Università degli Studi

di Trento

Sistema Bibliotecario di Ateneo

Biblioteca di Lettere

 

 

 

RES  NOVAS

1/2012  (CVI)

Notiziario (saltuario) di umanesimo digitale

 

 

 

 

 

 


Siti e progetti di interesse umanistico
Informazioni ed utilità umanistiche

Strumenti, tecniche e suggerimenti per la ricerca

Arretrati

Per ricevere il notiziario in posta elettronica scrivere al curatore inviando il proprio indirizzo email

 

 

 

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
°°°°°°°°°°°°

 

 

 


 

SITI E PROGETTI DI INTERESSE UMANISTICO

 

 

 

 

DOCUMENTA  CATHOLICA  OMNIA

“Documenta Catholica Omnia è il sito della Cooperatorum Veritatis Societas che si prefigge di diffondere gratuitamente via Internet le versioni ufficiali di tutti i testi della Chiesa, presentati nella lingua in cui furono vergati ed in traduzioni conformi.

Il sito è nato dall’esigenza di raggruppare in modo sistematico, standardizzato, coordinato e facilmente accessibile tutta la documentazione cattolica o pertinente, che ora si trova dispersa in una miriade di siti tematici, quasi sempre di ottima qualità, ma spesso di difficile reperimento. Inoltre, quasi invariabilmente, ogni testo disponibile è frammentato in un elevato numero di pagine web. Documenta Cattolica Omnia presenta invece una struttura totalmente senza grafica, molto simile ad un sito ftp ad accesso libero: con meno di quattro clic si accede al documento completo, spesso corredato di note e di apparato critico, potendo optare molto spesso tra le versioni in diverse lingue. Non solo, i testi riportati sono stati controllati ogni qualvolta possibile con le versioni cartacee ufficiali e molte imprecisioni sono state corrette.

Al momento sono in linea 13.747 archivi. Di essi 3.126 contengono 15.438 scritti dei Santi Papi, le 1.629 Encicliche, oltre a Lettere, Bolle, Costituzioni, Decretali, Epistolari e Cartulari, nonchè gli atti di 159 Concilii e Sinodi locali. I rimanenti 10.621 archivi contengono la quasi totalità della Patristica latina e greca e gli scritti dei Dottori della Chiesa...L'archivio  ampio 8.611 MB e contiene 468.047.243 parole.

Data la notevole quantità di documentazione disponibile, Documenta Cattolica Omnia non è e non sarà mai esaustivamente completa, anche se viene rivista ed aggiornata ogni mese. Sono più che benvenuti suggerimenti e consigli sulle priorità da seguire oppure la sottomissione di testi non ancora presenti ed impaginati secondo i criteri del sito.” (cit. da: Siticattolici.it  8/8/12)

http://www.documentacatholicaomnia.eu/

 

DI  SCRITTO E  DI PARLATO  -  Le opere di Giovanni Nencioni

Tutti gli scritti di Giovanni Nencioni (compresi gli intervanti ne “La Crusca per voi”) sono stati messi online dalla Scuola Normale Superiore di Pisa: organizzati in elenchi cronologici, son ricercabili e consultabili integralmente rendendo così accessibile la ricca e straordinaria bibliografia, spesso conservata in riviste e volumi di difficile accesso. La pagina “Documenti” offre alcune testimonianze preziose della vita intellettuale di Giovanni Nencioni, mentre la sezione “Autobiografia” riserva alcuni interessanti commenti del professore sulla sua vita scientifica e sul suo ritratto, insieme a fotografie e altri scritti. (visto il 8/8/12)

http://nencioni.sns.it/

 

PROGETTO  HOPE  -  Heritage of the People's Europe

“HOPE links important digital collections from social history and the history of the labour movement from the late 18th to the beginning of the 21st century. HOPE started up in May 2010 as a three-year cooperation project and is being co-funded by the EU through the ICT Policy Support Programme (Information and Communication Technologies - ICT / Policy Support Programme - PSP).

11 institutions from 10 European countries are linking their digital collections with the multilingual Europeana portal as well as making them accessible through the Labour History Portal. Eventually digitised documents of all types can be searched and researched: audio, video, text and image documents. The HOPE databases document more than 200 years of European history: from the French Revolution to the beginnings of democracy and the labour movement, the world wars, European unification and the end of the division of Europe into East and West.

More than 880,000 digitised objects on social history and the history of the labour movement in Europe will be made available through different channels and become available for browsing and research..

Two of these points of access are Europeana and the Labour History Portal. Europeana is a multilingual access point to search Europe´s distributed digital cultural heritage online. It gives users direct access to over 10 million digital objects on European culture and history from archives, libraries, museums and research institutes.” (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://peoplesheritage.eu/

 

SOCRATICA

“Questo web è dedicato alla letteratura socratica antica, quindi ai dialoghi e agli altri tipi di scritti prodotti dagli allievi diretti di Socrate che si pubblicarono, come pare, in gran numero soprattutto tra il 395 e il 350 a.C. circa.

Non solo Platone perché anche gli altri socratici contribuirono, con i loro dialoghi e le loro dispute, a dar vita a un circuito culturale vivace e affermato, che finì per fare ombra a Sofisti, anassagorei, eleatici e democritei, i quali tutti ebbero crescenti difficoltà a sostenere il confronto.

Queste circostanze fanno desiderare di allargare il quadro e tentar di guardare all'insieme dei Socratici e all'insieme della loro vastissima produzione letteraria,resistendo alla tentazione di trattare i compagni di strada di Platone come fratelli minori e figure umbratili per definizione.” (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://www.socratica.eu/socratica/index.php

 

ARCHIVI DELLA MUSICA DEL NOVECENTO

“Nell'ambito delle iniziative promosse dalla Direzione Generale per gli Archivi (DGA) volte a organizzare secondo criteri tematici il multiforme patrimonio documentario presente all'interno del Sistema Archivistico Nazionale (SAN), il Portale Archivi della musica intende offrire un accesso alle fonti musicali del Novecento e contemporanee, inserito in un quadro d'insieme che ne illustri il contesto storico e i protagonisti, ne approfondisca aspetti specifici e ne ricostruisca tratti salienti attraverso il corredo iconografico.
Nello specifico, il Portale presenta le schede descrittive dei soggetti conservatori, dei soggetti produttori e dei complessi archivistici relativi alla musica del Novecento, derivanti dal prezioso e capillare lavoro di censimento avviato e curato dalle Soprintendenze archivistiche.

I primi risultati del lavoro, iniziato alla fine del 2009, sono stati pubblicati nella primavera del 2010 nella Guida on line agli Archivi musicali del Novecento, realizzata dalla Direzione Generale per gli Archivi in collaborazione con l' Associazione La Stravaganza. Queste descrizioni sono state trasferite all'interno del Sistema Archivistico Nazionale (SAN), da cui vengono richiamate per essere visualizzate sul Portale… Il Portale fornisce anche l'accesso alla Rete degli Archivi sonori di tradizione popolare, finalizzata alla conservazione, descrizione e valorizzazione delle musiche di tradizione popolare”. (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://www.musica.san.beniculturali.it/web/musica/home

 

EINSTEIN ARCHIVES ONLINE

"Einstein Archives online è una raccolta di oltre 40.000 documenti bio-bibliografici del grande scienziato Albert Einstein. Sono presenti in formato digitalizzato i suoi scritti scientifici e non, la corrispondenza personale e professionale, appunti, diari di viaggio, documenti personali.

 L'archivio comprende sia materiale cartaceo autografo che fotografie e registrazioni audio e video. Il Progetto di archiviazione e digitalizzazione dedicato ad Einstein è stato realizzato a cura dell'Einstein Papers Project del California Institute of Technology e dell'Albert Einstein Archives della Hebrew University di Gerusalemme". (cit. da Sistema Bibliotecario di Ateneo Padova 14/8/12)

http://www.alberteinstein.info/

 

CORPUS VASORUM ANTIQUORUM

"It consists of a series of high-quality catalogues of mostly ancient Greek painted pottery in collections around the world. The first fascicule appeared in 1922 and since then around 380 have appeared, illustrating more than 100,000 vases in 24 countries.

The three-year CVA Online project began in 2000, when Oxford University's Beazley Archive was invited to undertake the digitization of out-of-print fascicules. The digitized catalogues can be viewed and browsed through this site, which also provides links to the fully searchable Beazley Archive pottery database. Digitization work continues under the auspices of the Archive”. (cit. dal web propr. 14/8/12)

http://www.beazley.ox.ac.uk/cva/

 

 

 

 

NOVITÀ nella Rassegna degli strumenti informatici per lo studio dell’antichità classica
Aggiornamento al  2 giugno 2007
NOVITÀ in  Reti Medievali
Aggiornamento  al  2 luglio 2012   
NOVITÀ in  Italianistica Online
Aggiornamento al  17 luglio 2010

NOVITÀ nella Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche
Aggiornamento al  8 agosto 2012

NOVITÀ in  SWIF - Sito Web Italiano per la Filosofia
Progetto terminato nel 2008: il sito contiene l' archivio dal 1995

NOVITÀ in  Philosophia Medii Aevi   
Aggiornamento  al  14 giugno 2012

 


 

 

 


 

inizio


 
 

°°°°°°°°°°°°
°°°°°


.
 

 

INFORMAZIONI ED UTILITÀ UMANISTICHE

 

 

 

ECLAP -  Biblioteca Digitale Europea delle Arti dello Spettacolo

“ECLAP, la Biblioteca Digitale Europea delle Arti dello Spettacolo, è il nuovo archivio online di tutte le arti dello spettacolo in Europa, co-finanziato dal Programma ICT PSP CIP della Commissione Europea. Per la prima volta, le collezioni dei più importanti istituti ed archivi europei delle arti dello spettacolo - prime fra tutte quella di Dario Fo e Franca Rame e quella del Centro Teatro di Ateneo - sono accessibili online attraverso questo portale, nonché attraverso Europeana, la biblioteca digitale europea. ECLAP ha lo scopo di fornire soluzioni innovative e strumenti per aiutare le istituzioni che possiedono archivi dello spettacolo a gestire e rendere fruibili sul web le loro collezioni digitali..” (cit. da: Perla Innocenti Research Associate History of Art School of Culture and Creative Arts,  Un. of Glasgow”. (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://bpnet.eclap.eu/drupal/?q=it/home

 

Wiki sull'Open Access in Italia

“Lo scopo di queste pagine è quello di offrire un unico punto di accesso alle principali informazioni sull’Open Access, partendo dallo scenario internazionale, ma con particolare attenzione alla realtà italiana. L’idea di fondo è che la conoscenza dei reali vantaggi, dei propri diritti e degli strumenti innovativi a disposizione possa far crescere la consapevolezza e orientare le scelte, per una comunicazione scientifica sempre più efficace.

Lo strumento wiki - pur non essendo configurato per la scrittura condivisa - offre a tutti la possibilità di individuare i propri percorsi di ricerca in una modalità più destrutturata, insieme alla facilità di interazione e di espressione delle diverse voci, professionalità ed esperienze. L’indice affianca a una panoramica generale, che comprende le definizioni, la storia, l’ABC e la sitografia, pagine più specifiche sulle strategie di pubblicazione, sui possibili modelli economici, sulle questioni legali connesse al diritto di proprietà intellettuale. La sezione dedicata ai diversi attori nel panorama Open Access (autori, enti di ricerca, bibliotecari…) offre brevi “istruzioni per l’uso” pratiche e dirette, insieme agli strumenti utili. La pagina si chiude con gli elenchi delle risorse e dei progetti per singole discipline, per offrire un concreto punto di partenza ai ricercatori e a tutti gli attori coinvolti”. (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://wiki.openarchives.it/index.php/Pagina_principale

 

IRTEM  -  Istituto di ricerca per il teatro musicale 

Istituto il cui scopo è la creazione di un centro di ricerca nei settori del teatro musicale, della musica del Novecento, dell’etnomusicologia e dei mezzi di comunicazione di massa. Oltre ad organizzare colloqui, seminari ed incontri, svolge una notevole attività editoriale (tra cui i “Quaderni dell’I.R.TE.M.” e disco/videografie). In collaborazione con la Discoteca di Stato, ha realizzato nel corso degli anni una serie di compact disc che hanno reso pubbliche registrazioni altrimenti completamente inedite sul mercato discografico.

Nel suo sito sono disponibili:

- l’Archivio Sonoro della Musica Contemporanea, che consiste in una collezione di registrazioni di musiche del Novecento (circa 10.000 supporti tra CD, LP, audiocassette e DAT).  Dal 1987 l’Istituto pubblica, a cadenza bimestrale, il bollettino Notizie dall’Archivio Sonoro della Musica Contemporanea, notiziario di informazione sulle nuove accessioni dell’archivio e di divulgazione delle relazioni tenute durante le conferenze e gli incontri organizzati dall’I.R.T.EM. per promuovere la musica e i musicisti del Novecento.

- il Videoarchivio dell’Opera e del Balletto: una collezione di circa 1400 supporti (VHS; Laserdiscs; DVD) che non è semplicemente dotato di una delle più complete ed aggiornate raccolte di videocassette (commerciali e non), laserdisc e dvd dedicate all’opera e al balletto, ma si caratterizza nel panorama internazionale per il vaglio approfondito che di questo materiale è stato compiuto attraverso l’attento lavoro di catalogazione, schedatura, minutaggio (conteggio esatto delle durate), ricostruzione degli organici, inserimento di dati mancanti e comparazione tra varie edizioni. Dal 1988 viene stampato a cadenza bimestrale il bollettino Notizie dal Videoarchivio dell’Opera e del Balletto, notiziario dedicato alla pubblicazione delle nuove acquisizioni dell’Istituto attraverso puntuali e dettagliate schede, oltre che delle corrispettive relazioni tenute durante le conferenze e gli incontri organizzati dall’I.R.T.EM. per promuovere la ricerca sul teatro musicale in tutte le sue forme.  

- il Catalogo di una Biblioteca specializzata

Tra le attività dell’ Istituto, vi è anche il salvataggio (duplicazione) di archivi sonori e cortometraggi specializzati. (visto il 8/8/12)

E’ possibile sottoscrivere una Newsletter gratuita.

http://www.irtem.it/

 

Fondazione Fitzcarraldo

“Centro indipendente che svolge attività di progettazione, ricerca, formazione e documentazione sul management, l'economia e le politiche della cultura, delle arti e dei media. Le predette attività vengono realizzate a beneficio di chi crea, pratica, partecipa, produce, promuove e sostiene le arti e le culture con particolare attenzione a gruppi sociali svantaggiati e in quanto tali esclusi o in condizioni di difficoltà di accesso alla pratica artistica e alla fruizione dei beni e delle attività culturale.

La Fondazione contribuisce allo sviluppo, alla diffusione ed alla promozione dell' innovazione e della sperimentazione nei citati campi di attività, collaborando sistematicamente con enti e organismi locali, regionali, nazionali ed internazionali.

La documentazione delle attività e della gestione della Fondazione è messa a disposizione della collettività in forme e modalità esaurienti, trasparenti e accessibili”. (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://www.fitzcarraldo.it/homepage.html

 

Analecta - Spoglio periodici

“Il Progetto…ha origine nei primi anni Ottanta da un gruppo di biblioteche emiliane con lo scopo di valorizzare il contenuto informativo dei periodici italiani di scienze umane e sociali. Da questa esperienza cooperativa nasce la base dati bibliografica on-line Analecta, che comprende lo spoglio di 154  riviste italiane di cultura.

Tramite la descrizione analitica del contenuto dei periodici è possibile il reperimento dei singoli articoli allargando e approfondendo l'orizzonte di ricerca. Caratteristica peculiare è l'indicizzazione per soggetto che si conforma alle regole nazionali”. (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://analecta.sebina.it/SebinaOpac/Opac

 

Dizionario plurilingue di terminologia archivistica

“Al fine di assicurare una corretta gestione del patrimonio archivistico, ed allo scopo di evitare il rischio di dispersione (o peggio di perdita irreparabile) della documentazione, è estremamente importante l’attuazione di una standardizzazione (che non significa per forza banalizzazione) del linguaggio tecnico-scientifico riguardante la scienza archivistica. Al tempo stesso, i professionisti, le amministrazioni archivistiche pubbliche e private e l’utenza potranno avere a disposizione uno strumento di comunicazione univoca volto all’instaurazione di un linguaggio condiviso che possa favorire la massima integrazione ed interscambiabilità di dati non equivocabili. L’ IIAS (Istituto Internazionale di Scienze Archivistiche di Trieste e Maribor) ha individuato lo strumento di cui sopra nella redazione di un breve dizionario di terminologia archivistica che abbia come obiettivo quello di correlare ogni singolo termine di una lingua ad un solo termine di un’altra lingua. E ciò allo scopo di fornire agli utenti un rimando immediato e di identificare nella maniera più accurata possibile i concetti espressi.” (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://www.iias-trieste-maribor.eu/index.php?id=61

 

Europa Film Treasures

“I tesori del cinema conservati nei più grandi archivi europei finalmente disponibili su Internet!...Nel corso degli ultimi cento anni, appassionati, collezionisti ed archivi hanno raccolto dei film risparmiati dal tempo: frammenti di pellicole rose dall'umidità o dal calore, decomposte o ridotte in cenere, scoperte in tempo utile o troppo tardi…Queste immagini miracolate hanno saputo resistere all'usura del tempo, grazie allo sforzo delle cineteche…

…Le principali cineteche europee lavorano da molto tempo per permettere a tutti di scoprire questi tesori, grazie a numerose iniziative, individuali o collettive…Europa Film Treasures è una nuova finestra aperta su questo lavoro minuzioso ed appassionato. La nostra collaborazione con i proprietari dei diritti d'autore (quando sono conosciuti) e con i depositari dei film, permette oggi a tutti voi di scoprire su questo sito alcuni esempi di questi film preziosi venuti dal mondo intero e conservati in Europa…

…I video sono in streaming, senza possibilità di essere scaricati. Ma visto che l'accesso è gratuito, potrete scoprire senza limiti le gioie di un cinema diverso, magico…Tutti i generi – e tutte le epoche – sono sotto i riflettori! Dalla commedia alla fantascienza, dal western all'animazione, dall'erotico all'etnologico.” (cit. dal web propr. 8/8/12)

Tramite le FAQ è possibile trovare i moduli per richiedere di essere informati sulle nuove immissioni.

http://www.europafilmtreasures.it/

ORBIS  - The Stanford Geospatial Network Model of the Roman World

"For the first time, ORBIS allows us to express Roman communication costs in terms of both time and expense. By simulating movement along the principal routes of the Roman road network, the main navigable rivers, and hundreds of sea routes in the Mediterranean, Black Sea and coastal Atlantic, this interactive model reconstructs the duration and financial cost of travel in antiquity. Taking account of seasonal variation and accommodating a wide range of modes and means of transport, ORBIS reveals the true shape of the Roman world and provides a unique resource for our understanding of premodern history.” (cit. dal web propr. 14/8/12)

http://orbis.stanford.edu/#

 

 

PUBBLICAZIONI  OPEN-ACCESS

  

Logos Library

Enorme database, in continua crescita, di libri e testi di varia natura (narrativa, poesia, saggistica, ma anche manualistica e tecnici) in decine e decine di lingue (e dialetti) liberamente leggibili online o scaricabili. La Ricerca può essere fatta per lingua, per autore, per titolo o parole dei titoli. Una pecca: non sempre viene indicate l’ edizione. (visto il 8/8/12)

TECA   Testimonianze, editoria, cultura, arte

Rivista internazionale di arte e di storia della scrittura, del libro, della lettura: si dedica alla storia del libro e a tutto ciò che il libro è in grado di comunicare con il proprio specifico linguaggio, occupando spazi sempre più estesi, che ormai travalicano quelli delle biblioteche, dell'editoria e della lettura. Da Pàtron una storia millenaria che dal codice manoscritto porta alla stampa e, oggi, a nuovi libri elettronici, gli e-book. (visto il 8/8/12)

Scienza & Politica. Per una storia delle dottrine politiche

E’ ora online dal 1989. Mediante registrazione è possible ricevere l'indice per email di ogni nuova uscita della rivista. (visto il 8/8/12)

Comunicazione filosofica

On line dal giugno 1997, ha rappresentato un'esperienza pilota nell'ambito della ricerca filosofica ed in particolare della ricerca applicata alla didattica. Nella sua redazione "telematica" riunisce professionisti esperti del settore afferenti, a vario titolo, alla Società Filosofica Italiana. (visto il 8/8/12)

Muratoriana online

Periodico annuale di approfondimenti muratoriani  (visto il 8/8/12)

Pubblicazioni degli Archivi di Stato

La Direzione Generale degli Archivi ha cominciato a pubblicare online a testo pieno un’ampia selezione delle proprie pubblicazioni. Tra queste vale la pena evidenziare la rivista “Rassegna degli Archivi di Stato” (con i relativi “Quaderni”), nonché  Strumenti, Fonti, Sussidi, Saggi. Tra le “Pubblicazioni fuori collana” interessante è il catalogo della mostra “Pane e potere. Istituzioni e societá in Italia dal medioevo all'etá moderna” dotata anche di un documentario audiovisivo. (visto il 8/8/12)

DigItalia, rivista del digitale nei beni culturali

Edita dall' ICCU ha l'obiettivo primario dello studio e del dibattito critico sulle tematiche relative all'applicazione delle tecnologie digitali alle varie tipologie del patrimonio culturale.  (visto il 14/8/12)

 

 

 

ARTICOLI  -  SEGNALAZIONI  -  RECENSIONI 

 

Licenze Creative Commons alla quarta versione

Nel settembre scorso, in occasione del CC Global Summit di Varsavia,  l’ente no profit Creative Commons (CC) ha annunciato l’apertura di un dibattito pubblico sulla nuova versione 4.0 delle ormai famose licenze, che nelle intenzioni dichiarate dovrà mostrare sostanziali differenze rispetto alle versioni precedenti.”  (cit. da Apogeonline   8/8/12)

La Commissione Europea rilascia “Raccomandazioni sull’accesso aperto” per gli Stati membri

Lo scorso 17 luglio la Commissione Europea ha pubblicato un documento di raccomandazioni agli stati membri sull’accesso aperto alle pubblicazioni e ai dati di ricerca finanziati con fondi europei.” (cit. da Ciber Newsletter 8/8/12)

 

 


 

 

 

 

inizio

 

 

 

STRUMENTI, TECNICHE E SUGGERIMENTI PER LA RICERCA

 

 

 Okawix:  consultare Wikipedia e altri Wikimedia offline

“Okawix è un lettore offline che permette di scaricare il contenuto dei progetti Wikimedia, con o senza immagini, al fine di accedervi quindi non in linea. La biblioteca di Okawix comprende le 253 lingue dei diversi progetti di Wikimedia Foundation (Wikipedia, Wikisource, Wikizionario, Wikiquote, Wikibooks).

Okawix è gratuito ed è disponibile sotto la licenza GPL; il codice sorgente è disponibile sulle pagine del progetto in SourceForge. Okawix utilizza il motore di ricerca, creato da Linterweb.”  (cit. dal web propr. 8/8/12)

http://www.okawix.com/

inizio

 

 

 

***************************
A cura di   Carlo Favale
Internet per gli Umanisti   http://biblio.lett.unitn.it/

 

 

Nota:
1-Il presente notiziario ha lo scopo di fornire indicazioni  per la ricerca online in ambito di discipline umanistiche e di strumenti utili per la medesima. Il sito è costruito in base agli interessi culturali gravitanti intorno alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Trento, tenendo tuttavia presenti  anche ambiti più ampi e generali

2-È tassativamente esclusa qualsiasi intenzione di pubblicità palese od occulta: l'indicazione di eventuali siti commerciali tiene conto unicamente dei contenuti atti a soddisfare il punto precedente senza alcun riferimento alla parte commerciale dei siti in oggetto.

 

 

 



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
 ciau Sa'!

;-)))