Università degli Studi di Trento
Sistema Bibliotecario di Ateneo - Servizio Fac. di Lettere

RES NOVAS
 3/2005 (LXXXI)
Notiziario (saltuario) di umanesimo digitale

-Siti di interesse umanistico
-Varia
-Info  (comprese: nuove accessioni)
-Risorse elettroniche  (cdrom e abbonamenti online)
-Arretrati

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°°°°°°°°
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

SITI DI INTERESSE UMANISTICO


14 C  NEAR EASTERN RADIOCARBON CONTEXT DATABASE

http://www.context-database.de/

"The CONTEXT-database is intended to offer help in analyzing radiocarbon dates ranging from the Epipaleolithic to the beginning of the Chalcolithic in the Near East. Maps of radiocarbon dated sites for defined absolute time ranges render up to date information easily accessible to scholars as well as non-specialists. In addition, site specific data and bibliographical references are supplied. Access to complementary context information (.e.g to evaluate the geographic position of the sites) within the process of neolithisation will be made public in the future.
Although the data have been standardized and preliminarily checked as far as possible, the quality of the data are obviously not independent of the original sources. The study area was separated into different regions according to environmental parameters. Each region was given its own time scale. On completion of the project in 2005, public access will be made to all menus of the finally checked and corrected database. A complete evaluation-copy of the radiocarbon database is available in CalPal format (s. below). Download the radiocarbon calibration package CalPal for public use from the site http://www.calpal.de/. Online calibration of single C14-dates can be performed using the CalPal-Online website ( http://www.calpal-online.de/). The present database supplies the age-calibrated values for the 68% and 95% probability ranges, as calculated using the calibration curve CalPal2004 SFCP, with underlying INTCAL98 calibration data base." (cit. dal web propr. 30/3/05)

-------------------------

EDR - Epigraphic Database Roma

http://www.edr-edr.it/index_it.html

"L'Epigraphic Database Roma (EDR) è parte costitutiva della Federazione internazionale di banche dati epigrafiche denominata Electronic Archive of Greek and Latin Epigraphy (EAGLE). Come tale, è previsto che possa essere consultata tanto a sé, quanto insieme con le altre banche federate attraverso il portale di EAGLE che è in avanzata preparazione. Allo stato attuale fanno parte della Federazione, oltre a EDR, la Epigraphische Datenbank Heidelberg (EDH) e la Epigraphic Database Bari (EDB).
Nata come base sperimentale per la realizzazione di una banca dati unitaria dell'epigrafia antica che fosse conforme alle delibere prese a Roma nel 1999 dalla Commissione "Épigraphie et Informatique" dell'Association Internationale d'Épigraphie Grecque et Latine (AIEGL), si è costituita come banca a sè nel 2003, quando la medesima Commissione ha preferito non creare una banca unitaria , ma una federazione di banche con caratteristiche comuni sotto un unico portale...
...Attualmente EDR si presenta come struttura ramificata, che conta su un proprio nucleo centrale a Roma presso la cattedra di Epigrafia Latina della Facoltà di Scienze Umanistiche dell'Università di Roma - La Sapienza e su una rete di collaborazioni destinata ad estendersi su tutta l'Italia ed a comprendere Università, Soprintendenze, altri Enti e singoli studiosi. Nell'ambito di EAGLE (che si propone la registrazione di tutte le iscrizioni anteriori al VII sec. d.C., greche e latine, secondo la miglior edizione esistente, eventualmente con ulteriori controlli ed emendamenti e con il corredo di alcuni dati fondamentali e di immagini) alla EDR è stata riservata l'epigrafia di Roma, tranne quella cristiana (campo di EDB), della penisola italiana, di Sicilia e Sardegna.
L'accesso è libero e gratuito ad ogni studioso, ma il prodotto è giuridicamente tutelato contro ogni uso indebito dalle specifiche Direttive europee in tema di Banche Dati e dal loro recepimento nelle varie legislazioni nazionali." (cit. dal web propr. 18/4/05)

-------------------------

CACCIANDO PER GUSTAR - Studi sulla musica italiana del Trecento

http://www.muspe.unibo.it/corso/corsi/sdm/gustar/index.htm

"Dall'ottobre 1998 sei musicologi medievisti di diversa derivazione accademica si sono riuniti in un gruppo di studio che prende il nome da un brano polifonico del compositore di fine Trecento Antonio Zacara da Teramo (Cacciando per gustar di quel tesoro).
Scopo del loro incontro è quello di rilanciare gli studi medievistici in Italia e più in particolare di contribuire ad una più ampia diffusione e conoscenza del repertorio musicale italiano del XIV e XV secolo.  A tal fine hanno attivato un'iniziativa di ricerca aperta alla partecipazione di giovani medievisti, medievisti in pectore, e in generale di tutti coloro che vogliano accrescere la propria formazione o cultura con un'esperienza diretta sul repertorio e sulle fonti musicali del Trecento italiano.
I primi impegni cui attendono sono la pubblicazione di un volume di ampia consultazione (con schede su compositori, manoscritti, forme poetico-musicali e rilievi statistici) aperto a brevi contributi su problematiche generali inerenti a questa musica e alla sua tradizione scritta, e che conterrà un nuovo Repertorio ed incipitario della musica profana italiana (1300-1415).
La compilazione di quest'ultimo sarà condotta di pari passo alla preparazione di un CD-Rom sulla musica italiana del Trecento, ove sarà presente e interrogabile anche il Database della musica profana italiana (1300-1415).
Alla realizzazione di entrambe le opere sovrintende un comitato scientifico e collabora un gruppo di studenti e laureati formatosi nell'ambito del Seminario avanzato sulla musica profana italiana del Trecento, di durata triennale, inserito fra le attività didattiche collaterali del corso di Storia della musica del Corso di Laurea D.A.M.S. dell'Università degli Studi di Bologna." (cit. dal web propr. 12/5/05)

-------------------------

ORTSBLAETTER DES 19.JAHR,  BAYERISCHE LANDESBIBLIOTHEK ONLINE

http://www.bayerische-landesbibliothek-online.de/ortsblaetter/

"Ortsblätter des 19. Jahrhunderts (Pages on Localities of the 19th Century) is one of several useful sites maintained by the Web project Bayerische Landesbibliothek Online, a digital division of the Bavarian State Library. This site is devoted to preserving the 19th century history of the Kingdom of Bavaria by posting online a collection of some 2,400 historical maps of specific Bavarian towns and cities. This impressive sample is only a small part of the State Library's entire holdings. One subpage describes the history of map design in Bavaria, and another explains its technical aspects; both of these pages are accompanied by small bibliographies. Users can search for maps as categorised under Bavaria's seven regions, or by means of an alphabetised list. The site also has a search engine which allows users to search by place name. Scanning quality is excellent, and the site should serve historians and scholars of German Studies for both teaching and research purpos." (cit. da: Humbul 19/5/05)

-------------------------

ANAGRAFE DELLE CORPORAZIONI IN ITALIA DURANTE L'ETÀ MODERNA

http://users.unimi.it/~dssi/corp40/

"Con  questo  database  si  intende  offrire  uno  strumento di  lavoro e  di  ricerca  a tutti coloro che sono interessati a  vario titolo alla  storia  dei sistemi  produttivi  urbani in età  moderna.   La rilevazione compiuta è uno dei risultati della  ricerca   " Corporazioni   e  gruppi   professionali  in Italia  tra  antico  regime  ed  età  ontemporanea"...che  ha visto coinvolti studiosi delle Università di  Milano,  Torino,Bologna,  Venezia,  Roma  e  Siena...
...La  scheda  utilizzata  nella  rilevazione è  stata  tripartita per  riuscire a individuare non solo i  fattori costitutivi del fenomeno  corporativo  ma   anche  la  dinamica  dei  suoi aspetti  funzionali.    Così  mentre  la prima sezione  ( dati di inquadramento ) è   dedicata a raccogliere gli elementi strettamente  anagrafici,   le altre   due   ( rapporti interni e   rapporti esterni )   sono   volte  invece  a   decifrare   i rapporti e le simmetrie endo e infracorporative. In questo modo  si  è  creato  uno  strumento  analitico  in  grado  di fornire  sia  indicazioni  sul  ciclo   di  vita  di  ogni singola istituzione  indagata,  sia  informazioni  sul  suo funzionamento  interno  e  sul  suo confronto con i sistemi locali di potere.
Il database così ottenuto, comprendente i   records  di   703  corporazioni  manifatturiere  e  dedite ai   servizi,   consente   quindi  sia    di   far   emergere  le dinamiche  evolutive  dei sistemi corporativi dei maggiori centri  italiani  dal   XVI  al  XIX  secolo  che  di  effettuare valutazioni  di   carattere   comparativo   all'interno  della penisola." (cit. dal web propr. 19/5/05)

-------------------------

BIR01 - Bibliografia italiana di studi sull'Umanesimo e il Rinascimento

http://ps610.iris.firenze.it/ALEPH/A8QNCRGGPKR88AK75YHSAK64ARL3BK2LGR78QLJQJK9CIUAKVQ-06153/start/bir01

"The online version of the Bibliografia italiana di Studi sull'Umanesimo e il Rinascimento (BIR) makes available bibliographic citations concerning various aspects of late medieval and Renaissance civilization, focusing on works published in Italy during the last few years. Citations include references to editions of original texts, mongraphic studies (including later editions, facsimile reprints and translations), journal articles, analytics of collected works and reviews of relevant Italian and foreign publications. Excluded from the BIR are non-print media publications, works of a popular or purely didactic nature, and notices which consist simply of an announcement of publication. The online BIR is a cumulative database, updated daily by the addition of references to the most recent material." (cit. dal web propr. 20/5/05)

-------------------------

VILLA I TATTI - The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies

http://www.itatti.it/general_inf.html

"In 1900, the eminent historian and critic of late medieval and Renaissance art, Bernard Berenson, took up residence at Villa I Tatti. He continued to live there until his death in 1959. In his will, he bequeathed the estate, located on the outskirts of Florence, and his vast collection of books, photographs, and works of art to Harvard University, from which he had received an A.B. in 1887... The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies at Villa I Tatti is devoted to advanced study of the Italian Renaissance in all its aspects: the history of art; political, economic, and social history; the history of science, philosophy, and religion; and the history of literature and music...
...Villa I Tatti provides the resources of its unique library, which contains approximately 130,000 volumes and an archive of more than 300,000 photographs and other visual materials (the Fototeca Berenson); the library also subscribes to nearly 500 learned journals. Each Fellow is given a study and the opportunity to associate daily with other members of the I Tatti community as well as with the many distinguished Renaissance scholars who continually visit and use the library. A regular series of lectures is sponsored by the Center, and international conferences of an exploratory, usually interdisciplinary, nature are held every year or so at Villa I Tatti. There is also an active publication program including the biennial journal, I Tatti Studies: Essays in the Renaissance." (cit. dal web propr. 20/5/05)

-------------------------

BIVIO - Biblioteca Virtuale On-Line

http://www.bivionline.it/it/index.html

"Il progetto è nato dalla collaborazione tra l' Istituto di Studi sul Rinascimento e il Centro di Ricerche Informatiche per le Discipline Umanistiche (Signum) della Scuola Normale Superiore di Pisa, realizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali, con l'intento di orientare ricerche storiche, filosofiche, storico-artistiche, filologiche alla costituzione di una biblioteca virtuale on line, capace di offrire testi rari nelle edizioni e traduzioni più significative, rese consultabili da adeguati sistemi informatici, garanti di ricerche a vari livelli, dai più semplici ai più sofisticati (frequenze, concordanze, rapporto tra testi e immagini).
La previsione di collegare orientamenti diversi di ricerca mira alla possibilità di utili verifiche incrociate al fine di concretare una generosa storia della cultura nelle sue reali tangenze e nella sua evoluzione col sussidio anche di archivi strumentali (quali i Lessici enciclopedici o i Citati).
La biblioteca presenta i testi ordinati per autore/titolo nella sezione Autori o nella sezione Proposte di lettura, che riunisce i documenti della cultura rinascimentale che risultano affini e omogenei per una ricerca tematica. Si possono scegliere uno o più testi in lettura o per le ricerche selezionando le preferenze sia nell'elenco degli Autori, che in quello delle Proposte di lettura." (cit. dal web propr. 23/5/05)

-------------------------

BEdT - Bibliografia Elettronica dei Trovatori

http://www.bedt.it/

"La BEdT, Bibliografia Elettronica dei Trovatori, è una base di dati relazionale dedicata alla lirica dei trovatori provenzali, nucleo di un possibile archivio in linea di tutta la tradizione lirica medievale europea (autori, testi, metrica, manoscritti, bibliografia moderna)...
...La logica dell'applicazione, allo stato attuale, non prevede ricerche di tipo semantico, non essendo previsti moduli di ricerca avanzata nello specifico del testo.E' stato privilegiato, in questo stadio progettuale, un'efficace modello di presentazione del dato. Nonostante ci non mancano interessanti prospettive individuabili già ad una prima visione dei dati così disposti. Si vedano, a titolo di esempio, i moduli relativi ai rapporti sui testi basati sulla ricerca per elementi strutturali quali schema metrico, rimico, genere ed argomento, capaci di evidenziare, anche a colpo d'occhio, sia un'estrema variabilità delle tipologie del corpus sia numerose suggestioni e associazioni potenzialmente inedite.
Si sottolinea il fatto che una tale impostazione di interfaccia comunque aperta a una successiva implementazione di ulteriori moduli di ricerca, mentre di fatto gi pronta ad accogliere, senza sostanziali modifiche, un numero indefinito di nuovi repertori contestualizzati alle diverse realtà della ricerca in campo filologico." (cit. dal web propr. 23/5/05)
Per l'accesso è prevista una registrazione gratuita ed immediata. Qui si trova una descrizione dettagliata della base dati.

-------------------------

RIALTO - Repertorio informatizzato dell’antica letteratura trobadorica e occitana

 http://www.rialto.unina.it/

"Il Repertorio informatizzato dell’antica letteratura occitana si propone di immettere in rete, in edizioni critiche affidabili, l’intero corpus letterario occitano medievale. Nato da un’idea di Luigi Milone e di Costanzo Di Girolamo come parte delle ricerche di occitanistica cofinanziate dal Ministero italiano dell’istruzione, dell’università e della ricerca e da singoli atenei (Bari, Firenze, L’Aquila, Messina, Napoli Federico II, Padova, Pisa, Salerno, Torino e Venezia Ca’ Foscari), il progetto è aperto alla collaborazione attiva dell’intera comunità scientifica internazionale.
Nella prospettiva della filologia informatica, il Rialto può definirsi una biblioteca digitale dinamica: i testi ad esso consegnati o appaiono in nuove edizioni o sono riveduti, quando è il caso, dagli stessi editori o da collaboratori, che indicano in nota ogni modifica introdotta, o possibile, rispetto alle edizioni già apparse a stampa; le edizioni più antiche sono anch’esse oggetto di revisione, mediante ritocchi a errori materiali, concisi aggiornamenti bibliografici o la segnalazione di soluzioni testuali alternative avanzate da altri. Ciascuna edizione potrà essere nuovamente corretta o modificata in futuro dall’editore o dal revisore, ma resterà comunque traccia, nel sito, della versione precedente in modo da permettere rinvii bibliografici non ambigui. Ogni versione è datata all’anno, al mese e al giorno. Di alcuni autori si forniranno inoltre due o più edizioni, com’è già il caso di Folquet de Marselha e come lo sarà tra poco di Guglielmo di Poitiers e di Arnaut Daniel, e ciò anche allo scopo di evitare l’ ‘effetto internet’, cioè la tendenza a citare i testi immediatamente disponibili in linea, normalmente offerti in un’unica edizione.
Così concepita, una biblioteca digitale dinamica non si sostituisce né si contrappone all’editoria cartacea, stabilendo piuttosto con essa una relazione di complementarità. La rete può anticipare la pubblicazione (perché a tutti gli effetti, anche legali, di pubblicazione si tratta) di edizioni che poi appariranno a stampa; non avendo limiti di spazio, può contenere una documentazione improponibile in un libro, a cui però dal libro è possibile rimandare." (cit. dal web propr. 23/5/05)

-------------------------

CAIRSS FOR MUSIC - ComputerAssisted Information Retrieval Service System

http://imr.utsa.edu/CAIRSS.html

CAIRSS is a bibliographic database of music research literature in music education, music psychology, music therapy, and music medicine. Citations have been taken from 1,354 different journal titles; 18 of which are primary journals, meaning that every article ever to appear is included. The primary journals are: Arts in Psychotherapy; Bulletin of the Council for Research in Music Education; Bulletin of the National Association for Music Therapy; Contributions to Music Education; Hospital Music Newsletter; International Journal of Arts Medicine; Journal of the Association for Music and Imagery; Journal of Music Teacher Education; Journal of Music Therapy; Journal of Research in Music Education; Medical Problems of Performing Artists; Music Perception; Music Therapy; Music Therapy Perspectives; Psychology of Music; Psychomusicology; The Quarterly Update: Applications of Research to Music Education." (cit. dal web propr. 23/5/05)

-------------------------

IRCAM - Institut de Recherche et Coordination Acoustique/Musique

http://www.ircam.fr/

"Georges Pompidou initie en 1969 la création de l'Institut de Recherche et Coordination Acoustique/Musique dont il confie la direction au compositeur et chef d'orchestre Pierre Boulez. L’Ircam devient alors, et demeure aujourd’hui encore, un centre unique au monde, dédié à la recherche et la création musicale contemporaine. L'Ircam est associé au Centre Pompidou et placé sous la tutelle du ministère de la Culture et de la communication. Depuis 1995, l'Ircam et le CNRS sont partenaires dans le cadre d'une unité mixte de recherche SMTS (Sciences et technologies de la musique et du son - UMR 9912).
Au départ, projet d’un homme, Pierre Boulez, compositeur, chef d’orchestre et théoricien de la musique, l’Ircam relaiera les utopies et conceptions esthétiques de son fondateur, faire se rencontrer art et science pour élargir l’instrumentarium et renouveler le langage musical. A la fin des années 1970, l’Ircam propose la réflexion la plus avancée sur l’informatique musicale dans le monde.
Avec l’arrivée de Laurent Bayle en 1992, la structure s’ouvre artistiquement à d’autres formes, et travaille à la recherche de nouveaux publics, au travers notamment d’un rendez-vous, le festival Agora. D’autre part, afin d’accompagner le développement de l'informatique personnelle et des réseaux, la création du Forum permet une diffusion du savoir-faire Ircam dans le monde entier. Depuis 2002, Bernard Stiegler, philosophe, en a pris la direction et réaffirme la vocation première de l'Ircam : la coordination entre recherche et création. S’attachant à renouer les relations entre art et science, le projet de l’Ircam s’inscrit de plain-pied dans les problématiques contemporaines telles que les rapports entre industries culturelles et création.
S’appuyant fortement sur la présence des compositeurs et artistes invités à dialoguer avec ses équipes scientifiques, l’Ircam contribue au débat posé par les enjeux actuels, qu’ils soient théoriques, musicaux, esthétiques ou politiques." (cit. dal web propr. 23/5/05)

-------------------------

C.S.C. - Center of Computational Sonology   (Univ. Padova)

http://www.dei.unipd.it/ricerca/csc/

"C.S.C. has been mainly a centre of promotion and cultural diffusion of musical informatics since its costitution . Thanks to the collaboration among experts of various disciplines it has been possible to create an interdisciplinar group, which has been and still is one of the greatest international landmarks in our sector. It also has come to be part of contemporary musical history. The activity of C.S.C. is split into four sections: scientific research, musical research, production and execution of musical works, didactics...
...C.S.C scientific research is the premiss for the other activities of musical informatics and one of the most typical features of the Centre. Today it is possible to produce musical works just thanks to the big investments in research that begun in 1979 when the Centre was founded. At the beginning research was mainly focused on system of synthesis; nowadays, the Centre is working on restoration of audio documents, tunning of new techniques of synthesis, analytical tools, techniques of sound spatialization, complex dynamic systems and analysis and morphing of expressive content in music performances. Great results have been obtained by C.S.C. in all these fields with the consequent estimation from even the international academ ic community. In addition, C.S.C. keep on researching and organizing their activities by seeking support on teach ers belonging to the board of directors and also on researchers, external staff, but particularly on all the students attending the course of "computer music" at the Dipartimento di Elettronica ed Informatica which is historicaly bound to the C.S.C." (cit. dal web propr. 23/5/05)

-------------------------
 
 

inizio
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°°°°°°°°
 
 

VARIA

BIBLIOTHECA MOZARTIANA
"Die Bibliotheca Mozartiana im ersten Stock des Mozarteums, die mit ca. 35.000 Titeln der Forschung dient, ist die umfangreichste Mozart-Bibliothek der Welt. Diese im Salzburger Jugendstil errichtete Bibliothek enthält neben Spezialliteratur zu Mozart und zum 18. Jahrhundert Musik- und Briefautographe der Familie Mozart, Erst- und Frühdrucke sowie zeitgenössische Kopien von Werken W.A. Mozarts und von Komponisten des 18. und 19. Jahrhunderts." (cit. dal web propr. 23/5/05)
Online il catalogo per autori e argomenti
http://www.mozarteum.at/03_Wissenschaft/03_Wissenschaft_Bibliothek.asp?SID=281936914124857

STONE PAGES
Guida web amatoriale ma pregnante e ben fatta: “Stonehenge, stone circles, dolmens, ancient standing stones, cairns, barrows, hillforts and archaeology of megalithic Europe“. Contiene centinaia e centinaia di foto ad alta definizione di siti megalitici europei: alcuni sono anche visibili a 360° e tutti sono ingrandibili e dotati di una scheda storica e descrittiva. Links ad altri siti di interesse megalitico e più in generale preistorico; dispone di un forum e della possibilità di ricevere una newsletter via email.
http://www.stonepages.com

ARI - Anthropology Resources on the Internet
"Why did "Anthropology Resources on the Internet" (ARI) become the WWW VL History : Archaeology/Prehistory? In 2004 the WWW VL History Central Catalogue lacked a maintainer for its archaeology and prehistory indexes. Due to the work of allen lutins (1995-1999) and bernard clist (1999-2004), ARI has become one of the main archaeology/anthropology directories on the Internet. It was suggested, and accepted, to have ARI stepping in as the archaeology/prehistory index of the WWW VL History network...
...This is a comprehensive list of Internet Resources which are directly and primarily of anthropological relevance. In order to retain manageability, sites which only tangentially deal with anthropology, such as native issues, "primitive art", history, etc. are omitted.
It is obvious due to academical standards the contents of the Directory aim to give surfers the most objective and exhaustive information on whatever area, country or people. Listing web sites e.g. in China does not mean the webmaster does not keep a close eye on what is going on in neighbouring Tibet!" (cit. dal web propr. 30/3/05)
http://www.anthropologie.net/

TREASURES IN FULL
"High-quality digital editions, free to your desktop. Examine every page of rare historic works; compare different editions side-by-side; choose standard or magnified view; read supporting material by our curators and other experts." (cit. dal web propr. 4/4/05)
Dalla British Library, contiene finora: Shakespeare in Quarto, Caxton's Chaucer, Gutenberg Bible, Magna Carta, Renaissance Festival Books - coming soon
http://www.bl.uk/treasures/treasuresinfull.html

HISTORISCHE KARTEN VON BAYERN
"Historische Karten von Bayern is a straightforward and extremely valuable and informative resource hosted by the Bavarian Regional Library Online (BLO), a Web project linked to the Bavarian State Library (BSB). The site offers over 370 historical maps, claiming that these are the most attractive sources in the BSB's collection, and promises to post more. The maps focus on the topography and geography of Bavaria from the sixteenth to twentieth centuries, with most examples dating from the eighteenth and nineteenth centuries. As such, they will be quite valuable for scholars of German History. The maps can be found either through the site's search engine, or through a good alphabetical index. Each entry gives a colour thumbnail of the map, with easy zoom functions. There are also details on the size of each original, its date, publisher, and archival information at the BSB."  (cit. da: Humbul  5/5/05)
http://www.bayerische-landesbibliothek-online.de/histkarten/

EARLY 19th-CENTURY RUSSIAN READERSHIP & CULTURE
"The Web Site "Early 19th-century Russian readership and culture" is a hypertext archive run out of the Slavic and East European Library, University of Illinois at Urbana-Champaign, and directed by Miranda Remnek. It forms a database of extracts in both Russian and English of nineteenth century Russian texts. The textual content chosen includes: fiction; journalism; memoirs; and travel accounts. It is supplemented by a bibliography, methodology of the project, images of publications and persons, and a useful section which includes very short biographies, a dictionary (which is in fact a very brief glossary), maps, and a table of civil ranks.
For ease a master list of texts which will eventually be included is also online. The collections can be searched by author, title or date and include both foreigners writing on Russia...An excellent resource, although the texts are not reproduced fully but in excerpts. This is a good site for textual analysts, and Russian literary students and scholars."  (cit. da: Humbul  5/5/05)
Consente anche la ricerca all'interno dei testi sia in caratteri latini che in cirillico.
http://www.library.uiuc.edu/spx/rusread/

GIACOMO CORNA-PELLEGRINI
Bibliografia delle opere del geografo italiano: libri, saggi, articoli ed altro. Al momento 78 documenti  di cui viene illustrato (in italiano) il contenuto e i riferimenti bibliografici essenziali.
http://www.ub.es/geocrit/b3w-21.htm

DIZIONARIO STORICO DELLA SVIZZERA
"L'applicazione dà accesso alla lista completa delle voci del Dizionario storico della Svizzera (DSS), che sarà pubblicato contemporaneamente in italiano, in tedesco e in francese (per ogni lingua sono previste 35'000 voci). Ogni voce è scritta nella lingua dell'autore (lingua originale) e viene successivamente tradotta nelle altre due lingue.
Il DSS è in corso di redazione: per questo motivo i testi non sono ancora disponibili per ogni lemma che compare nella lista. I testi delle voci che si trovano su questo sito sono stati redatti dalla redazione centrale e riletti e approvati dai singoli autori. Di pari passo con l'avanzamento dei lavori, nuovi testi saranno disponibili (vedere in proposito sulla prima pagina della sezione «Ricerca» la data dell'ultimo aggiornamento).Il DSS comprende voci di diverso tipo: biografie, voci geografiche e voci tematiche riguardanti la storia svizzera dalla preistoria all'epoca contemporanea. Ogni voce è composta dai seguenti elementi:
-Data dell'ultimo aggiornamento
-Titolo (titolo della voce, lemma o parola-chiave)
-Testo (le voci più estese sono suddivise in capitoli e sottocapitoli)
-Bibliografia e fonti
-Firma dell'autore/dell'autrice e sigla del traduttore/della traduttrice." (cit. dal web propr. 12/5/05)
Contiene anche il  Lexicon istoric retic (LIR): il primo dizionario tematico della Svizzera romancia.
http://www.dhs.ch/

ALINARI - Archivio online
"Fondata a Firenze nel 1852, la Fratelli Alinari è la più antica azienda al mondo operante nel campo della fotografia, dell’immagine e della comunicazione. La nascita della fotografia e la storia dell'Azienda sono legate da un percorso comune di evoluzione e crescita, testimoniato oggi dall'immenso patrimonio di 3.500.000 di fotografie di proprietà, raccolto negli attuali Archivi Alinari...
...Nel 2001 si inaugura l’archivio digitale, che continua ad espandersi con un aumento costante ed in progress delle immagini consultabili on line. Oggi ci sono oltre 200.000 immagini ricercabili sul sito business Alinari Archives e più di 100.000 disponibili nella sezione Education." (cit. dal web propr. 23/5/05)
http://www.alinari.com/

CAA - Centro di Antichità Altoadriatiche
"Il Centro di Antichità Altoadriatiche è stato fondato nel 1968 dal prof. Mario Mirabella Roberti, già Soprintendente alle Antichità della Lombardia e docente universitario a Trieste, con lo scopo di promuovere incontri di studio e incentivare la ricerca scientifica sulla storia, l’archeologia, l’arte e la linguistica dell’area altoadriatica dalla preistoria al medioevo. Il Centro è  un’associazione culturale senza fini di lucro che si avvale esclusivamente della collaborazione di volontari e che, da ormai più di 30 anni, organizza le Settimane di Studi Aquileiesi e le Giornate di Studio dedicate a singoli centri urbani." (cit. dal web propr. 23/5/05)
http://www.aaadaquileia.it/aaadaquileia.htm

CTR - Centro Tempo Reale
"Il Centro Tempo Reale è stato fondato da Luciano Berio nel 1987 con lo scopo di realizzare, come recita lo statuto, "attività di ricerca, produzione, didattica musicale, promozione della cultura musicale, organizzazione di corsi di formazione e specializzazione musicale nell'ambito delle finalità di utilità sociale", promovendo "contatti con altri centri di cultura attiva, musicale e non musicale in Italia e all'estero".
Dalla sua fondazione il Centro è luogo privilegiato di ricerca, sviluppo e pratica di nuove tecnologie applicate alla musica - informatica musicale, spazializzazione del suono, elaborazione numerica dei segnali in tempo reale - e si pone come importante punto di riferimento nazionale e internazionale per compositori e musicisti attivi nel settore. Gli enti soci dell'Associazione sono la Rai, la Regione Toscana, il Comune di Firenze. Inoltre, il Centro è sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali." (cit. dal web propr. 23/5/05)
http://www.centrotemporeale.it/index.php
 

NOVITÀ nella Rassegna degli strumenti informatici per lo studio dell’antichità classica
Aggiornamento al 3 maggio 2005

NOVITÀ in  Reti Medievali
Aggiornamento  al  21 maggio 2005
Presentazione di Reti Medievali in Power Point (aggiornamento: aprile 2004)

NOVITÀ in  Italianistica Online
Aggiornamento al  18 maggio 2005

NOVITÀ nella Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
Aggiornamento al 26 maggio 2005

NOVITÀ in  SWIF - Sito Web Italiano per la Filosofia
Aggiornamento al 25 maggio 2005
 

inizio

 
 

°°°°°°°°°°°°
°°°°°
 

INFO

ISEC - Istituto per la Storia dell'Età Contemporanea
"La Fondazione ISEC partecipa al dibattito storiografico e incoraggia la ricerca sulla storia contemporanea sostenendo l'avvio di studi originali, lungo tre filoni tematici: il lavoro e l'impresa, la politica e la cultura, la storia della società e del conflitto sociale
La Fondazione ISEC incentiva lo studio della storia attraverso operazioni di censimento e di pubblicazione di strumenti archivistici e bibliografici." (cit. dal web propr. 30/3/05)
Contiene anche utili linksad istituzioni analoghe.
http://www.fondazioneisec.it/index.php

MICHAEL - Multilingual Inventory of Cultural Heritage in Europe
"The proposal of MICHAEL (Multilingual Inventory of Cultural Heritage in Europe), approved in the framework of the eTen programme, was born on the basis of the joint efforts of Italy, France and United Kingdom on interoperability and inventories carried out for MINERVA; it can be considered a MINERVA spin off. The project will define a common approach and a model of digital cultural heritage services that will be applied across the participating nations....
...The key objectives of the project are to add value to the European cultural heritage and to encourage interoperability and the use of common standards across major national digital cultural heritage initiatives. The MICHAEL project is a multi-national deployment of a cultural portal platform already in use in France. It focuses on the integration and alignment of many national initiatives in the digital cultural heritage sector, including the most important initiatives in France, Italy and the UK. The project will deliver interoperability of national cultural portal initiatives and a high-quality end-user service, which will facilitate the exploitation of European cultural content resources.
These national initiatives will take place regardless of the availability of funding from the eTen programme. However, support from eTen will enable the national bodies to devote resources to the integration and alignment of their initiatives, adding great value from the European perspective as well as facilitating the end-user.
The project will establish an international online service, which will allow its users to search, browse and examine multiple national cultural portals from a single point of access. The end user will use the MICHAEL service to find and explore European cultural heritage material, which can be accessed over the Internet. This material may include learning resources, catalogue information or the description of physical collections; however, the majority of this material will be digitised cultural heritage assets such as images, 3D models and meta-data descriptions of archaeological sites, buildings, paintings, sculpture etc. etc." (cit. dal web propr. 14/4/05)
http://www.michael-culture.org/index.html

Dizionario Latino
Dizionario Latino Italiano e Italiano Latino: attualmente consta di circa 18.000 vocaboli e 1.000 frasi o espressioni idiomatiche. Essenziale e spartano, può essere utile quando si è in giro e non si ha a disposizione un dizionario completo di esempi e altre informazioni.
Le frasi idiomatiche e i modi di dire si devono cercare digitando una sola delle parole che li compongono (tra le più significative) e non tutta la frase (in latino, digitando alea oppure iacio, si trova anche alea iacta est; in italiano, digitando dado oppure trarre, si trova anche il dado è tratto). Essendo un dizionario di latino classico è inutile cercare parole moderne.
http://www.gamoto.net/dizionario-latino/

GFA - Göttinger Forum für Altertumswissenschaft
Rivista specializzata in antichità greco-romane (storia, filologia, archeologia etc.): pubblica gli articoli in full-text gratuitamente, ma è possibile ricerverli anche in formastampata o su cdrom.  Si può sottoscrivere una newsletter per ricevre informazione sulle nuove pubblicazioni.
 http://www.gfa.d-r.de/

Greek font archive
"Greek fonts come in two basic types, or "codings": Unicode fonts, which use the ISO/Unicode standard, and other, idiosyncratic fonts. Unicode fonts make use of a worldwide standard for all international alphabets; all Unicode fonts are interchangeable, i.e. you may change text from one Unicode font to another. Therefore Unicode fonts are to be preferred in all circumstances. Non-Unicode fonts, such as SGreek, SuperGreek, TekniaGreek, etc., are for the most part incompatible with one another, and make transporting documents from one person to another extremely difficult. Use of these fonts is to be discouraged under all circumstances. This archive provides links for non-Unicode fonts for "legacy" purposes (i.e. backwards compatibility with older systems and older documents)." (cit. dal web propr. 18/4/05)
http://gainsford.tripod.com/archive.htm

CLAC - Círculo de Lingüística Aplicada a la Comunicación
"Círculo de Lingüística Aplicada a la Comunicación (CLAC) is a peer-reviewed electronic journal devoted to the application of linguistic theory to real language usage...The majority of articles are written in Spanish (although there are some articles in English, French, Portuguese and German) and the journal's focus is predominantly - but by no means exclusively - Spanish language and linguistics, related to both the Iberian peninsula and Latin America. Users may browse articles by issue, author, or by type of contribution such as book review or announcement (new peer-reviewed journals are announced via this publication). The journal's articles are diverse, and users will find studies on, for example: aspects on syntax in conversational Spanish; the question of sexism in Spanish lexicography; and sociolinguistic and didactic considerations on English-Spanish cross-cultural awareness. The linguistics of other European languages also feature to a significant extent in the journal, as do studies of language teaching and learning. The diversity of the contents means that this journal should have a wide appeal, and offer material of interest to anyone working within Linguistics.”  (cit. da: Humbul  27/4/05)
http://www.ucm.es/info/circulo/

Jerga de habla hispana
Dizionario dei modi gergali (parole ed espressioni) parlati nei paesi di lingua ispanica: suddiviso per nazioni, dispone anche di un motore di ricerca interno. Mediante un forum vengono anche costantemente tenuti aggiornati i significati. Il sito offre altre tre interessanti sezioni:
-Términos "compartidos" por varios países
-Ejemplos prácticos de jerga en oraciones
-Curiosidades jergales
http://www.jergasdehablahispana.org/

SIdM - Società Italiana di Musicologia
"La Società Italiana di Musicologia è nata nel 1964 con lo scopo di valorizzare gli studi di musicologia e favorire lo sviluppo e la diffusione della cultura musicale: a sostegno della ricerca musicologica la SIdM promuove progetti di ricerca, organizza convegni di studio, realizza attività editoriali. Pubblica due periodici - «Rivista Italiana di Musicologia» (RIdM) e «Fonti Musicali Italiane» (FMI) - un Bollettino d’informazione (semestrale), varie collane di testi musicologici e di edizioni musicali. La SIdM interviene nei settori dei beni musicali e degli insegnamenti musicali e musicologici; promuove i contatti tra gli studiosi e cura la diffusione degli studi musicologici italiani." (cit. dal web propr. 27/4/05)
Delle due riviste, di FMI sono consultabili online sommari, abstract e bibliografie, e di RIdM i sommari, l'indice dei nomi e, dei più recenti, anche gli abstract.
http://www.sidm.it/

Electronic Theses Online
Joint Information Systems Committee (JISC), Consortium of Research Libraries in the British Isles (CURL) e British Library annunciano Electronic Theses Online, un servizio nazionale per la conservazione e l'accesso elettronico alle tesi di laurea. Il nuovo servizio offrirà l'accesso al testo completo delle tesi archiviate sul server della British Library e di quelle ospitate in diverse collezioni di Istitutional Repositories del Regno Unito.
Il nuovo servizio renderà dunque accessibile a ricercatori e studenti un insieme di documenti che raccolgono il lavoro di ricerca della comunità accademica britannica e costituiscono una risorsa essenziale per la ricerca nei vari campi disciplinari. (fonte: Burioni)
http://www.bl.uk/news/2005/pressrelease20050407.html
http://www.iwr.co.uk/IWR/1162387

SEL - Sociedad Española de Lingüística
"La Sociedad Española de Lingüística es una entidad de carácter generalista que inició su andadura, el 27 de enero de 1970, cuando en España todavía no existía ningún marco académico independiente y definido para la lingüística teórica o general y se imponía con gran urgencia la creación siquiera de un ámbito de carácter científico. Sus miembros fundadores provenían de las especialidades y disciplinas más afines, en especial de la filología clásica e hispánica.
La falta originaria de estructuración académica oficial ha favorecido, sin duda, el talante abierto de las actividades de la Sociedad, gracias al cual no sólo predomina un elevado espíritu de compañerismo y eficacia entre los expertos y los principiantes, sino que también éstos se han visto acogidos por una óptima plataforma para iniciarse en su trayectoria profesional y darse a conocer en el mundo científico y académico.
Aunque en la actualidad existe ya un incipiente marco académico oficial para la Lingüística General, y han proliferado tanto las especializaciones como las modalidades y las escuelas -y con ellas las asociaciones sectoriales y de especialidad-, persiste sin la menor duda la necesidad de potenciar el espíritu generalista de entidades pioneras como la Sociedad Española de Lingüística, abierta a todos los estudiosos sin excepción para brindarles un foro de información, debate y cooperación, a través de los Simposios y de la Revista Española de Lingüística, a cambio de una cuota al alcance de cualquier economía o incidencia laboral." (cit. dal web propr. 4/5/05)
http://www.uned.es/sel/

Österreichische Austauschdienst  - Austrian Exchange Service
"The Austrian Exchange Service (ÖAD) – Agency for International Co-operation in Education and Research is the biggest non-profit-making service organisation in the field of international academic mobility in Austria.
For more than 40 years we have been promoting and supporting international mobility and co-operation in the fields of university education and general education." (cit. dal web propr. 5/5/05)
http://www.oead.ac.at/

Le conjugueur
Sito ove si trova un ottimo coniugatore dei verbi francesi: molto rapido e preciso. All'interno della pagina si trovano anche: Il GDT (Grand dictionnaire terminologique) che consente la ricerca per termine e all'interno delle definizioni, oltre a traduzione inglese e latina e viceversa; il TLFi (Trésor de la Langue Française informatisé) che consente una ricerca per termine (anche con correttore d'errori), per scorrimento o fonetica; Orthonet, dizionario ortografico.
Ospita anche, a cura dello stesso autore, un coniugatore spagnolo e uno inglese (in costruzione).
http://www.leconjugueur.com/frindex.php

INDA - Istituto Nazionale del Dramma Antico
"L'Istituto Nazionale del Dramma Antico nasce da un'iniziativa del Conte Mario Tommaso Gargallo...Il primo Ciclo di Spettacoli Classici viene inaugurato il 16 aprile 1914 con l'Agamennone di Eschilo...Nel 1978 l'INDA diviene ente pubblico non economico e infine, nel 1998, con la volontà di operare una ristrutturazione profonda dell'Istituto, il preesistente ente pubblico è trasformato in Fondazione. Con la stagione teatrale 2000/2001 viene realizzato un obiettivo primario della nuova Fondazione: trasformare l'antico ciclo di spettacoli classici da biennale ad annuale. A questo si accompagna nel 2002 la riedizione di Dioniso, la rivista scientifica di studi sulla drammaturgia classica, la cui pubblicazione, pur intervallata da periodi di pausa, risale al 1914, l'anno del primo ciclo di Spettacoli Classici. Tra le più recenti attività che hanno caratterizzato questo periodo di rinascita dell'Istituto ci sono importanti collaborazioni. L'INDA ha infatti curato l'iniziativa ''Colosseo 2000 - Progetto Sofocle'' che ha visto la riapertura dell'Anfiteatro Flavio agli spettacoli dopo 1500 anni...Nel tempo, non è cambiato tuttavia l'intento da cui l'Istituzione trae origine: il desiderio di riscoprire e riproporre la lezione vitale e feconda del teatro antico, rivivendo nel nostro tempo l'urgenza politica e culturale dei testi classici e la forza della loro passione." (cit. dal web propr. 19/5/05)
http://www.indafondazione.org/

AML - Archives et Musée de la Littérature
"Fondés en 1958, les Archives et Musée de la Littérature assurent la conservation et la mise en valeur du patrimoine littéraire et théâtral de la Belgique francophone. Subsidiés par la Communauté française de Belgique , les AML sont installés à la Bibliothèque royale de Belgique et en gèrent, en dehors de leurs collections propres, les collections liées à leur objet.
Les collections sont composées de manuscrits, de correspondances, d'ouvrages, de photos ou autres supports iconographiques, de documents audiovisuels ou de coupures de presse relatives aux auteurs belges de langue française. Une documentation de première importance sur la vie théâtrale en Belgique francophone donne lieu à la constitution d'une banque de données et à la réalisation de l'Annuaire du Spectacle de la Communauté française de Belgique. Ces documents s'ajoutent à tout ce qui a trait aux écrivains de théâtre (tapuscrits inédits inclus).
Des documents précieux pour la connaissance et l'histoire de l'édition francophone en Belgique font également partie du patrimoine des Archives et Musée de la Littérature, lesquels peuvent en outre se prévaloir d'une bibliothèque littéraire internationale de premier ordre. Celle-ci met notamment à la disposition des lecteurs et des chercheurs une collection de revues littéraires unique en Belgique." (cit. dal web propr. 20/5/05)
http://www.aml.cfwb.be

Sinonimi Master
Formidabile dizionario italiano di sinonimi e contrari: non solo parole e lemmi, ma anche modi di dire ed espressioni composte. Ogni indicazione è a sua volta cliccabile riviando alla rispettiva voce permettendo così di chiarire le diverse accezioni.
http://www.homolaicus.com/linguaggi/sinonimi/

Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza
"L´Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza è stato costituito a Torino nel febbraio del 1966 per iniziativa, fra gli altri, di Ferruccio Parri e dell´allora sindaco di Torino Giuseppe Grosso. Ha avuto come presidenti Franco Antonicelli e, successivamente, Paolo Gobetti.
I suoi principali compiti istituzionali consistono nel reperimento e nell´opera di conservazione di tutte le pellicole cinematografiche girate durante la Resistenza e di quelle concernenti la guerra partigiana, i regimi fascista e nazista, l´antifascismo, la deportazione in Italia e in Europa nel corso della Seconda guerra mondiale; nella sistematica raccolta di testimonianze videoregistrate riguardanti gli anni fra le due guerre mondiali, il periodo della guerra e della lotta partigiana, il secondo dopoguerra; nello studio, inoltre, del mezzo cinematografico in genere come fonte documentaria e come mezzo di comunicazione e divulgazione della storia contemporanea, attraverso la promozione di attività di ricerca e convegni, iniziative didattiche a vari livelli e la produzione e diffusione di film documentari e programmi video." (cit. dal web propr. 24/5/05)
http://www.ancr.to.it/

International Society of Phonetic Sciences
"ISPhS is an international society serving phoneticians from all over the world. While most of our members are phoneticians, many also work in related fields, like linguistics, phonology, physics, the speech sciences. In short, ISPhS serves all areas of the communication sciences. Since its establishment in 1938, the goal of the Society is to foster and develop our discipline in all parts of the world." (cit. dal web propr. 24/5/05)
http://www.isphs.org/main.htm

Rassegna degli Strumenti Informatici per lo Studio dell'Antichità Classica
"A partire dal mese di aprile 2005 la Rassegna può contare sul sostegno finanziario del progetto Ex-MURST 60% su "Strumenti digitali per la ricerca e la didattica in Storia Antica, tra applicazioni pratiche e riflessioni metodologiche", stanziato dalla nuova sede del curatore, l'Università degli Studi della Calabria, con il supporto delle eccellenti attrezzature del Laboratorio Multimediale per le Fonti Storiche attivo presso il Dipartimento di Storia di di UniCal.
http://www.rassegna.unibo.it/index.html

Portale Italiano per la Mobilità dei Ricercatori
"Il Portale italiano per la mobilità dei ricercatori ha lo scopo di fornire assistenza e informazioni aggiornate, corrette e di facile accesso, ai ricercatori in mobilità e agli operatori del settore nelle varie strutture italiane, fornendo anche informazioni generali sulle politiche europee, nazionali e regionali e sul sistema della ricerca in Italia.
Il Portale offre anche informazioni pratiche a livello nazionale agli operatori che si occupano della mobilità dei ricercatori su questioni amministrative e di lavoro (visti, permessi di soggiorno e di lavoro, previdenza sociale, tasse, salute e cure mediche) allo scopo di supportali nella gestione delle procedure per l'ingresso e il soggiorno in Italia dei ricercatori.
Il portale offre, inoltre, accesso al Portale Europeo per la Mobilità dei Ricercatori e fornisce informazioni su borse di studio e finanziamenti e sulle opportunità di lavoro nel campo della ricerca. I ricercatori italiani che intendono svolgere un periodo di mobilità in Europa possono visitare i Portali nazionali per la mobilità dei ricercatori e chiedere assistenza ai Centri di mobilità del Paese ospitante." (cit. dal web propr. 26/5/05)
A cura della Fondazione CRUI la cui missione è dal 2001 affiancare la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane nella gestione delle attività mirate all'innovazione del sistema universitario nazionale con le seguenti finalità: studiare e realizzare iniziative per favorire la competitività dell'università italiana a livello europeo e internazionale; offrire servizi e prodotti altamente qualificati ai soggetti coinvolti nel sistema universitario; rendere disponibili spazi e strutture logistiche per promuovere i progetti di innovazione.
http://www.fondazionecrui.it/eracareers/italy/
 
 

Strumenti, tecniche e suggerimenti per la ricerca

Yahoo! lancia il motore Creative Commons
" L'iniziativa - sostiene il motore americano - consentirà di individuare facilmente i contenuti disponibili in rete sotto licenza CC. Potrebbe rivelarsi un acceleratore decisivo per la circolazione della cultura
Il maggiore tra i portali internet, Yahoo!, ha deciso di sfruttare la crescente popolarità delle licenze Creative Commons per la pubblicazione di contenuti, dando vita ad un nuovo servizio specificamente indirizzato a questo genere di materiali.Il nuovo servizio, al momento in beta, si chiama Creative Commons Search e dichiara la sua funzione fin dalla home page, dove è possibile effettuare qualsiasi ricerca vistando due opzioni: "Trova contenuti che posso usare per fini commerciali" oppure "Trova contenuti che posso modificare e adattare sulla base delle Creative Commons"...
...Se da un lato l'operazione di Yahoo! Testimonia, come forse mai prima, l'avanzata delle Creative Commons (qui per il sito italiano dedicato), dall'altra può effettivamente rappresentare un formidabile acceleratore nella diffusione dei materiali distribuiti in CC. Lo scopo ultimo del "nuovo diritto d'autore" che le CC rappresentano è infatti di favorire la circolazione delle informazioni, della cultura e delle idee.
Stando a Yahoo! sono ormai milioni le pagine web che contengono in tutto il mondo contenuti diffusi con queste modalità, e questo offre evidentemente una grossa opportunità a tutti coloro che si occupano di contenuti e che investono il loro tempo sulla rete. (fonte: Punto Informatico  25/3/05)
http://search.yahoo.com/cc

Pandia Powersearch
Velocissimo:  ricerca in tutte le risorse principali tra motori, directories e metamotori. Consente varie limitazioni compresi gli operatori booleani.
http://www.pandia.com/powersearch/index.html
 
 

Informazioni e links di servizio

Sistema Bibliotecario di Ateneo  SBA

Regolamento prestito
Nuovo regolamento del Servizio di prestito del Sistema Bibliotecario di Ateneo Università degli Studi di Trento approvato dal Consiglio di Biblioteca del 13 aprile 2005. (fonte: SBA)

Blackwell Synergy
Il servizio permette di eseguire ricerche semplici o avanzate all’interno del pacchetto di periodici di diverse discipline pubblicati da Blackwell; limitatamente ai periodici sottoscritti...è possibile leggere il testo completo degli articoli. (fonte: SBA)
Accedere alla pagina delle Banche Dati  poi alla "Ricerca per tipologia" <multidisciplinari> oppure direttamente alla <b> in alfabetico.
Qui è consultabile l'elenco delle testate disponibili:
http://www.blackwell-synergy.com/servlet/useragent?func=showHome&type=journals&action=2

RILM Abstracts of Music Literature
La banca dati è ora consultabile tramite la piattaforma EbscoHost (EconLit, PsycInfo) e non più con WebSpirs di SilverPlatter. (fonte: Laura Perillo della divisione Acquisizione periodici e Banche dati)
"Base dati bibliografica specializzata in musicologia, risultante dalla compilazione di due diverse basi dati: RILM abstracts (Repertoire Internationale de Literature Musicale) dal 1969 all'anno in corso (registrazioni da oltre 300 periodici internazionali) e The Music Catalog della Library of Congress (registrazioni di monografie, serie, periodici, spartiti, manoscritti, registrazioni sonore) dal 1960."  (cit. da: SBA)
 
 

Testi dei corsi
Aggiornamento continuativo

Nuove accessioni
Aggiornamento quindicinale
 
 

inizio

 
 

°°°°°°°°°°°°
°°°°°


 
 
 
 

RISORSE ELETTRONICHE
Nuovi cdrom e abbonamenti online



The Agro Pontino archaeological survey / edited by S. Holstrom,  A. Voorrips and H. Kamermans
Leiden : Leiden university press, 2004
1. Paletnologia- Agro Pontino   2. Agro Pontino - Archeologia
937.62
TN_UNIVERSITA  168  2  w-CD-E 00057

La fontana del Nettuno : salute e decoro della città / a cura di Roberto Pancheri
Trento: Comune di Trento. Assessorato alla cultura, 2004
1. Trento - Fontana del Nettuno - Esposizioni - Trento -  2004
731.09453851
TN_UNIVERSITA  168  2  w-731.32 FON

Hofer, Giacomo / De inger sproch : Beirterpuach ont gschichtn as bersntolerisch = Vocabolario e racconti in mòcheno = Fersentaler Wörterbuch und Geschichten / Giacomo Jakel Hofer ; vourstellung ont gschichtn va = presentazione e racconti di = Vorwort und Geschichten von Giuseppe šSebesta ; drautschauk va = a cura di = Bearbeitet con Anthony R. Rowley
Kulturinstitut Bernstol-Lusérn, 2004
1. Dialetti tedeschi - Val Fersina - Dizionari
437.
TN_UNIVERSITA  168  2  w-CDall 00121
TN_UNIVERSITA  168  2  w-D IV 00120

Bibliografia aeronautica italiana : 1937-2000 / Gherardo Lazzeri
Firenze: Olschki, 2004
1. Aeronautica - Bibliografia - 1937-2000
016.62913
TN_UNIVERSITA  168  2  w-016.629 LAZ   Allegato un CD-ROM//2
TN_UNIVERSITA  168  2  w-CDall 00123   Allegato

Quaderni del Centro tradizioni popolari della provincia di Lucca  : ristampa anastatica 1977-2003 / nota introduttiva di Maria Elena Giusti
Pisa : Plus, 2004
1. Cultura popolare - Lucca (Provincia)   2. Folclore - Lucca (Provincia)
390.0094553
TN_UNIVERSITA  168  2  w-CD-E 00020

Pipirijaina: edición facsímil
Madrid  : Centro de documentación teatral, 2002
1. Teatro spagnolo - Sec.20. - Periodici
792.0946
TN_UNIVERSITA  168  2  w-CD-H 00006 (I-II)

Teatro: edición facsímil
Madrid  : Centro de documentación teatral, 2003
1. Teatro spagnolo - Sec.20. - Periodici
792.0946
TN_UNIVERSITA  168  2  w-CD-H 00005

Yorick : revista de teatro : edición facsímil
Madrid: Centro de documentación teatral, 2002
1. Teatro spagnolo - Sec.20. - Periodici
792.0946
TN_UNIVERSITA  168  2  w-CD-H 00007
 

NOTE sulle risorse elettroniche

-L’elenco completo dei cdrom posseduti a Lettere è disponibile  presso l’indirizzo CDRom.html
-Nel sito della Biblioteca di Ateneo c’e’ l’elenco del materiale in rete interna: per accedere cliccare su “Risorse elettroniche
-Banche dati e cdrom di altri enti e istituzioni sono visibili qui.
 
 

inizio
°°°°°°°°°°°°
°°°°°

***************************
A cura di Carlo Favale
Internet per gli Umanisti    carl.htm
Consulenza online

Nota:
1-Il presente notiziario ha lo scopo di fornire indicazioni  per la ricerca online in ambito di discipline umanistiche e di strumenti utili per la medesima. Il sito è costruito in base agli interessi culturali gravitanti intorno alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Trento tenendo tuttavia presenti  anche ambiti più ampi e generali.
2-È tassativamente esclusa qualsiasi intenzione di pubblicità palese od occulta: l'indicazione di eventuali siti commerciali tiene conto unicamente dei contenuti atti a soddisfare il punto precedente senza alcun riferimento alla parte commerciale dei siti in oggetto né alcun giudizio implicito od esplicito sui relativi prodotti.
Licenza Creative Commons
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.