Università degli Studi di Trento
Sistema Bibliotecario di Ateneo - Servizio Fac. di Lettere

RES NOVAS
 2/2004 (LXXI)
Notiziario (saltuario) di umanesimo digitale

-Siti di interesse umanistico
-Varia
-Info   (comprese: nuove accessioni)
-Risorse elettroniche   (cdrom e abbonamenti online)
-Arretrati

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°°°°°°°°
 


 
 
 
 
 

SITI DI INTERESSE UMANISTICO


BIBLIOTECA ITALIANA

http://www.bibliotecaitaliana.it/

"Biblioteca Italiana è una biblioteca digitale di testi della tradizione culturale e letteraria italiana, di cui rende possibile la lettura diretta e lo scaricamento gratuito in formato XML. Tutti i testi di Biblioteca Italiana, codificati in XML-TEI, sono in edizione integrale e si fondano sulle più autorevoli edizioni di riferimento, esplicitamente dichiarate.
Anche se l'accesso alla lettura e allo scaricamento è libero, il patrimonio testuale di Biblioteca Italiana è coperto da © copyright ed è pertanto fatto obbligo a tutti gli utenti di citare la Biblioteca Italiana come fonte in caso di riuso dei testi da loro scaricati.
Biblioteca Italiana è promossa dal CIBIT - Centro interuniversitario Biblioteca italiana telematica e si avvale del sostegno finanziario del Ministero per i beni e le attività culturali e del progetto BIDS - Biblioteca Digitale dell'Università di Roma "La Sapienza"; collabora inoltre all'allestimento della Biblioteca di ICON, il consorzio di 24 università italiane per lo sviluppo della lingua e della cultura italiana nel mondo." (cit. dal web propr.)

--------------------------

A SELECTED CLASSIFIED BIBLIOGRAPHY OF THE SCOTS LANGUAGE

http://wwwesterni.unibg.it/siti_esterni/anglistica/slin/scot-bib.htm

"This web site provides access to an online bibliography of publications relating to the linguistic aspects of Lowland Scots. The bibliography is extensive although not comprehensive. Priority has been given to more recent and important texts. The compiler has marked books she considers to be particularly important with an asterisk. The original bibliography has been updated a couple of times since 2002, and hopefully this will continue on a regular basis. The bibliography is categorised according to: region; linguistic field; phonological aspect; age of language; and various other headings. Where appropriate, books appear in more than one section. Clicking on the 'search' page actually takes the user to the September 2002 update page, for some reason, but on the whole the site is clear and functional." (cit. da: Humbul)

--------------------------

THE AUCHINLECK MANUSCRIPT

http://www.nls.uk/auchinleck/

"The Auchinleck Manuscript (NLS Adv MS 19.2.1) is one of the National Library of Scotland’s greatest treasures. Produced in London in the 1330s, it provides a unique insight into the English language and literature that Chaucer and his generation grew up with and were influenced by. It acquired its name from its first known owner, Lord Auchinleck, who discovered the manuscript in 1740 and donated it to the precursor of the National Library in 1744...
...The importance of an electronic edition of the Auchinleck Manuscript. This on-line electronic version of the Auchinleck Manuscript is an example of the way in which electronic publication can successfully reconcile two traditionally discrete forms of edition: the ‘critical edition’ and the ‘facsimile edition’. These are difficult to accommodate in print but can be reconciled in the flexible, non-linear environment offered by electronic media. The result is an edition which has several advantages over traditional print publication.
The first involves the opportunities for linguistic analysis. The practical limitations of manual checking means that traditional methods of linguistic and dialect analysis rely upon sampling key words from select tranches of texts. Electronic texts make it possible to perform searches without these limitations and to exhaustively and comprehensively search a corpus. It therefore becomes possible to generate results more refined than could ever even have been imagined before the digital era.
This electronic version of Auchinleck also has a number of obvious advantages for codicologists and students of literature. For the first time, high-quality, colour photographs of the manuscript are now freely available to specialists and non-specialists alike. The ability to undertake repeated close-up analysis of the manuscript folios and to visually juxtapose edited text and manuscript image will, it is envisaged, encourage and aid the study of these texts in their original manuscript context." (cit. dal web propr.)

--------------------------

CODICES ELECTRONICI ECCLESIAE COLONIENSIS

http://www.ceec.uni-koeln.de/

"The Codices Electronici Ecclesiae Coloniensis (CEEC) web project aims to provide access to the manuscript collections of the Episcopal and Cathedral Libraries of Cologne. Over 200 codices and over 65,000 manuscript pages have been digitised so far as part of this ongoing project. The earliest manuscript dates from the sixth century AD, whilst an eleventh-century Gospel book (Codex 1001a) receives a special mention due to the brilliance of its decorations. The vast majority of the manuscripts are written in Latin, although a few are in Middle-High German, Middle-Low German, or Low German. The web site enables the user to search the collection or browse the codices by various criteria, such as signature, type, author, title, age, place of writing, or language." (cit. da: Humbul)

--------------------------

PERINE - Pedagogical and Educational Research Information Network for Europe

http://www.bdp.it/perine/

"Il progetto nasce nell’ambito del programma quadro 5 della Commissione delle Comunità europee, per iniziativa dei membri della rete 12 (‘Information Centres and Libraries in Educational Research’) dell’ EERA (European Educational Research Association), con l’obiettivo di facilitare l’accesso all’informazione che sta alla base della ricerca educativa...
...Attraverso una stretta collaborazione tra fornitori di servizi di informazione nel settore, ricercatori ed utenti, la rete si propone di censire a livello europeo fonti di informazione e risorse Internet che possono sostenere la ricerca educativa e promuovere collaborazione e pratiche di qualità nel trattamento e nell’uso di tale informazione. La banca dati, che rappresenterà il prodotto centrale del lavoro comune, conterrà record relativi a varie tipologie di risorse prodotte nell’ambito dei paesi partner: siti degli istituti, associazioni, centri di ricerca, dipartimenti di scienze dell’educazione; cataloghi e repertori specializzati in linea; i servizi di informazione sulle comunità di ricerca e le loro attività, virtual libraries nel settore, periodici digitali specializzati, saggi e ricerche nel campo pubblicati direttamente in rete...Il progetto approderà alla costituzione di un sito che offrirà, tra gli altri servizi, l'accesso ad un 'catalogo' di risorse di eccellenza. Il database sarà interrogabile a partire da un'interfaccia di ricerca amichevole che utilizza il thesaurus multilingue dell'educazione (TEE) e che consente di utilizzare la propria lingua per reperire informazione relativa." (cit. dal web propr.)
Partner italiano: INDIRE  (già: Biblioteca di Documentazione Pedagogica). Link correlati: INVALSI   (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell’Istruzione); CONCURED    (Conferenza Nazionale dei Centri Universitari di Ricerca Educativa e Didattica)

--------------------------

GÖTTINGEN GUTENBERG BIBLE

http://www.gutenbergdigital.de/gudi/start.htm

Oltre ad essere stata digitalizzata su CD-Rom, la Bibbia di Gutenberg è stata messa gratuitamente online. Si trovano tutte le 1282 pagine digitalizzate ad alta definizione; ricerca per libro biblico; visualizzazione a singola o doppia pagina; sezione per la visualizzazione del testo a fronte in latino, ebraico o greco (a seconda se Vecchio o Nuovo Testamento), tedesco, inglese, francese; ricerca delle miniature e possibilità di visualizzazione dettagliata. Contiene altresì il   Göttingen Model Book, l' Helmasperger's Notarial Instrument, notizie sulla vita di Gutenberg e sulla stampa.
 

--------------------------

LOMBARDIA STORICA

http://plain.unipv.it/index.php

"Il sito Lombardia Storica nasce come portale per l'accesso a risorse informative di storia istituzionale, edizioni di fonti, descrizioni archivistiche e strumenti operativi per il lavoro d'archivio. Al momento attuale è possibile accedere a due ambienti: CIVITA - le istituzioni storiche del territorio lombardo, e PLAIN - Progetto Lombardo Archivi in Internet, sistema di cumulazione di banche dati archivistiche. Dalla Home page è possibile inoltre collegarsi al sito del Codice Diplomatico della Lombardia medievale. In futuro Lombardia storica si arricchirà di ulteriori risorse, oltre a prevedere una interazione fra i diversi ambiti attraverso liste di raccordo e ampie possibilità di ricerca.
La messa a punto del sito Lombardia Storica vuole andare nella direzione di una sempre migliore comunicazione e integrazione nel campo della edizione di fonti documentarie e di dispersione degli strumenti di corredo archivistici, che costituiscono la materia fondamentale per la ricostruzione critica e l'indagine storica delle vicende di un territorio...
...Lombardia Storica è promosso dalla Regione Lombardia d'intesa con l'Archivio di Stato di Milano nell'ambito dell'Accordo di programma quadro in materia di beni e attività culturali, ed è realizzato dall'Università degli Studi di Pavia, nel contesto di una convenzione con la Regione Lombardia." (cit. dal web propr.)

--------------------------

CUNEIFORM DIGITAL PALAEOGRAPHY PROJECT

http://www.cdp.bham.ac.uk/

"The Cuneiform Digital Palaeography Project is an interdisciplinary project based at the University of Birmingham and the British Museum. It seeks to establish a detailed palaeography for the cuneiform script. Such a project has only recently become viable, thanks to technological advances that have made possible the digitisation of three-dimensional script. The project database consists of high-resolution images of each of the many cuneiform signs as they appear on clay tablets and other artefacts. The web site explains the aims, objectives, and methodology of the project, and provides access to the database and other related materials." (cit. da: Humbul)

--------------------------

ICMA - International Center of Medieval Art

http://www.medievalart.org/

"The purposes for which the International Center of Medieval Art is formed are to promote and encourage the study, understanding, and appreciation of the visual arts of the Middle Ages produced in Europe, the Mediterranean region, and the Slavic world, during the period between ca. 300 and ca. 1500 C.E.; and to this end to sponsor and otherwise support study, teaching, conferences, exhibitions, displays, and publications devoted to medieval art and culture." (cit. dal web propr.)
Contiene anche una pregnante lista di siti correlati suddivisa per classi.

--------------------------

RUNIC INSCRIPTIONS FROM BRYGGEN IN BERGEN

http://www.nb.no/baser/runer/eindex.html

"Computerizing the Runic Inscriptions at the Historic Museum in Bergen is a project with a grant from the Norwegian Research Council. Runic script comprises a family of related writing systems. Runes have been used from at least the second century C.E. to the 16th century. Branching out from a common system of 24 runes there was developed the Anglo-Saxon/Frisian system on the one hand and the Scandinavian on the other. The Scandinavian 16 runes system was further developed so that at the end there was a more or less one to one correspondence between the runic and the Latin characters.
Due to the changes in the runic writing systems and in the languages involved, runic inscriptions have traditionally been transliterated - or rather transcribed - in different ways depending upon knowledge or assumptions about the relations between the characters and the phonetic system they represent. To facilitate comparison of computerized runic texts we aim to develop a transliteration system that is wholly dependent on the symbols' graphic form with no presumptions about their phonetic value.
To do this we start with inputting the runic inscriptions from excavations in Bergen (about 600 inscriptions) and will later add Swedish and Danish inscriptions. We enter the texts in the traditional transcription(s), photos and drawings, and archeological reference material. From the image data we will define a set of distinctive factors for grouping the graphic forms and this will be the basis for our transliteration system." (cit. dal web propr.)

--------------------------
 
 
 

inizio

 
 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°°°°°°°°
 
 

VARIA



MUSEO LEONARDIANO
"Ospitato all’interno della cinta medievale nelle sale del castello Guidi (sec. XI-XII), il Museo Leonardiano domina dall’alto la cittadina di Vinci. La sua fondazione risale al 15 aprile 1953, data di conclusione delle celebrazioni per il quinto centenario della nascita di Leonardo, con una prima esposizione di modelli di macchine ispirati ai disegni leonardiani. Da quegli anni il museo si è arricchito di nuovi materiali e modelli ed è cresciuta l’esigenza di un suo aggiornamento e riordino.
Questa opportunità si è felicemente incontrata con la disponibilità completa di macchine e modelli della mostra itinerante “Laboratorio su Leonardo”, realizzata da IBM Italia e conclusasi nel 1986 dopo tre anni di visite in città italiane e straniere. Da qui, la decisione di rinnovo integrale dell’esposizione grazie anche al munifico intervento della Cassa di Risparmio di San Miniato per il restauro dell’edificio.
Oggi, a più di trent’anni dall’apertura, il Museo Leonardiano di Vinci ritrova esaltata la scelta tematica di partenza e si propone come una delle raccolte più ampie e originali di macchine e modelli del Leonardo inventore, tecnologo e ingegnere." (cit. dal web propr.)
http://www.leonet.it/comuni/vincimus/it_index.html

INFOGOYA
"InfoGoya is an excellent Web resource dedicated to one of Spain's greatest painters, Francisco de Goya y Lucientes (1746-1828). The site offers substantial background information about Goya, from a chronology of his life and work, and descriptions of his ideology and training, to overviews of the society in which he lived and 18th and early 19th century Spain in general. Alongside this contextual information are good, informative introductions to Goya's work itself, offering overviews of his stylistic development, his themes, influences and sources, and more detailed explanations of his various artistic techniques: painting, etching and drawing." (cit. da: Humbul)
In inglese e spagnolo.
http://goya.unizar.es/

LA LINGUA IN RETE - A cura dell'Acc. della Crusca
"Da questa pagina è possibile accedere a sei sottosezioni dedicate a fornire consulenza linguistica di diverso tipo. Consulenza linguistica è dedicata a fornire risposte ai quesiti linguistici posti dagli utenti. L' Articolo propone periodicamente un articolo specialistico su argomenti linguistici, mentre Parole nuove si prefigge di essere una sorta di osservatorio sui neologismi dell'italiano. In Lingue speciali trovano spazio interventi sulle lingue settoriali e sulle lingue specialistiche, mentre in Stazione bibliografica viene segnalata essenzialmente una bibliografia di linguistica italiana. Infine, la sottosezione Lingua in Web contiene una raccolta di collegamenti a pagine Web di interesse linguistico, italiane e straniere." (cit. dal web propr.)
http://www.accademiadellacrusca.it/la_lingua_in_rete.shtml

CLTA - Internet activities for foreign language classes
"This is a fantastic Web site that shows teachers how to make real use of the Internet in the language classroom. It offers a wide range of Web-based activities for beginner, intermediate and advanced study of predominantly Spanish and French, with some lessons for German, Japanese, Chinese, Italian, Latin, Tagalog, and ESL/EFL. The activities offer introductory explanations with the goals clearly defined, followed by a student worksheet. The activities generally direct students to a particular Web site that is dedicated to a pertinent and interesting cultural theme, and construct reading, writing, grammar and vocabulary exercises around it." (cit. da: Humbul)
http://www.clta.net/lessons/

MANUS - Censimento dei manoscritti nelle biblioteche italiane
La base dati, che si affianca a BibMan la bibliografia dei manoscritti in alfabeto latino conservati in Italia, ha cominciato ad essere consultabile on line.
"MANUS, base dati del Servizio Bibliotecario Nazionale, è la procedura destinata al Censimento nazionale dei manoscritti posseduti dalle biblioteche italiane. Consente una catalogazione di tipo esaustivo e offre l'opzione di gestione delle immagini...
..Per quanto riguarda l'aspetto catalografico il software è stato costruito, tenendo presente oltre la Guida a una descrizione uniforme dei manoscritti e al loro censimento, Roma. ICCU, 1990 anche le decisioni prese d'intesa con la Commissione Indici e Cataloghi della Direzione Generale per i beni e gli istituti culturali per l'unificazione del formato di descrizione.
Nella procedura, sotto la voce ALTRO, sono state aggiunte quelle aree previste per una catalogazione esaustiva, non contemplate nella prima versione. Inoltre sono stati inseriti due nuovi campi descrittivi: CARTEGGI e CAMICIA. E' possibile utilizzare quest'ultimo campo per descrivere quel tipo di materiale, spesso al limite con quello archivistico, costituito da manoscritti che non sempre si adattano per la loro natura al modello descrittivo utilizzato per i manoscritti letterari...
...Il software offre la possibilità di attivare tre tipi di interrogazione: Interrogazione standard e Interrogazione personalizzata, dove è possibile ricercare attraverso operatori booleani, semplici e complessi, e interrogazione tipo Information retrieval, che permette di ricercare i dati presenti compresi quelli non indicizzati.
E’ possibile utilizzare i caratteri dell’alfabeto latino, greco, ebraico e arabo. La procedura consente alla biblioteca di produrre in automatico il tradizionale catalogo a stampa e gli indici dei manoscritti acquisiti." (cit. dal web propr.)
Elenco delle biblioteche attualmente partecipanti al progetto MANUS.
http://manus.iccu.sbn.it/

FIOLA - Franco-Italian On-Line Archive
"The Franco-Italian On-Line Archive (FIOLA) will be a database of all texts written in mixed French and Italian language from its earliest examples in the twelfth century to the Renaissance. These texts have a fascinating history and tradition, but because of the difficulty of the language, the inaccessibility of editions and the uniqueness of each literary artifact, they remain relatively unknown in non-specialist circles. It is our hope that this archive will help promote the study and appreciation of these beautiful and interesting texts by making lexical research easily accessible.
FIOLA begins by presenting two texts: La Guerra di Attila and L'Entrée d'Espagne (and its Suite, commonly known as La Prise de Pamplune). These texts are entirely searchable by word and morphological patterns. Additional texts are currently being edited for inclusion in the textbase, including St. Mark's V13. With the cooperation of other scholars in the field we hope to gather and make searchable the entire corpus of Franco-Italian texts. FIOLA would like to become a place where the community of scholars meets to consider these traditions." (cit. dal web propr.)
http://www.italnet.nd.edu/fiola/

IWW - Italian Women Writers
"The Italian Women Writers project (IWW) is a long-term research endeavor to preserve and provide access to an extensive corpus of literature written by Italian women authors. Our goal is to bring information on and texts by both famous and previously neglected Italian women writers to a wider audience of students, scholars, teachers, and the general public, and to preserve these often fragile texts for generations to come.
IWW includes authors from the beginning of Italian literature in the late 12th and 13th centuries up to authors born in 1945. The following types of works will be included: anthologies, articles and essays, autobiographies, biographies, children's literature, devotional works, dialogues, diaries, dramas, epics, hagiographies, histories and chronicles, interviews and conversations, letters, memoirs, novels, operas, poems, reviews, short stories, and travel literature.
The project has three distinct yet interrelated components: An Author Index compiled from biographic information with links to Biographies and Portraits; an Editions Index, which serves as an online bibliography; and a Full-Text Index, through which one can retrieve or search the full-text of authors' works.
The Author Index includes female authors born at the end of the 12th century through 1945. In some cases, when an author's year of birth has not been forthcoming, we must make assumptions. Accordingly, authors who have started publishing by the 1960s have been included. In general, we have selected authors of literary works; however, the selection criteria for Medieval and Renaissance authors are considerably broader.
The Editions Index includes full bibliographic records of first editions, scholarly editions, editions with significant commentary, and known English translations." (cit. dal web propr.)
http://www.lib.uchicago.edu/efts/IWW

T-AMLIT - Electronic archives for teaching the american literatures
"The Electronic Archives contain essays, syllabi, bibliographies, and other resources for teaching the multiple literatures of the United States. The Archives are designed as a complementary resource to the electronic discussion list, T-AMLIT. The Electronic Archives are created and maintained by the Center for Electronic Projects in American Culture Studies (CEPACS) at Georgetown University's American Studies Program." (cit. dal web propr.)
http://www.georgetown.edu/tamlit/tamlit-home.html

CH WORKING PAPERS - Computing in the Humanities Working Papers
"CH Working Papers (or Computing in the Humanities Working Papers) are an interdisciplinary series of refereed publications on computer-assisted research. They are a vehicle for an intermediary stage at which questions of computer methodology in relation to the corpus at hand are of interest to the scholar before the computer disappears into the background.
CHWP includes the following categories of publication: articles appearing for the first time; postprints, articles that were originally published in print form; preprints, articles that have been accepted for publication by print journals and that will either be withdrawn when published in print or become postprints; essays on the epistemology and sociology of computer-assisted research relevant to computing in the humanities; non-refereed experimental papers that exploit those properties of the electronic medium that are significantly different from the properties of print; mutanda, moderated but not refereed.
Each article is accompanied by an abstract in both English and French." (cit. dal web propr.)
http://www.chass.utoronto.ca/epc/chwp/

CHRISTIANISMUS.IT
"Il presente sito costituisce una introduzione ragionata al cristianesimo, con particolare attenzione per le origini cristiane, per la storia dei primi secoli e per la letteratura cristiana antica, biblica e patristica. Esso ha lo scopo di presentare, in maniera chiara e documentata, le informazioni basilari su ciascuno degli argomenti trattati, fornendo altresì al lettore le indicazioni bibliografiche per approfondirne il contenuto...
...Christianismus.it, pur utilizzando un linguaggio nei limiti del possibile accessibile a tutti, ha una impostazione prettamente scientifica; tutte le informazioni qui contenute, non sono opinioni personali del curatore, ma semplicemente riassumono per ogni argomento i risultati della ricerca del settore, recepiti e vagliati dalla comunità scientifica internazionale.
Si è cercato di documentare al massimo quanto riportato; ogni testo è corredato da numerose note, con i precisi richiami alle pubblicazioni scientifiche di riferimento. Ogni capitolo, inoltre, è accompagnato da una bibliografia di base, ove si è cercato di privilegiare il materiale degno di maggior attenzione, più accessibile e possibilmente disponibile in lingua italiana. Ogni menzione di un testo è sempre corredata dalla precisa fonte, e di gran parte dei brani richiamati è riportata la citazione completa. Tutte le traduzioni, salvo diversa indicazione, sono opera dell'autore della trattazione in cui sono inserite, e sono il più possibile fedeli al testo. Per i testi greci e latini, è quasi sempre riportato in nota il passo in lingua originale, affinché sia più semplice il confronto per chi ha dimestichezza con tali lingue.
Il sito può essere utile anche per coloro che si apprestano a sostenere un esame universitario di Letteratura cristiana antica o Filologia ed esegesi neotestamentaria; alcune pagine, infatti, sono dispense di questi corsi...Tutti i contributi presenti in questo sito sono opera di persone in possesso di una formazione accademica specifica sugli argomenti trattati, e che spesso, a diverso titolo, operano nell’ambito della ricerca del settore. Nell’elenco degli autori è riportata la qualifica e la professione di ciascuno." (cit. dal web propr.)
http://www.christianismus.it/home/index.html
 

NOVITA’ nella   Rassegna degli strumenti informatici per lo studio dell’antichità classica
Aggiornamento al 13 marzo 2004
(cit. dalla Rassegna)

NOVITA’ in   Reti Medievali
Aggiornamento  al 15 marzo 2004
(fonte: RM)

NOVITA’ in   Italianistica Online
Aggiornamento al  15 febbraio 2004
(fonte: It. Online)

NOVITA’ nella  Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
Aggiornamento al 18 marzo 2004
(cit. dalla EMSF)
 

inizio

 
 

°°°°°°°°°°°°
°°°°°
 

INFO


MAISl - MetaOPAC Azalai Italiano di Slavistica
 Il MetaOPAC Azalai italiano di Slavistica (MAISl) nasce dalla collaborazione dell' Associazione Italiana degli Slavisti con CILEA e AIB, sviluppatori e gestori del MetaOPAC Azalai Italiano (MAI). Utilizza il software Azalai, che permette l'interrogazione parallela di numerosi cataloghi in rete (OPAC) e la presentazione in sequenza dei risultati.   Ricerca attualmente in simultanea in 17 biblioteche italiane di Slavistica.
http://www.cilea.it/Virtual_Library/azalai/nazionale/MAISl-prototipo.htm

eHumanista - Journal of Iberian Studies
"eHumanista is a peer-reviewed electronic journal providing a forum for original research in the Literatures and Cultures in the Iberian Peninsula. The journal not only publishes original articles, but it also serves as a distributor for monographs, scholarly editions of texts and manuscripts, and reviews related to the current state of the field. Our goal is to address the needs of scholars, from the Medieval Period through the present, by providing a forum for the dissemination of new discoveries in the field, and also to provide wide-spread and immediate access to manuscripts and edited texts which are currently only viewed in either special collections or on microfilm." (cit. dal web propr.)
http://www.spanport.ucsb.edu/projects/ehumanista/

World Heritage Review
"World Heritage Review is a bi-monthly magazine published by the United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization (UNESCO) to highlight sites listed for preservation. Such sites include buildings, parks, towns, even islands, deemed to be of outstanding importance on a global scale. The online version of the magazine features articles about recent additions to the UNESCO list, and an archive of previous preservation sites. Articles tend to be around 3,000 words, providing histories of the site in question and explaining their importance. Each article is illustrated with photographs." (cit. da: Humbul)
http://www.worldheritagereview.org/

IASL - Das Internationale Archiv für Sozialgeschichte der deutschen Literatur
La versione online della rivista pubblicata dal 1998. Articoli sulla letteratura tedesca e argomenti correlati. Teoria letteraria e storia della letteratura; letteratura di genere; storia del libro; teatro tedesco; semiologia; media e comunicazione; sociologia della letteratura; forme e stili. Ricerca per articoli, autori, argomenti.
http://iasl.uni-muenchen.de/

RAO - Russian Archives Online
"Russian Archives Online (RAO) is an online collection of Russian and Soviet-related archives and other sources of film footage, photographs, illustrations, and audio, along with supporting documents and text...In the 80+ years since the Russian Revolution, the film and photo images of Soviet life released to the world, and even to the Russian people, have been carefully controlled and severely limited.
The Archive Media Project (AMP), RAO's parent, was originally formed as a Russian-American partnership through a USAID Internews grant to open to the world the Russian State Documentary Film and Photo Archive at Krasnogorsk. Out of this partnership grew the idea for an online gateway providing access to the historic images via the World Wide Web: Russian Archives Online." (cit. dal web propr.)
http://www.russianarchives.com/rao/

Biblioteca Nazionale Braidense - Emeroteca Digitale on-line
"Benvenuti nell'Emeroteca Digitale on-line della Biblioteca Nazionale Braidense, iniziativa volta a portare in Internet il patrimonio dei periodici storici italiani digitalizzati. Fin dal 1995 la biblioteca ha avviato progetti di "recupero in digitale" di questo tipo di pubblicazioni, affinché fossero a disposizione degli studiosi nei locali del palazzo di via Brera. Oggi tutto questo viene reso accessibile anche agli utenti della Rete attraverso un sistema potente, facile e veloce...
...EVA - Emeroteca virtuale aperta: È la banca dati nata nel 1995 nell'ambito di un progetto di recupero in digitale dei periodici prevalentemente milanesi e lombardi pubblicati nell’Ottocento e Novecento. GEA - Giornali & altro:  È la banca dati nata per archiviare quotidiani, bisettimanali, quindicinali, ecc., pubblicazioni che si caratterizzano per il grande formato e per la mancanza di sommario." (cit. dal web propr.)
http://emeroteca.braidense.it/

Codice dei beni culturali e del paesaggio
E' stato pubblicato il  "Codice dei beni culturali e del paesaggio", ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137, emanato con decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 41. Si trova nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 45 del 24-2-2004 (Suppl. Ordinario n. 28).
http://gazzette.comune.jesi.an.it/2004/45/8.htm
http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/testi/04042dl.htm

Dizionario della lingua italiana De Mauro/Paravia
Utile versione gratuita online del "De Mauro": tuttavia mancano alcuni approfondimenti come la fonetica, l’etimologia, la grammatica, i sinonimi e i contrari presenti nelle versioni a pagamento (cartacea ed elettronica).
http://www.demauroparavia.it/

Cambridge Dictionaries Online
Contiene: Cambridge Advanced Learner's Dictionary, Learner's, American English, Idioms, Phrasal Verbs, French / English, Spanish / English.
http://dictionary.cambridge.org/

DigitaMi - Biblioteca digitale milanese
"DigitaMi è una biblioteca digitale di documenti rappresentativi della tradizione storica e culturale di Milano. Il fondo, che comprende opere rare e preziose, spazia dai testi letterari di grandi scrittori milanesi e lombardi a quelli di autori minori, dalle descrizioni di costume alle vicende storiche, senza ignorare le tradizioni popolari e la letteratura dialettale.
La collezione, ad oggi selezionata dal patrimonio della Biblioteca Sormani, si arricchirà del contributo di altre biblioteche milanesi, nello sforzo comune di ricostruire la memoria della città. Vi saranno allora descrizioni di Milano ad opera di viaggiatori e scrittori illustri; repertori iconografici; classici italiani e stranieri apparsi nelle grandi collane di editori milanesi, a testimonianza del ruolo che Milano ha svolto come importante canale di diffusione della cultura straniera in Italia.
Considerato il pregio delle edizioni, si trovano in DigitaMi sia le immagini sia i testi elettronici delle opere digitalizzate, per consentire al lettore il piacere di “sfogliare” un’edizione originale potendo effettuare anche ricerche full-text.
DigitaMi facilita la navigazione permettendo di svolgere ricerche bibliografiche semplici e avanzate, orientarsi attraverso un indice per argomenti o scegliere un particolare percorso tematico. Quest’ultimo intende offrirsi al lettore, dal curioso al bibliofilo, come una “passeggiata” virtuale all’interno di un insieme coerente di opere per approfondire la conoscenza dello spirito di un luogo o di un’epoca nei suoi aspetti storici, politici, artistici e letterari." (cit. dal web propr.)
http://www.comune.milano.it/digitami/index.html

Addall - Used & Out of Print Books
Motore che ricerca contemporaneamente nei siti delle principali organizzazioni di libri rari, esauriti, usati (compresi Maremagnum e ZVAB): per autore, titolo, parola chiave con possibilità di scegliere l'ordinamento e la valuta.
http://www.addall.com/Used/

ACHWeb - Association for Computers and the Humanities
"The Association for Computers and the Humanities is an international professional organization. Since its establishment, it has been the major professional society for people working in computer-aided research in literature and language studies, history, philosophy, and other humanities disciplines, and especially research involving the manipulation and analysis of textual materials.
The ACH is devoted to disseminating information among its members about work in the field of humanities computing, as well as encouraging the development and dissemination of significant textual and linguistic resources and software for scholarly research." (cit. dal web propr.)
http://www.ach.org/

Aggiornamento siti del CNR
ILIESI: Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle Idee è nato nel 2001 dall’aggregazione dei due Centri CNR attivi presso l’Istituto di Filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza”: il Lessico Intellettuale Europeo e il Centro di Studio per il Pensiero Antico.
http://www.iliesi.cnr.it/
ISPF:  Istituto per la Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico Moderno è stato costituito il 23/05/2001 dall'accorpamento dei seguenti organi: il Centro di studi vichiani, il Centro di studi del pensiero filosofico del'500 e del '600 in relazione ai problemi della scienza e il Centro di studio sulla filosofia contemporanea.
http://www.ispf.cnr.it/
ISEM:  Istituto di Storia dell'Europa Mediterranea: accorpa l' Istituto sui rapporti italo-iberici e il Centro per lo studio delle letterature e delle culture delle aree emergenti.  Sito in costruzione.
http://www.isem.cnr.it/

ICOM - International Council of Museums
"Creato nel 1946 per iniziativa di Chauncey J.Hamlin, Presidente dell'American Association of Museums, il Consiglio internazionale dei musei (ICOM) si dedica alla promozione e allo sviluppo dei musei e della professione museale a livello internazionale...L'ICOM è associata all'UNESCO, come ONG di categoria A, e gode dello status di organismo consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite...
...I 15.000 membri dell'ICOM, presenti in 109 paesi, costituiscono una rete attiva di cooperazione. Essi collaborano alle azioni dell'Associazione che si svolgono a livello regionale o internazionale: convegni, pubblicazioni, formazione, gemellaggio e promozione dei musei.L'ICOM ha promosso la giornata internazionale dei musei che ha luogo il 18 maggio di ogni anno...
...L'obiettivo della politica dell'ICOM è di rispondere ai problemi e alle necessità della professione museale. Esso si articola attorno ai seguenti temi:  rinforzo delle reti di cooperazione regionali;  formazione professionale e sviluppo degli scambi; promozione della deontologia professionale; lotta contro il traffico illecito di beni culturali; difesa del patrimonio dell'umanità."
"Al di là dei compiti fissati dallo statuto dell'ICOM, il Comitato Nazionale Italiano (ICOM Italia) si propone di importare in Italia il dibattito internazionale sulla museologia e nello stesso tempo di esportare le idee e le motodologie elaborate nel nostro paese per garantire la gestione del patrimonio culturale e delle istituzioni museali. Una corretta gestione dei musei è infatti essenziale per la crescita culturale e sociale delle società, per il significato simbolico e di identificazione che il patrimonio culturale assume per ogni comunità.
L'ICOM Italia si propone di raggiungere tali obiettivi attraverso diversi strumenti, ma soprattutto attraverso il suo Centro di Documentazione, l’organizzazione di convegni e la pubblicazione di volumi dedicati ai vari aspetti della museologia e della museografia." (cit. dai web propr.)
http://icom.museum/

Passato digitale - Le fonti dello storico nell’era del computer   (Libro)
"...Le fonti dello storico stanno subendo trasformazioni radicali e sempre più le subiranno nel futuro. I documenti digitali presentano inedite potenzialità conoscitive, pongono stimolanti sfide epistemologiche, ma hanno anche caratteri “genetici” profondamente diversi dalle fonti che lo storico ha tradizionalmente utilizzato: sono immateriali; sono fluidi e facilmente manipolabili; sono fragili perché soggetti all’obsolescenza hardware e software e sono veicolati da un media, la Rete, per sua natura volatile, instabile e insidiosa.
Questo libro si propone di tracciare alcune linee di una possibile critica delle fonti digitali, capace di fornire allo storico rigorosi strumenti di analisi e d’interpretazione che siano in grado di confrontarsi con le complesse stratificazioni tecnologiche, culturali sociali di cui tali fonti sono intessute." (cit. dai web propr.)
Stefano Vitali / Passato digitale / B. Mondadori, 2004 / Euro 20,00 / ISBN 88-424-9040-7  (possibile richiedere copia saggio se docenti)
http://www.brunomondadori.com/scheda_opera.php?ID=1509&un=
 
 

Informazioni e links di servizio

Riviste di interesse per Lettere
Il monitoraggio delle riviste di possibile interesse per Lettere che si trovano fisicamente in altre sedi o che sono solo in rete, è giunto al completamento della lettera Effe.  L'elenco, suddiviso per aree di interesse, è consultabile direttamente o a partire dalla pagina dei servizi.
 
 

Testi dei corsi
Aggiornamento continuativo

Nuove accessioni
Aggiornamento quindicinale
 
 

inizio

 
 

°°°°°°°°°°°°
°°°°°


 
 
 
 
 
 

RISORSE ELETTRONICHE
Nuovi cdrom e abbonamenti online


Alumix: archeologia del moderno. Cdrom  intereattivo sulla storia passata e presente di uno degli edifici-simbolo della zona industriale di Bolzano.
Bolzano : La fabbrica del tempo, c2002.
UNIV.LETTERE  w-CD-E 00019
 

NOTE sulle risorse elettroniche

-L’elenco completo dei cdrom posseduti a Lettere è disponibile  presso l’indirizzo CDRom.html
-Nel sito della Biblioteca di Ateneo c’e’ l’elenco del materiale in rete interna: per accedere cliccare su “Risorse elettroniche
-Banche dati e cdrom di altri enti e istituzioni sono visibili qui.
 
 

inizio
°°°°°°°°°°°°
°°°°°

***************************
A cura di  Carlo Favale
Internet per gli Umanisti    carl.htm
Consulenza online