALE achieve its aims? IALE provides an infrastructure as a world wide organization of landscape ecologists, which serves as a discussion platform and stimulates interaction across the disciplines. IALE will create an infrastructure to make it easy for landscape ecologists to contact each other and to know about current developments in landscape ecology around the world. IALE brings together expertise from different disciplines in solving problems and aims to program new research topics..." (cit. dal web propr. 4/9/2006)

La Sezione Italiana è la SIEP.

http://www.landscape-ecology.org/

 

Perusia - Rivista del Dipartimento di Culture Comparate dell'Università per Stranieri di Perugia

"Perusia. Rivista del Dipartimento di Culture Comparate dell'Università per Stranieri di Perugia", è una rivista scientifica on line, anche in accordo con lo spirito dell' open access, articolata secondo le specifiche aree scientifico-disciplinari proprie delle varie componenti del Dipartimento stesso.
La sua finalità è quella di proporsi come ideale luogo di incontro e di scambio di esperienze culturali e scientifiche, espressione delle ricerche individuali e della quotidiana attività di insegnamento, svolta nell'ambito dei vari corsi della nostra Università per Stranieri. Al tempo stesso, "Perusia" vuole essere uno spazio aperto al confronto e al dialogo con la comunità scientifica, verso la quale la rivista si propone di instaurare un colloquio continuo e culturalmente stimolante." (cit. dall' editoriale del I numero)

http://www.unistrapg.it/italiano/ateneo/dipartimento_cc/perusia.php

 

ISKO - International Society for Knowledge Organization

"L'International Society for Knowledge Organization (ISKO) è un'associazione internazionale che si propone di studiare aspetti teorici, metodologici e sperimentali dell'organizzazione della conoscenza. Questa espressione comprende tutti gli approcci semantici all'informazione (schemi di classificazione, tesauri, intestazioni per soggetto, terminologia, tassonomie, ontologie e linguaggi per la rappresentazione della conoscenza: vedere i collegamenti) e la loro applicazione nella documentazione, nella ricerca, nell'organizzazione del lavoro e nella società in genere.

L'organizzazione della conoscenza coinvolge quindi diversi ambiti disciplinari: dalla filosofia alla linguistica, dalla biblioteconomia e la documentazione all'informatica...Allo scopo di rafforzare la rete di contatti fra le persone interessate a questi argomenti, grazie all'ospitalità del CILEA, è stato varato nel gennaio 2003 un gruppo di discussione per posta elettronica...la partecipazione al gruppo di discussione è svincolata dall'eventuale iscrizione all'ISKO." (cit. dal web propr. 5/9/2006)

http://www.iskoi.org/

 

Médiévales
"Créée en 1982, la revue semestrielle Médiévales publie des articles en français sur tous les aspects du Moyen Âge : histoire, littérature et linguistique mais aussi droit, archéologie et histoire de l’art. Éditée par les Presses Universitaires de Vincennes, elle accueille des contributions scientifiques originales réalisées par des chercheurs confirmés ou débutants. Chaque numéro de Médiévales comprend un important dossier thématique coordonné par un spécialiste et un ensemble de rubriques qui traitent de l’actualité de la recherche.(cit. dal web propr. 6/9/2006)

http://medievales.revues.org/

 

Coniugatore verbi italiani
"La coniugazione dei verbi italiani presenta le difficoltà comuni a tutte le lingue neolatine per via della grande ricchezza e varietà delle forme verbali utilizzate. La coniugazione dei verbi irregolari italiani ormai non è più un problema con il nostro coniugatore di verbi italiani. Una produzione Olivetti Software di alta qualità contenente oltre 12.000 verbi considerando solo la sola forma attiva, mentre se si contano anche i verbi riflessivi il totale raggiunge i 20.000 verbi.
Basta digitare il verbo all'infinito presente, sia nella sua forma attiva (esempio: amare, temere, finire) sia nella sua forma riflessiva (esempio: lavarsi, vestirsi) e apparirà la tabella di coniugazione richiesta." (cit. dal web propr. 10/8/2006)

Le tabelle sono comodamente stampabili: utile ausilio per la stesura di tesi di laurea quando non si abbia a disposizione una grammatica.

http://www.italian-verbs.com/

 

Dizionario di Abbreviature Latine ed Italiane

Il famoso dizionario di Adriano Cappelli digitalizzato dal Dip. di Storia Medievale dell' Università di Mosca: contiene  oltre 14 000 segni  relativi ad abbreviature usate in  codici e carte  per lo più medievali. Contiene anche un trattato sulla brachigrafia medioevale, segni convenzionali,  numerazione romana e numerazione arabica. Si può consultare online o scaricare le immagini che sono state digitalizzate in formato GIF (online non c'è problema di lettura invece, dopo l' eventuale scarico, alcuni visualizzatori mostrano l' immagine bianca: occorre allora agire sui toni di grigio per farla comparire)

http://www.hist.msu.ru/Departments/Medieval/Cappelli/

 

Dizionario dei Brocardi e Latinismi Giuridici

"Il Dizionario fornisce il significato dei termini latini: da quelli più brevi e concisi (iuris tantum, dies a quo ecc.) ad espressioni più complesse (exceptio inadimpleti contractus, par condicio creditorum ecc.) fino ai cosiddetti brocardi, ossia quelle massime giuridiche, elaborate dai giureconsulti romani, che uniscono alla concisione il pregio della chiarezza. Le voci presenti sono tratti dal Dizionario...edito da Ipsoa." (cit. dal web propr. 19/7/2006)

http://webservices.ipsoa.it/brocardilatinismi/

 

Altri Dizionari

Dizionario It.-Franc. e Franc.-It.: al momento contiene 40.000 vocaboli e 5.000 frasi o espressioni idiomatiche (cercabili per lemma e non per frase)

Dizionario It.-Ing. e Ing.-It.: al momento contiene 40.000 vocaboli e 5.000 frasi o espressioni idiomatiche (cercabili per lemma e non per frase)
Vocabolario della Treccani
 (nella homepage della Treccani c'è una stringa di ricerca in alto; mostra la definizione dopo qualche secondo)

Dizionario Italiano

Generi letterari e periodizzazioni:  in 222 voci le i movimenti e i generi che formano la letteratura da agiografìa a yomihon

Terminologia  letteraria:  in 231 voci  i lemmi delle arti e delle pratiche letterarie da acrostìchide a zingaresca


 


 

Strumenti, tecniche e suggerimenti per la ricerca

 

 

Wikipedia: modifiche libere, ma non per tutti

"La celebre enciclopedia collaborativa torna sui propri passi: alcune voci non possono essere modificate liberamente dagli utenti. Una mossa contro gli atti di vandalismo che danneggiano la reputazione del megasito.Ma come si fa?
Per ovviare ai problemi di scarsa qualità ed autorevolezza dovuti ai sempre più frequenti troll vandalici che ne rovinano le voci, Wikipedia ha annunciato la chiusura dei contributi di tutti gli utenti su almeno 82 argomenti, tra i quali spiccano Albert Einstein e persino la cantante Christina Aguilera.
I contenuti in questione non potranno essere modificati e sono completamente "protetti", dicono i portavoce del progetto lanciato da Jimmy Wales. Alla lista delle 82 voci blindate, si aggiungono altri 179 articoli "semiprotetti", modificabili soltanto da utenti iscritti alla comunità di Wikipedia da almeno quattro giorni: dalla biografia di Adolf Hitler fino a quella di George W. Bush e Bill Gates - la lista completa è stata pubblicata dal
New York Times..."  (fonte: T. Lombardi in Punto Informatico 19/6/2006)
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1533365  
 

Google ora è un verbo
Il nome del motore è una delle nuove voci dell'ultima edizione dell'Oxford English Dictionary, il più autorevole tra i dizionari d'Inglese...Il verbo ha valore transitivo, to Google something, nel senso di "usare Google per cercare qualcosa su Internet", oppure intransitivo, inteso come "effettuare ricerche d'informazioni su Internet grazie a Google".  (fonte:  Punto Informatico 3/7/06)

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1552448

 

WorldCat
Il catalogo dei materiali (non solo libri) posseduto dalle biblioteche aderenti all' OCLC (Online Computer Library Center) rete cooperativa mondiale di biblioteche. Offre un' interfaccia molto semplice ed intuitiva per l' utente.

http://www.worldcat.org/

 

Humbul e Intute

L' ottima pagina di Humbul, che segnalava, recensiva e indicizzava siti di interesse accademico, non verrà più aggiornata: è ora stato assorbito da Intute che eredita tutti gli analoghi servizi che facevano parte dell' inglese  RDN (Resource Discovery Network) a partire dal 1993.  
Intute, avviato nel luglio 2006, è un consorzio di 7 università britanniche che, collaborando anche con decine e decine di altre istituzioni accademiche e scientifiche, offre gratuitamente la selezione, con recensione, di siti web effettuata da specialisti delle varie materie. Si possono effettuare ricerche semplici o avanzate: ma la cosa più importante è che si possono ricevere per email segnalazioni, con cadenza settimanale, dei nuovi records inseriti: basta effettuare una sottoscrizione, gratuita, indicando gli argomenti di interesse.

http://www.intute.ac.uk/

 

 



Informazioni e links di servizio

 

Sistema Bibliotecario di Ateneo  SBA

 

Banche dati e disponibilità di articoli in full-text

"E’ ora possibile passare direttamente dalla citazione di un articolo in una banca dati al testo completo di tale articolo on line, qualora esso sia presente su una rivista in formato elettronico alla quale la biblioteca è abbonata. Ciò grazie al software LinkSolver da poco acquisito...Nella lista dei risultati della ricerca effettuata in una delle banche dati sopra elencate si troverà il link “Testo completo dell’articolo" (o una forma abbreviata), cliccando sul quale si aprirà la finestra di Linksolver; qualora il full text sia disponibile online, sarà possibile accedervi direttamente cliccando su “Clicca qui”.
Invece, qualora il testo completo dell’articolo in formato elettronico non fosse disponibile, nella finestra di LinkSolver comparirà il link sia al
Catalogo dei periodici della biblioteca, sia al Catalogo Bibliografico Trentino, per verificare se il documento citato è posseduto in formato cartaceo.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti rivolgersi alla Divisione Periodici: tel. 0461 883042   periodici@unitn.it."  (fonte: Biblionews SBA)

Libri elettronici

"Il Sistema Bibliotecario di Ateneo mette a disposizione degli utenti, a titolo sperimentale, due collezioni di libri elettronici on line:
1. Oxford Reference Online Premium: servizio on line, con aggiornamento trimestrale, che dà accesso a una raccolta di opere di consultazione pubblicate da Oxford University Press con un vasto ambito di copertura. Sono compresi oltre 2 milioni di definizioni desunte da importanti opere di reference e dizionari.
2. Safari Technical Books Online: il servizio dà accesso alle principali monografie in formato elettronico nel campo dell'Information Technology."  (fonte: 
SBA)

 
 

Testi dei corsi  (Fac. di Lettere e Filosofia)
Aggiornamento continuativo

Nuove accessioni  (Polo Umanistico-Letterario)
Aggiornamento quindicinale  
 
 

inizio


 
 

°°°°°°°°°°°°
°°°°°


 
 
 
 

RISORSE ELETTRONICHE
Nuovi cdrom e abbonamenti online


 

L'archivio lessicale dei dialetti trentini / a cura di Patrizia Cordin

Trento : Università di Trento. Dipartimento di scienze filologiche e storiche, 2005
1. Dialetti trentini - Lessico
457.38
TN_UNIVERSITA 168 2 w-457.385 ARC
TN_UNIVERSITA 168 2 w-457.385 ARC (02)
TN_UNIVERSITA 168 2 w-457.385 ARC (03)
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00173
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00174 Allegato CD-ROM

 

Dublin English : evolution and change / Raymond Hickey

Amsterdam Philadelphia, Pa.: Benjamins, 2005
1. Dialetti inglesi 2. Lingua inglese - Irlanda
427.941835
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00175 Allegato
TN_UNIVERSITA 168 2 w-L I 00007 Allegato 1 CD-ROM


Atlante linguistico ed etnografico del Piemonte occidentale, ALEPO : presentazione e guida alla lettura / a cura di Sabina Canobbio e Tullio Telmon

Pavone Canavese (TO) : Priuli & Verlucca, 2003.
1. Lingue - Piemonte occidentale - Atlanti 2. Atlante linguistico ed etnografico del Piemonte occidentale
457.
TN_UNIVERSITA 168 2 w-457.102 ATL
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00179

 

Music of death and new creation : experiences in the world of Balinese gamelan beleganjur / Michael B. Bakan

Chicago, Ill. London : University of Chicago press, 1999
1. Musica - Bali (Isola) - Storia 2. Musica gamelan - Bali (Isola)
784.2095986
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00178
TN_UNIVERSITA 168 2 w-L I 00061

 

Drammi per musica / Pietro Metastasio

Venezia : Marsilio, 2002
1 : Il periodo italiano : 1724-1730 / a cura di Anna Laura Bellina. - 2002
2 : Il regno di Carlo VI : 1730-1740 / a cura di Anna Laura Bellina. - 2003
3 : L'età teresiana : 1740-1771 / a cura di Anna Laura Bellina. - 2004
852.5
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00108
TN_UNIVERSITA 168 2 w-D II 00144 (I-III)

  

Le città invisibili" di Italo Calvino e la molteplicità conoscitiva / Franca Alborini, Romeo Crapiz, Mirka De Marchi

Udine : Forum, 2005
1. Ipertesto 2. Calvino, Italo. Le città invisibili - Analisi strutturale
853.914
TN_UNIVERSITA 168 2 w-853.914 ALB0 (02) Allegato 1 CD-ROM
TN_UNIVERSITA 168 2 w-853.914 ALBO
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00176 Allegato


Tracce di una tradizione sommersa : i primi testi lirici italiani tra poesia e musica : atti del seminario di studi : Cremona, 19 e 20 febbraio 2004 / a cura di Maria Sofia Lannutti, Massimiliano Locanto

Firenze : Edizioni del Galluzzo per la Fondazione Ezio Franceschini , 2005
1. Manoscritti musicali - Congressi - Cremona - 2004 2. Musica vocale - Italia - Sec. 12.-13. - Congressi - Cremona - 2004 3. Poesia per musica - Italia - Sec.12.-13. - Congressi - Cremona - 2004
851.1
TN_UNIVERSITA 168 2 w-851.1 TRAC Allegato un CD-ROM
TN_UNIVERSITA 168 2 w-CDall 00182 Allegato


 

NOTE sulle risorse elettroniche

-L’elenco completo dei cdrom posseduti a Lettere è disponibile  presso l’indirizzo CDRom.html
-Nel sito della Biblioteca di Ateneo c’e’ l’elenco del materiale in rete interna: per accedere cliccare su “Risorse elettroniche
-Banche dati e cdrom di altri enti e istituzioni sono visibili qui.
 
 

inizio

°°°°°°°°°°°°
°°°°°

***************************
A cura di Carlo Favale
Internet per gli Umanisti 
   http://biblio.lett.unitn.it/
Consulenza online

 

Nota:
1-Il presente notiziario ha lo scopo di fornire indicazioni  per la ricerca online in ambito di discipline umanistiche e di strumenti utili per la medesima. Il sito è costruito in base agli interessi culturali gravitanti intorno alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Trento tenendo tuttavia presenti  anche ambiti più ampi e generali.
2-È tassativamente esclusa qualsiasi intenzione di pubblicità palese od occulta: l'indicazione di eventuali siti commerciali tiene conto unicamente dei contenuti atti a soddisfare il punto precedente senza alcun riferimento alla parte commerciale dei siti in oggetto né alcun giudizio implicito od esplicito sui relativi prodotti.


Licenza Creative Commons
Questa opera è pubblicata sotto una
Licenza Creative Commons.