Biblioteche


In questa sezione troverete evidenziati collegamenti a biblioteche, cataloghi di biblioteche e cataloghi collettivi, considerati, in base alla nostra esperienza e alle nostre esigenze, di primaria utilità; cataloghi di periodici; collegamenti ad elenchi di biblioteche e di cataloghi di biblioteche e di archivi. Per quanto riguarda i cataloghi editoriali e altre indicazioni di carattere biblioteconomico clicca qui; per quelle di carattere bibliografico specifico clicca qui. Coloro che volessero approfondire le questioni relative alla consultazione dei cataloghi informatizzati possono trovare una valida  Guida per il pubblico  all'utilizzo dei cataloghi in linea (a cura di Claudio Gnoli dell' AIB - Associazione Italiana Biblioteche).
Per segnalazioni di oggetti da eliminare o da inserire, oppure se hai altri suggerimenti clicca qui.


Archivi
Cataloghi di Biblioteche
Periodici

 
 
 

Archivi     vedere anche in  Storia
 
 

ANAI

Associazione Nazionale Archivistica Italiana:  oltre alle informazioni relative all'attività anche utilissimi collegamenti con siti pregnanti.

 

Ancora

 Repertorio di archivi europei: è in lingua spagnola ma ben organizzato (suddivisione geografica e per tipologia)

 

Archive in Deutschland

Links ad archivi tedeschi curati dall'Archivschule dell'Università di Marburgo.

 

Archivi 23

Lista di discussione per archivisti

 

Archivi: legislazione nel mondo

Suddiviso per nazioni, offre links a siti che informano sulla legislazione archivistica in vigore in molti stati. A cura del Min. per i Beni Culturali.

 

Archivi Austriaci

Oesterreisches Staatsarchiv :  archivi pubblici e privati

 

Archivi del Novecento - la memoria in rete
Il progetto Archivi del Novecento-la memoria in rete, promosso nel 1991 dal Consorzio BAICR Sistema Cultura, cui subito aderirono numerosi altri istituti culturali, è volto a costituire una rete di archivi finalizzata all’individuazione e alla valorizzazione delle fonti per la storia italiana del Novecento
 

Archivi e Musei d'Impresa

A cura del Centro per la cultura d'impresa, contiene un elenco degli archivi d'impresa e degli enti economici attivi in Italia, un archivio fotografico e un archivio audiovisivo.

 

Archivi Italiani

La Direzione generale per gli archivi  (DGA)   del Ministero per i Beni  e le Attività Culturali (MiBAC),  cura il sistema archivistico nazionale.  Links ad altri siti e informazioni varie. Strumento fondamentale è la Guida generale degli Archivi di Stato italiani. L' Amministrazione Archivistica del Min. per i Beni e le Attività Culturali  ha messo in rete anche due sistemi informativi riguardanti il  patrimonio documentario  italiano: il Sistema Informativo degli Archivi di Stato (SIAS) a cura dell' ICAR  (Istituto Centrale per gli Archivi) e il Sistema informativo unificato per le Soprintendenze archivistiche (SIUSA).

L' ICAR  è anche un organismo di ricerca e di studi relativi alla descrizione archivistica, alla normalizzazione dei criteri di descrizione, allo sviluppo e all'interoperabilità fra i sistemi informativi, svolge e sostiene attività di coordinamento e di orientamento e promuove la conoscenza e l'applicazione di standard descrittivi e tecnologici.
 

Archivi nel Regno Unito
National Register of Archives: l'  NRA contiene informazioni su manoscritti e documenti sulla storia della Gran Bretagna e sulle loro localizzazioni. Esso è anche l' archivio ufficiale dell' Inghilterra, del Galles e del Governo centrale:  documenta 900 anni di storia dal Domesday Book ad oggi.  Al suo interno si trova  ARCHON repertorio degli archivi presenti nel Regno Unito. Il National Archives of Scotland (NAS) contiene tra l' altro lo
Scottish Archive Network

 

Archivi  On-line  -  Progetto del Senato della Repubblica

Il Senato della Repubblica ha promosso il progetto Archivi on-line: si tratta di  archivio unico virtuale del patrimonio documentale di personalità politiche, partiti e gruppi parlamentari, conservato presso l'Archivio storico del Senato e presso altre  Istituzioni e Fondazioni.  Obiettivo di Archivi on-line è la realizzazione dell'efficace integrazione delle fonti per la storia politica e istituzionale, anche al fine di definire percorsi di ricerca trasversali sui diversi Fondi, con un unico motore di ricerca.

Caratteristica innovativa che contribuisce a rendere unico il progetto è la disponibilità in linea non solo degli inventari ma anche dei documenti, riprodotti in formato digitale. Si tratta prevalentemente di corrispondenza, interviste, discorsi, materiale fotografico e audiovisivo.

Le funzioni di ricerca sono numerose, semplici  ed intuitive. Quando in una scheda di documento è presente il link “Documenti associati”, è possibile accedere alle fonti digitalizzate.

 

Archivi Spagnoli e Ispanoamericani

Nel sito è possibile collegarsi con gli Archivi Statali di Spagna e tramite il link a Censo-Guía anche agli altri archivi spagnoli e ispanoamericani. Da segnalare PARES,  Portal de Archivos Españoles

 

Archivi Trentini

Inventario dei Fondi Archivistici    per lo studio della storia trentina a cura della Provincia Autonoma di Trento

 

Archivio Segreto Vaticano

E' l'archivio centrale della Santa Sede che, per motivi scientifici, storici o culturali, può essere consultato anche da studiosi e ricercatori

 

Archivio Storico del Senato

L'Archivio Storico ha il compito di conservare tutti i documenti prodotti dal Senato, si tratti del Senato del Regno come dell'attuale Senato della Repubblica. Accanto a questa funzione di conservazione e documentazione, l'Archivio storico svolge una attività culturale indirizzata essenzialmente a rendere il proprio patrimonio archivistico utilizzabile dalla comunità degli studiosi e ad integrarlo con quello degli archivi di Stato, degli archivi e delle fondazioni di partiti e gruppi politici del nostro Paese. Di particolare rilievo il progetto Archivi on-line che mette a disposizione (anche in forma digitalizzata) il patrimonio documentale posseduto, oltre che dal Senato, da altri enti, istituti e fondazioni. 
 

Archivio Storico della Camera dei Deputati

On line gli inventari e le immagini di alcuni dei più importanti fondi dell'Archivio Storico conservati a Palazzo S. Macuto: le Commissioni parlamentari d'inchiesta dell'Ottocento, la Consulta Nazionale e l'Assemblea Costituente. Utilissimo anche il Portale storico.

 

Archivio Storico LUCE

L'unico archivio al mondo che mette gratuitamente al servizio di tutti il suo patrimonio di filmati attraverso internet: 100.000 filmati online.

 

Archivio Storico Multimediale del Mediterraneo
Progetto nazionale, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale degli Archivi - di cui si è fatto promotore l’Archivio di Stato di Catania, che vede coinvolti in modo federato alcuni dei più prestigiosi Archivi di Stato italiani, vere e proprie capitali della memoria del Mediterraneo. Esso ha una grande valenza culturale ed è strutturato su un complesso sistema informatico di estensione internazionale.
L' @SMM propone e promuove la rilettura della Storia del Mediterraneo del secondo Millennio attraverso una vastissima mole di documenti e collezioni cartografiche conservati negli archivi storici dell’Italia e dei Paesi del Mediterraneo opportunamente digitalizzati, schedati e organizzati in banca dati in un unico archivio multimediale fruibile on-line attraverso un portale multilingue dotato di innovative funzioni di ricerca.

 

Archivistica online

Molte istituzioni archivistiche, italiane e straniere, mettono gratuitamente a disposizione del pubblico bollettini informativi, riviste, manuali e altre pubblicazioni di archivistica o scienze affini. Sono risorse preziose per gli archivisti, ma troppo poco conosciute e utilizzate. Oltre a quelle italiane, in questa sede viene segnalata una selezione di quelle in francese, inglese, portoghese, spagnolo e tedesco. Dalla Direzione Generale degli Archivi

 

Associazione Archivistica Ecclesiastica

“Particolare importanza riveste, tra le diverse attività promosse dall'Associazione, la realizzazione della Guida degli archivi Diocesani d'Italia. In tre volumi sono censiti gli archivi diocesani italiani e di ognuno di essi viene fornita una breve descrizione, il titolario, gli strumenti di consultazione e riproduzione, una nota bibliografica essenziale…
Una nuova importante iniziativa è stata già avviata: la Guida degli Archivi Capitolari d'Italia.”  (cit. dal web propr.)

 

Dizionari di termini archivistici

Glossario dei Termini Archivistici / Glossario / Dizionario plurilingue di termini archivistici / Glossario di archivistica

 

EUAN: European Union Archive Network

Gli archivi  di tutta Europa con indirizzi e collegamenti web

 

Historical Archives of the European Union

Ha il compito di acquisire, conservare e rendere disponibili le documentazioni delle istituzioni dell'Unione Europea a partire dalle origini (CECA, Euratom..)

 

ICA: International Council on Archives

L' ICA è un'organizzazione professionale di archivi ed archivisti e relative associazioni ed istituzioni. Copre circa 180 paesi escluso il Nordamerica.

 

Internet Archive

Progetto perseguito da importanti istituzioni (soprattutto americane: Library of Congress, Smithsoniana) che si prefigge di archiviare tutto cio' che viene prodotto pubblicamente in forma digitale. Accesso disponibile gratuitamente e in forma permanente a ricercatori, storici e studiosi

 

MALVINE - Online search service for post-medieval manuscripts

E' un' archivio virtuale di manoscritti e lettere post medievali conservati in biblioteche, archivi , centri di documentazione e musei europei. E' un EU-Project gestito da una Agenzia sita presso la Staatsbibliothek zu Berlin - Preußischer Kulturbesitz.

 

Museimpresa  -  Associazione Italiana Archivi e Musei d’Impresa
Associazione nata a Milano nel 2001 con l’obiettivo di individuare, promuovere e mettere in rete le imprese che hanno scelto di privilegiare la cultura nelle proprie strategie di comunicazione. Il racconto dell’impresa e dei suoi protagonisti è affidato ai documenti (tecnici, amministrativi, commerciali), ai materiali iconografici, ai prodotti e macchinari conservati e valorizzati all’interno degli archivi e dei musei d’impresa.

 

Monasterium.net 

Archivio virtuale di monasteri dell'Europa centrale

 

Mondo degli Archivi

Quadrimestrale   di informazione e dibattito: in collaborazione tra Direzione Generale per gli Archivi del  Ministero per i Beni e le Attività Culturali  e l' ANAI,   Associazione Nazionale Archivistica Italiana

 

Normativa

Disposizioni  relative alla produzione e tenuta di  documenti e archivi a partire dall'Unità d'Italia.

 

PARES  - Portal de Archivos Españoles
Proyecto de Archivos Españoles en Red:  oltre 15.000.000 di documenti e immagini digitalizzate fruibili gratuitamente con una semplice registrazione. Comprende: Archivo Histórico Nacional /Archivo General de Indias /Archivo General de Simancas /Archivo General de la Administración /Archivo General de la Guerra Civil Española /Archivo de la Corona de Aragón /Archivo de la Real Chancillería de Valladolid / Sección Nobleza del Archivo Histórico Nacional /Archivo Histórico Provincial de Vizcaya /Archivo Histórico Provincial de Guipúzcoa /Archivo Histórico Provincial de Álava

 

Repositories of Primary Sources

Un notevole elenco di migliaia di siti riguardanti archivi, depositi di manoscritti, libri rari, foto storiche e altre importanti fonti di ricerca. E' organizzato per aree geografiche e nazioni ed è testato da studiosi.

 

UNESCO Archives Portal

Suddiviso geograficamente contiene anche links a scuole e associazioni professionali e molte altre informazioni riguardanti gli archivi nel mondo: possibilità di ricevere per email le novità.


 
Domum
Bibliothecas
Disciplinas
Instrumenta
Varia


 
 




Cataloghi di Biblioteche
 
 
 



 
 
 

ANGLOFONE
BIBLIOTECHE DIGITALI
FRANCOFONE
GERMANOFONE
INTERNAZIONALI
ISPANICHE
ITALOFONE
LIBRO ANTICO
NORDICHE
SLAVOFONE
e di Slavistica
VARIE
-
-
-

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 



BIBLIOTECHE ANGLOFONE

 

Biblioteche Anglo/Irlandesi

Si tratta del COPAC, cioè di un consorzio  che riunisce in un catalogo unico le principali biblioteche universitarie inglesi più quella del Trinity College di  Dublino, la British Library e le Nazionali di Scozia e Galles. Consente anche la ricerca dei periodici ed è in costante aggiornamento ed espansione. Da evidenziare anche il sito della  British Library,  quello della  National Library of Scotland e quello della National Library of Wales.  A Dublino la National Library of Ireland.  Da segnalare IRIS,  The Consortium of Irish University and Research Libraries

 

Library of Congress di Washington

E' la biblioteca che possiede (fisicamente) il più vasto catalogo del mondo (e lo tiene anche aggiornato) consultabile tramite lo standard Z3950  e  anche tramite web . Nata per esigenze di documentazione a scopi politici è, di fatto e nel tempo, diventato uno dei centri più importanti   per le ricerche bibliografiche a livello mondiale. Da evidenziare il NUCMC (National Union Catalog of Manuscript Collections).

 

Melvyl catalog

Quasi 10.000.000 di titoli: è il catalogo unico delle  biblioteche della California gestito dall'Università di Berkeley. Consultabile anche il catalogo dei periodici.  In costante aggiornamento.

 

AODL - American Overseas Digital Library

Si tratta del catalogo collettivo del Council of American Overseas Research Centers (CAORC), centri di ricerca americani all'estero. Sono istituti a carattere culturale umanistico: il contenuto del catalogo rispecchia per lo più questa caratteristica offrendo materiali di interesse storico, archeologico, letterario, filosofico e religioso etc. Gli istituti sono sparsi tra il Mediterraneo, Africa del nord, Medioriente, India e Sudest asiatico. Uno è in Messico. È possibile fare la ricerca in diversi campi con operatori booleani oppure ricerca semplice o col puntatore di scorrimento (browse). Molto utile la possibilità di cliccare sui soggetti che compaiono nelle schede per poter accedere direttamente a materiali correlati con l'argomento cercato. Si possono spedire le ricerche per email.


   
  

indices
domum

 

 


 
 
 
 
 
 
BIBLIOTECHE DIGITALI

 

Bayerische Staatsbibliothek

Manoscritti digitalizzati, opere di riferimento e enciclopedie, edizioni originali, periodici. Le attività del Digitale Bibliothek - Muenchner Digitalisierungszentrum (Digital Library - Monaco di Baviera Digitalizzazione Center; MDZ) si concentrano su settori di particolare interesse sia a livello regionale che sovra-regionale (Baviera, storia, Europa orientale, musicologica e campi di interesse finanziati dalla Deutsche Forschungsgemeinschaft - German Research Foundation).

 

BiASA 

 

BibIt

"Biblioteca Italiana (BibIt) è una biblioteca digitale di testi rappresentativi della tradizione culturale e letteraria italiana dal Medioevo al Novecento, promossa dal "Centro interuniversitario Biblioteca italiana telematica" (CiBit), e gestita dalla sua unità attiva presso l'Università di Roma "La Sapienza", con il supporto del progetto "Biblioteca Digitale Italiana" (BDI) del Ministero per i beni e le attività culturali.

Nella progettazione e nello sviluppo di BibIt si è tenuto conto degli aspetti critici che caratterizzano la qualità di un servizio di biblioteca digitale: standard di qualità certificati per i documenti archiviati, strategie di preservazione delle risorse digitali, modalità di disseminazione e strumenti di accesso per gli utenti...

...Tutti i testi di Biblioteca Italiana sono stati digitalizzati in edizione integrale a partire dalle più autorevoli edizioni a stampa, sia moderne sia antiche"

 

Biblioteca Digital Hispánica

La  Biblioteca Digital Hispánica offre le seguenti collezioni:

Además, puede seguir consultando las siguientes colecciones, que pronto se incorporarán a la Biblioteca Digital:

Mapas de América.

Guerra de la Independencia.

Obras Maestras.

Independencia Americana.

Grabados

         Iconografía Hispana. 

         Grabado Alemán.

Dibujos de los niños en la Guerra Civil.

Cartografía Española de los ss. XVI-XIX.

Carteles de la Guerra.

Un conjunto de libros de Historia, Hispanoamérica y Filología.

Hemeroteca Digital. Colección de prensa histórica digitalizada compuesta por cerca de 150 títulos editados desde mediados del siglo XVIII hasta los años 30 del siglo XX. Además de ofrecer el acceso a los textos permite buscar cualquier tema que se desee en el texto de la publicación.

La colección digital Clásicos Españoles, realizada en colaboración con la Biblioteca Virtual Miguel de Cervantes, y las exposiciones virtuales temáticas de fondos destacados de la Biblioteca Nacional

 

Biblioteca Digitale Italiana

A cura dell' ICCU (Istituto Centrale per il Catalogo Unico) viene gestito un  progetto di coordinamento delle attività di digitalizzazione: il sito contiene un elenco dei vari progetti di enti e biblioteche italiane con i collegamenti diretti

 

Biblioteca Nazionale di Francia

La Biblioteca  Nazionale  di Francia ha avviato la banca dati Gallica,  progetto di digitalizzazione del patrimonio posseduto: essa  consente la consultazione e lo scarico gratuito di un numero crescente di opere di tutti i generi e di tutti i tempi: narrativa, saggi, riviste, testi celebri, opere rare, dizionari, edizioni di pregio.

La maggior parte delle opere sono in formato immagine: alcune anche in formato testuale.  Ottima la qualità della risoluzione, facile ed intuitivo l' uso.

 

Biblioteche digitali

Elenco di iniziative in corso di biblioteche digitali monitorato da Liber Liber.

 

DPLA  -  Digital Public Library of America

Strumento che consente di ricercare il materiale digitalizzato posseduto dalle biblioteche americane, archivi, musei e altri enti e istituzioni, e li rende liberamente disponibili al pubblico. Comprende tutti gli aspetti della espressione umana: parola scritta, opere d’arte e di cultura, documentazione scientifica. It strives to contain the full breadth of human expression, from the written word, to works of art and culture, to records of America's heritage, to the efforts and data of science. tutti gli aspetti della espres Una applicazione permette di ricercare contemporaneamente anche in Europeana. The DPLA aims to expand this crucial realm of openly available materials, and make those riches more easily discovered and more widely usable and used, through its three main elements(

 

Europeana

Europeana consente di scoprire ed esplorare le risorse digitali di musei, biblioteche, archivi e collezioni audiovisive di diversi Paesi europei. Promuove opportunità di scoperta e di networking all’interno di uno spazio multilingue in cui gli utenti hanno la possibilità di consultare e condividere i contenuti e di trarre ispirazione dalla ricchezza e diversità del patrimonio culturale e scientifico europeo.
Si possono trarre idee ed ispirazione da oltre 15 milioni di oggetti digitali, fra cui:
•Immagini - dipinti, disegni, carte geografiche, fotografie e immagini di oggetti museali.
•Testi - libri, giornali, lettere, diari e documenti d’archivio.
•Audio - musica e parlato da supporti fonografici, nastri, dischi e trasmissioni radiofoniche.
•Video - film, notiziari e trasmissioni televisive.

 

Internet Culturale

Progetto governativo che ha  "come obiettivo la trasformazione del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) - perno del Sistema Informativo delle biblioteche italiane - da struttura erogatrice di servizi catalografici e di ricerca sulle informazioni presenti nei cataloghi, a struttura di creazione e diffusione in rete di nuova conoscenza".
"...promuove la trasformazione delle biblioteche da contenitori strutturati di testi scritti (monografie, periodici) e dei relativi cataloghi, in contenitori non solo di oggetti materiali ma anche di oggetti digitali (testi, immagini di testi, immagini fisse ed in movimento, suoni ecc.) immediatamente fruibili in formato elettronico..."

Il progetto, realizzato dall’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU ), aveva l’obiettivo, tra gli altri, di raccogliere e coordinare, in un’unica architettura distribuita, i risultati di alcuni importanti programmi della Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali (DGBLIC) da poco avviati quali, Mediateca 2000 (54 mediateche in 7 regioni), Mediateca Centro Nord, (67 mediateche in 8 regioni) e Biblioteca Digitatale Italiana (BDI).

Si può fare la ricerca per contenuti digitali  in modalità di ricerca semplice,  base,  avanzata oppure libera.
 

Liber Liber

"Liber Liber, nota per il progetto di biblioteca telematica accessibile gratuitamente (progetto Manuzio) e per l'archivio musicale (LiberMusica), è una o.n.l.u.s. (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) che ha come obiettivo la promozione di ogni espressione artistica e intellettuale. In particolare, Liber Liber si propone di favorire l'utilizzazione consapevole delle tecnologie informatiche in campo umanistico e di avvicinare la cultura umanistica e quella scientifica...

...Accanto al progetto Manuzio, Liber Liber promuove numerose altre iniziative volte alla diffusione delle conoscenze informatiche in ambito umanistico, dedicando sempre una particolare attenzione a tutti gli strumenti capaci di facilitare un accesso libero e attivo al dibattito e alla produzione culturale italiana e internazionale.

In quest'ottica, grazie al progetto LiberMusica è stato creato un archivio musicale che cresce a ritmi serrati ed ospita migliaia di capolavori di musica classica, e non solo. Con il progetto LiberGNU si stanno invece sviluppando un lettore e un editor "open source" per e-book. Il progetto LiberScuola sta distribuendo e implementandouna approfondita guida alle risorse Internet dedicate alla scuola. Con LibriLiberi si è dato vita a uno dei più vivaci "bookcrossing" italiani. Molto entusiasmo poi sta suscitando il più giovane dei progetti: il Libro parlato, ovvero la produzione di audio-libri letti da attori e volontari (come sempre, liberamente scaricabili dal sito). Con Pagina Tre si è costituito un network di riviste culturali, mentre con Open Alexandria (che vanta preziosi alleati come Wikimedia) si progetta una nuova piattaforma per la produzione e distribuzione di contenuti digitali, una innonvazione che promette di rivoluzionare il mondo dei contenuti liberi da copyright. Ma sono molteplici le iniziative portate avanti; per averne una più approfondita panoramica, si consiglia di consultare la sezione Progetti.


Library of Congress

Progetto di digitalizzazione del patrimonio testuale, iconografico, audiovisivo posseduto dalla Library of Congress di Washington. La  Digital Collections  sta al momento tuttavia privilegiando il materiale riguardante la storia e la cultura statunitensi.

La ricerca può essere effettuata selezionando una delle sezioni  e poi utilizzando le funzioni  "browse", "find" o "search" che compaiono nelle pagine (in modo non omogeneo).

 

Logos Library

Enorme database, in continua crescita, di libri e testi di varia natura (narrativa, poesia, saggistica, ma anche manualistica e tecnici) in decine e decine di lingue (e dialetti) liberamente leggibili online o scaricabili. La ricerca può essere fatta per lingua, per autore, per titolo o parole dei titoli. Una pecca: non sempre viene indicate l’ edizione.  

 

Manuscriptorium

Il progetto Manuscriptorium produce un ambiente virtuale di ricerca che consente l’ accesso a tutti i documenti digitali esistenti nell’ambito delle risorse di un libro antico (manoscritti, incunabuli, antichi libri a stampa, mappe, carte e ogni altri tipo di documento).

Queste risorse storiche, altrimenti disperse in svariate biblioteche digitali in tutto il mondo, sono adesso disponibili all’interno di un’unica interfaccia di una biblioteca digitale. Il servizio fornisce un accesso diretto a più di 5 milioni di immagini digitali. L’interfaccia è stata progettata per una facile ricerca e visualizzazione dei documenti, permettendo la creazione di collezioni personali e documenti virtuali.

I fornitori di contenuti - content providers – possono utilizzare diversi servizi e tools sviluppati per una facile aggregazione e integrazione di contenuti digitali eterogene

 

MICHAEL

I progetti MICHAEL e MICHAELplus sono stati finanziati dal programma eTEN della Commissione Europea allo scopo di creare un servizio innovativo per l’accesso e la promozione del patrimonio culturale europeo. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Francia, Italia e Regno Unito e adotta una piattaforma software precedentemente sviluppata in Francia. MICHAELplus estende la partnership a Finlandia, Germania, Grecia, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Ungheria. I due progetti procedono allineati e mirano all’integrazione delle iniziative nazionali nel campo della digitalizzazione del patrimonio culturale e dell’interoperabilità fra portali culturali nazionali, allo scopo di promuovere l’ accesso ai contenuti digitali di musei, biblioteche e archivi.
Il progetto ha creato questo servizio internazionale online per consentire agli utenti di ricercare, navigare, esaminare descrizioni di risorse culturali digitali possedute dalle istituzioni di tutta l'Europa. Ci auguriamo che gli standard tecnici adottati e il modello studiato per la sostenibilità comportino la futura adesione al portale da parte di molti altri paesi. Attraverso il servizio multilingue di MICHAEL gli utenti di tutto il mondo potranno trovare ed esplorare via Internet materiali digitali attinenti il patrimonio culturale europeo.


NUMES
Inventario on line dei progetti di digitalizzazione delle istituzioni e delle organizzazioni dell' Alta Formazione e della Ricerca. Di libera consultazione, offre una visibilità nazionale e internazionale per le attività di digitalizzazione intraprese ai fini della formazione universitaria, la promozione della ricerca e della conservazione del patrimonio documentario e della scienza.
Consente alle istituzioni e alle agenzie di Alta Formazione e Ricerca di pubblicizzare e di promuovere i loro progetti e le loro collezioni, di individuare iniziative complementari e di contribuire allo scambio delle buone pratiche. Questo inventario unificato è essenziale per il coordinamento delle varie iniziative.
E 'anche, per tutti gli studenti e ricercatori, un punto di accesso unificato per gli archivi didattici e scientifici dell'istruzione superiore e della ricerca. Numes si integra con  il portale del Patrimonio digitale del Ministero della Cultura e della Comunicazione.

 

Progetto Manuzio

E' il "Project Gutemberg" italiano. "Il progetto Manuzio ha l'ambizione di concretizzare un nobile ideale: la cultura a disposizione di tutti. Come? Capolavori della letteratura, manuali, tesi di laurea, riviste e altri documenti in formato elettronico disponibili sempre, in tutto il mondo, a costo zero e con accorgimenti tecnici tali da garantirne la fruibilità anche a non vedenti e altri portatori di handicap".  La pagina della Biblioteca consente la ricerca puntando l' autore, il titolo oppure l' argomento.

E' gestito dall' associazione Liber Liber.

Project Gutenberg

Iniziativa promossa da volontari con lo scopo di digitalizzare, nel corso del tempo, tutti i testi esistenti: utili ma non forniti di validazione a livello scientifico. Varie modalità di  ricerca.

 

 

 

 


 
 
 

indices
domum

 

 

 

 

 


 
 
 
 

BIBLIOTECHE FRANCOFONE

 

 

Biblioteche Belghe

Bibliothèque Royale de Belgique (KBR):  Catalogo principale Catalogo retrospettivo (le opere belghe dal 1875 al 1974 e le opere straniere acquisite dal 1930 al 1985)

 

Biblioteche Francesi

Qui è la Nazionale di Parigi con l' accesso web al suo catalogo  e  alla sua banca dati Gallica che contiene oltre decine e decine di migliaia di  documenti digitalizzati in continuo aumento. Qui sono consultabili risorse  di carattere umanistico a cura del dal CNRS. Utilissimo il CCFr (Catalogue Collectif de France) che riunisce in un unico interfaccia il catalogo della Nazionale, quello delle biblioteche municipali e quello del sistema universitario: oltre 3900 enti per più di 14 milioni di documenti anche multimediali.

Specializzato in epistemologia e storia della scienza e della tecnica è  "Le Conservatoire numérique des Arts & Métiers"  (CNUM) il quale ha digitalizzato anche immagini e testi.

 

Biblioteche Svizzere

Oltre al collegamento con la Biblioteca Nazionale contiene numerosi links alle principali biblioteche cantonali e universitarie. Vale la pena qui evidenziare RERO, rete delle biblioteche romande e SBT, il Sistema Bibliotecario Ticinese. Utile Il Libro svizzero,  bibliografia nazionale svizzera.

 

Biblioteche Universitarie Francesi

L' ABES, Agence bibliographique de l'enseignement supérieur, consente il collegamento al Sudoc, Système universitaire de documentation: 2900 centri di documentazione di università e di istituzioni accademiche e di insegnamento superiore.


  

indices

domum


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
 
 

BIBLIOTECHE GERMANOFONE

 

Biblioteche Altoatesine/Sudtirolesi

Segnaliamo la Biblioteca Provinciale Friedrich Tessmann , la Biblioteca  dell'Università di Bolzano,  BISON, catalogo collettivo delle biblioteche sudtirolesi e il Catalogo unico delle Biblioteche Comunali di Bolzano. Da segnalare anche la Biblioteca Provinciale Italiana "Claudia Augusta".

 

Biblioteche Austriache

Le  principali Biblioteche austriache a  cominciare  dalla Biblioteca Nazionale di Vienna cui bisogna aggiungere: il   Verbund der Österreichischen Landesbibliotheken   e  l' Österreichische Bibliothekenverbund, rete di centinaio di biblioteche universitarie, accademiche e di altre istituzioni (compresa la nazionale)

 

Biblioteche Germanofone

Il Karlsruher Virtueller Katalog  permette la ricerca, anche contemporanea, nelle principali biblioteche,  opac di biblioteche e libri in commercio dei paesi di lingua tedesca: non solo, ma anche nella Library of Congress, British Library e altre. Interfaccia molto semplice. Vedi anche biblioteche tedesche, biblioteche svizzere e austriache.

 

Biblioteche Svizzere

Oltre al collegamento con la Biblioteca Nazionale contiene numerosi links alle principali biblioteche cantonali e universitarie. Vale la pena qui evidenziare RERO, rete delle biblioteche romande e SBT, il Sistema Bibliotecario Ticinese. Utile Il Libro svizzero,  bibliografia nazionale svizzera.

 

Biblioteche Tedesche

La Deutsche Nationalbibliothek che comprende la Deutsche Bücherei Leipzig, la Deutsche Bibliothek Frankfurt am Main e il Deutsches Musikarchiv Berlin. Da evidenziare a parte la Bayerische Staatsbibliothek ricchissima di materiali anche digitalizzati.

 

Testi Digitalizzati

Nel Karlsruher Virtueller Volltextkatalog è possibile ricercare testi digitalizzati posseduti da varie biblioteche di università tedesche più le tesi del MIT.

 

indices

domum


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 

BIBLIOTECHE INTERNAZIONALI

 

Biblioteche Europee

Un'  elenco molto utile è quello curato dal Politecnico di Torino che, all'interno delle nazioni, distingue  quelle universitarie dalle altre .  Altri  elenchi  di biblioteche europee sono presentati dalla Virtual Library del CILEA.

 

Biblioteche Nazionali Europee

"The European Library" (TEL),   portale per l'accesso al patrimonio di 45 biblioteche nazionali europee: le biblioteche partecipanti fanno capo alla  "Conference of European National Librarians (CENL).  Il sistema consente di effettuare la ricerca su tutte le biblioteche o di selezionarne solo una parte: nei risultati vengono evidenziati gli oggetti (libri o parti di libro, immagini, mappe, partiture...) eventualmente digitalizzati (da chiarire che, pur digitalizzati, questi oggetti non sono tutti disponibili online). Evidenziamo la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (BNCF) e la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma  (BNCR).

 

Biblioteche Nazionali Mondiali

Alcune biblioteche nazionali sparse per il mondo.

 

Biblioteche Mondiali

Alcuni pregnanti elenchi di biblioteche extraeuropee sono a cura della Virtual Library del  CILEA.  Un altro utile elenco è curato dall'Associazione Italiana Biblioteche (AIB). Importante anche la lista dei repertori internazionali di OPAC e biblioteche  di Antonella De Robbio per l'Univ. di Padova. Dall'Univ. di Berkeley un consistente elenco di biblioteche mondiali: Libweb  (oltre 6100 pagine per oltre 100 paesi).   Molto buono anche l'elenco fornito dall'Univ. di Salamanca.

 

Biblioteche Multiculturali

 Alcune tra le biblioteche pubbliche italiane che sviluppano servizi e raccolte multiculturali,  scelte tra quelle che descrivono nel proprio sito web tali servizi e raccolte e/o consentono l'accesso remoto al catalogo. In aggiornamento.

 

Bibliotheca Alexandrina

E' la famosa Biblioteca di Alessandria recentemente rinata con il patrocinio dell'Unesco. Ha l'obiettivo di diventare il principale centro di documentazione del mondo, anche mediante la raccolta e la digitalizzazione dei materiali e l'utilizzo di sistemi di catalogazione e di motori di ricerca multilingue.

 

CERL - Consortium of European Research Libraries

Database dei libri stampati in Europa dal periodo degli incunaboli fino a circa il 1830: con le relative localizzazioni.  E' dotato di un Thesaurus e di informazioni sulle provenienze.

 

Metaopac Internazionale

Il Karlsruher Virtueller Katalog   permette la ricerca, contemporaneamente, nelle principali biblioteche,  opac di biblioteche e libri in commercio dei paesi di lingua tedesca, nella Library of Congress, nelle nazionali inglese, scozzese, italiana, francese, spagnola (e nell'ambito dei rispettivi eventuali opac), nei libri in commercio dei paesi di lingua tedesca e nel catalogo mondiale Amazon.com  . Interfaccia molto semplice.

 

WorldCat

Il catalogo dei materiali (non solo libri) posseduto dalle biblioteche aderenti all' OCLC (Online Computer Library Center) rete cooperativa mondiale di biblioteche. Offre un' interfaccia molto semplice ed intuitiva per l' utente.


  

indices

domum


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
 
 
 

BIBLIOTECHE IBERICHE

 

Biblioteca Nacional Espanola

Dalla home page della Biblioteca Nacional  si accede al catalogo  che consente la ricerca su tutto il materiale o in base alla tipologia.  E' anche in corso un processo di digitalizzazione di cui è possibile consultare i fondi.  La BNE gestisce anche il  Catálogo Colectivo Español de Publicaciones Periódicas   (C.C.P.P.)  e mette online la Bibliografia Espaňola.

 

Biblioteche Portoghesi

Porbase è la Base Nacional de Dados Bibliográficos del Portogallo a cui aderiscono le biblioteche di tutte le tipologie (compresa la Nazionale e le universitarie) delle principali località.  Importante il progetto in corso BND (Biblioteca Nacional Digital) di digitalizzazione del patrimonio della Biblioteca Nacional.  Utile la Bibliografia Nacional Potuguesa.

 

Biblioteche Spagnole

Trattasi del Catalogo Colectivo del Patrimonio Bibliografico Espanol, curato dal  de Ministerio  de Educacion y Cultura e che comprende il posseduto di oltre 500 biblioteche spagnole (comprese alcune all'estero) dal XV secolo in poi. Attenzione: per giungere al pulsante di ricerca occorre far scorrere la pagina fino in fondo.  Molto buono anche l'elenco fornito dall'Univ. di Salamanca.

 

Biblioteche Universitarie Spagnole

REBIUN - Catálogo Colectivo de  Red de Bibliotecas Universitarias Españolas. Contiene: Catálogo General, Catálogo de Publicaciones Periódicas, Catálogo de Fondo Antiguo delle biblioteche universitarie e di quella del CSIC (Consejo Superior de Investigaciones Científicas).

 

Sistema bibliotecari de Catalunya

Catalogo  collettivo della Biblioteca Nacional de Catalunya, del Sistema de Lectura Pùblica, delle biblioteche universitarie e delle istituzioni culturali e scientifiche.

 

Travesìa

El portal en internet de las bibliotecas pùblicas espanolas: collegamenti a tutte le biblioteche pubbliche spagnole suddivisi per località e tipologia territoriale.


  

indices

domum


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 

BIBLIOTECHE ITALOFONE

 

Base Dati Musica

La base dati Musica del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) contiene notizie relative a documenti musicali manoscritti, a stampa e a libretti per musica dal XVI secolo in poi; tali documenti sono localizzati in piùdi 500 istituzioni pubbliche e private. La base dati può essere considerata come la fonte primaria per la bibliografia nazionale retrospettiva della musica.

 

Biblioteca Apostolica Vaticana

Collegamento con la Biblioteca (1.600.000 volumi antichi e moderni, 8300 incunaboli,  150.000 codici manoscritti e carte di archivio) e con L'Archivio Segreto Vaticano

 

Biblioteca Digitale Italiana

Progetto che,  in sintonia con altri analoghi europei ed extraeuropei,  promuove e coordina le attività di digitalizzazione del patrimonio bibliografico e archivistico italiano nell' ambito di tre principali aree tematiche: musicale, storico-letteraria e scientifica.
 

Biblioteche Altoatesine/Sudtirolesi

Segnaliamo la Biblioteca Provinciale Friedrich Tessmann , la Biblioteca  dell'Università di Bolzano, BISON, catalogo collettivo delle biblioteche sudtirolesi,  il Catalogo unico delle Biblioteche Comunali  di Bolzano e la Biblioteca Provinciale Italiana "Claudia Augusta"

 

Biblioteche Italiane  (elenchi)

Il Politecnico di Torino propone un elenco   geografico  che distingue tra le universitarie e le altre; una serie di altri elenchi è proposta dalla Virtual Library del CILEA; L'Associazione Italiana Biblioteche (AIB), in collaborazione con lo stesso Cilea, propone il repertorio degli OPAC (Online Public Access Catalogue) italiani. Importante l'Anagrafe delle Biblioteche Italiane a cura dell'ICCU (Ist. Centrale per il Catal. Unico). In evidenza la BNCF, Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, e la BNCRM, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

 

Biblioteche Milanesi

In queste pagine sono illustrati, con link, indirizzi, orari, servizi e patrimonio, più di 200 istituti tra biblioteche e centri di documentazione. Ricerca per alfabetico, categorie, argomento,  per zona topografica oppure  ricerca libera. Il sito si trova all'interno della pagina Biblioteche del Comune di Milano  dove si può evidenziare  DigitaMi che è una biblioteca digitale di documenti rappresentativi della tradizione storica e culturale di Milano.

 

Biblioteche Multiculturali

 Alcune tra le biblioteche pubbliche italiane che sviluppano servizi e raccolte multiculturali,  scelte tra quelle che descrivono nel proprio sito web tali servizi e raccolte e/o consentono l'accesso remoto al catalogo. In aggiornamento.

 

Biblioteche Romane

Biblioteche a Roma: sito curato dal Comune di Roma ove si trovano informazioni e links (qualora esistenti) delle biblioteche presenti a Roma; suddiviso per tipologia ha anche un motore interno. A latere è utile evidenziare  i siti di URBE, Unione Romana delle Biblioteche Ecclesiastiche e quello di URBS, Unione Romana Biblioteche Scientifiche.

Dal 1987 esiste anche l' opac degli Istituti Culturali di Roma che costituiscono una delle più importanti fonti per lo studio della storia e delle scienze sociali in Italia. La Fondazione Mario Besso ha una biblioteca specializzata in storia, costume, tradizioni romane.

 

Biblioteche Svizzere

Oltre al collegamento con la Biblioteca Nazionale contiene numerosi links alle principali biblioteche cantonali e universitarie. Vale la pena qui evidenziare RERO, rete delle biblioteche romande e SBT, il Sistema Bibliotecario Ticinese. Utile Il Libro svizzero,  bibliografia nazionale svizzera.

 

Biblioteche Toscane

Elenco suddiviso per provincia e per tipologia: pubbliche, statali, universitarie, ecclesiastiche, fondazioni, private, scolastiche. Circa 750 biblioteche. A cura della  Biblioteca Luigi Crocetti di biblioteconomia, archivistica e scienze della documentazione  della Regione Toscana.  Sempre a cura della Regione le Biblioteche toscane.

 

Biblioteche Trentine  

SBT (Sistema Bibliotecario Trentino): è un consorzio coordinato dalla PAT  (Provincia Autonoma di Trento) cui aderiscono quasi tutte le biblioteche pubbliche e private presenti sul territorio: produce il Catalogo Bibliografico Trentino CBT  e  gestisce il prestito intebibliotecario all'interno del territorio. Qui c'e' una guida all'uso del CBT. 

Links alle Biblioteche Comunali e agli Archivi Storici  di Trento e di Rovereto.  Elenco delle biblioteche aderenti al sistema con tutte le informazioni e link ai siti web quando presenti. 

 

BibMan - Bibliografia dei manoscritti in alfabeto latino conservati in Italia

"E' una iniziativa promossa e coordinata dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche. Si propone di offrire un servizio di informazione e documentazione su tutti i manoscritti in alfabeto latino conservati in Italia. L’arco temporale da documentare è molto vasto, dal Virgilio Mediceo della Biblioteca Medicea Laurenziana (FI 100 Plut.39.1) del V secolo a un corpus di lettere di Vincenzo Cardarelli acquisite nel 1998 dal Centro di ricerca sulla tradizione manoscritta di autori moderni e contemporanei (PV 293 Fondo Cardarelli)."  (cit. dal web propr.). La base dati, che si affianca a MANUS  censimento dei manoscritti nelle biblioteche italiane

 

Cinquecentine

Il Censimento delle edizioni italiane del XVI secolo EDIT16 ha lo scopo di documentare la produzione italiana a stampa del XVI secolo e di effettuare una ricognizione del patrimonio posseduto a livello nazionale. Contiene edizioni stampate tra il 1501 e il 1600 in Italia, in qualsiasi lingua, e all’estero in lingua  italiana.  Al Censimento partecipano attualmente circa 1200 biblioteche italiane, la Biblioteca statale della Repubblica di San Marino e alcune biblioteche appartenenti allo Stato della Città del Vaticano tra cui la Biblioteca Apostolica Vaticana.

 

MAI - Metaopac Azalai Italiano

E' un opac di opac delle biblioteche italiane: consente la ricerca su tutte le biblioteche contemporaneamente oppure previa selezione territoriale e/o tipologica (anche periodici).  A cura drll'  AIB  e e del  CILEA. I risultati rinviano ai siti dei vari cataloghi con l'opportunità di accedere ad informazioni integrative di quelle di base.

 

MANUS - Censimento dei manoscritti nelle biblioteche italiane

La base dati, che si affianca a BibMan la bibliografia dei manoscritti in alfabeto latino conservati in Italia, ha cominciato ad essere consultabile on line.
"MANUS, base dati del Servizio Bibliotecario Nazionale, è la procedura destinata al Censimento nazionale dei manoscritti posseduti dalle biblioteche italiane. Consente una catalogazione di tipo esaustivo e offre l'opzione di gestione delle immagini...Il software offre la possibilità di attivare tre tipi di interrogazione: Interrogazione standard e Interrogazione personalizzata, dove è possibile ricercare attraverso operatori booleani, semplici e complessi, e interrogazione tipo Information retrieval, che permette di ricercare i dati presenti compresi quelli non indicizzati. E’ possibile utilizzare i caratteri dell’alfabeto latino, greco, ebraico e arabo..." (cit. dal web propr.)
Elenco delle biblioteche attualmente partecipanti al progetto MANUS.

 

NBM - Nuova Biblioteca Manoscritta
I fondi manoscritti conservati nelle biblioteche del Veneto, di diversa origine e tipologia, sono tra i più cospicui dell'intero patrimonio nazionale e testimoniano la storia e la cultura venete sin dall'età moderna e in qualche caso già dal Medioevo. Dal 2002 la Regione del Veneto ha promosso e finanziato un progetto di catalogazione di tutto il patrimonio manoscritto conservato nelle biblioteche venete.

 

Servizio Bibliotecario Nazionale  (SBN)

Il Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) è la rete delle biblioteche italiane promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali con la cooperazione delle Regioni e dell'Università. Aderiscono a SBN biblioteche statali, di enti locali, universitarie, di accademie ed istituzioni pubbliche e private operanti in diversi settori disciplinari.
Da tenere presente che è un "work in progress": non tutte le biblioteche, per vari motivi, sono collegate e, del resto, bisogna anche tener conto dell'enorme quantità di materiale da inserire con i problemi che comporta. E' comunque l'OPAC  più importante, per quantità di dati,  presente in Italia ed è in continua crescita e aggiornamento. L'istituzione di riferimento è l'
ICCU (Istituto Centrale per il Catalogo Unico Italiano).

Vi si accede direttamente oppure tramite Internet Culturale,  portale del Ministero: è possibile effettuare ricerche sull'intero catalogo SBN oppure tematiche (es. libro antico o musica) sia in modalità semplice che avanzata con l' uso di combinazioni e limitazioni.  Possibilità di salvataggio e invio per email.

Segnaliamo anche  l' accesso tramite la Library of Congress  (cliccare su  "Italian National Library Service").

 

URBE

 URBE, Unione Romana delle Biblioteche Ecclesiastiche: catalogo unificato delle biblioteche delle università pontificie e delle istituzioni ecclesiastiche in Roma. Permette la ricerca nell'intero opac o nelle singole biblioteche.

 

URBS

URBS, Unione Romana Biblioteche Scientifiche. "Roma possiede un patrimonio unico di beni librari e archivistici per quanto riguarda gli studi di archeologia, archivistica, storia, storia dell'arte e architettura, filologia classica e patristica...URBS...collega i cataloghi delle Biblioteche romane di 11 nazioni: Austria, Città del Vaticano, Danimarca, Finlandia, Francia, Gran Bretagna,Italia, Norvegia, Spagna, Stati Uniti e Svezia al fine di mettere in comune un patrimonio librario di quasi 3 milioni di stampati, 140.000 manoscritti e 7.000 incunabuli." (cit. dal web propr.)


  

indices

domum


 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LIBRO ANTICO (inclusi manoscritti)

 

 

Bayerische Staatsblibliothek   -  Manoscritti microfilmati
Sono disponibili on line gli elenchi dei manoscritti microfilmati posseduti dalla Bayerische Staatsblibliothek di Monaco di Baviera. Le liste sono in formato pdf e sono scaricabili dal sito della BSB.  I manoscritti di cui esistono i microfilm appartengono ai gruppi:
 1- Clm (Codices latini monacenses)
 2- Cgm (Codices germanici monacenses)
 3- Cod.graec. (Codices graeci)
 4- Cod.icon. (Codices iconographici)
 5- altri manoscritti in lingue europee (Cod.angl., Cod.gall., Cod.hip., Cod.hung., Cod.ital., Cod.raetoroman., Cod.slav.), manoscritti orientali ed asiatici (Cod.aethiop., Cod.arab., Cod.armen., Cod.Batak, Cod.beng., Cod.birm., Cod.copt., Cod.cor., Cod.curd., Cod.hebr., Cod.hind., Cod.jap., Cod.jav., Cod.kamb., Cod.malai., Cod.ma.ai., Cod.Mandschu., Cod.nepal., Cod.Oriya, Cod.or.polygl., Cod.panj., Cod.pers., Cod.sanscr., Cod.sin., Cod.singh., Cod.syr., Cod.tibet.,  Cod.turc., Cod.Zend.);
 6- Cbm Cat., Cod.sim. (rispettivamente Cataloghi manoscritti e riproduzioni di codici/Codices simulati);
 7- lasciti

 

BibMan - Bibliografia dei manoscritti in alfabeto latino conservati in Italia

"E' una iniziativa promossa e coordinata dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche. Si propone di offrire un servizio di informazione e documentazione su tutti i manoscritti in alfabeto latino conservati in Italia. L’arco temporale da documentare è molto vasto, dal Virgilio Mediceo della Biblioteca Medicea Laurenziana (FI 100 Plut.39.1) del V secolo a un corpus di lettere di Vincenzo Cardarelli acquisite nel 1998 dal Centro di ricerca sulla tradizione manoscritta di autori moderni e contemporanei (PV 293 Fondo Cardarelli)."  (cit. dal web propr.). La base dati, che si affianca a MANUS  censimento dei manoscritti nelle biblioteche italiane

 

BVMM - Bibliothèque virtuelle des manuscrits médiévaux

La Bibliothèque virtuelle des manuscrits médiévaux è curata dall’ Institut de recherche et d’histoire des textes (IRHT-CNRS). Permette di consultare una larga selezione di manoscritti dal Medioevo agli esordi del Rinascimento appartenenti ai fondi patrimoniali sparsi su tutto il territorio francese. E' arricchita anche da materiali esteri (come un centinaio di manoscritti della Staatsbibliothek di Berlino).

La BVMM fa parte di un gruppo di risorse prodotte dall' IRHT come MEDIUM, base dati di manoscritti direttamente gestiti, e  INITIALE, catalogo di manoscritti miniati. 

 

Cinquecentine

Il Censimento delle edizioni italiane del XVI secolo EDIT16 ha lo scopo di documentare la produzione italiana a stampa del XVI secolo e di effettuare una ricognizione del patrimonio posseduto a livello nazionale. Contiene edizioni stampate tra il 1501 e il 1600 in Italia, in qualsiasi lingua, e all’estero in lingua  italiana.  Al Censimento partecipano attualmente circa 1200 biblioteche italiane, la Biblioteca statale della Repubblica di San Marino e alcune biblioteche appartenenti allo Stato della Città del Vaticano tra cui la Biblioteca Apostolica Vaticana.

 

ISTC - Incunabula Short-Title Catalogue
Si tratta di un database internazionale delle opere del XV secolo a cura della con la collaborazione di altre istituzioni, di cui le principali sono: la Bayerische Staatsbibliothek, la Biblioteca Nazionale Centrale di Rome, la Bibliographical Society of America, la Koninklijke Bibliotheek e la Bibliothèque Royal Albert Ier di  Bruxelles. Le schede, oltre alla descrizione degli esemplari, contengono anche links ad eventuali facsimili online. 
 

LAIT - Libri antichi in Toscana 1501/1885

Grazie ad una convenzione tra Regione Toscana e Biblioteca Comunale Forteguerriana di Pistoia,  è stato pubblicato su web il  catalogo cumulativo LAIT, che comprende circa 150.000 record relativi ad esemplari conservati in 64 biblioteche, frutto di un'attività di cumulazione e revisione che ha riguardato principalmente la forma delle intestazioni principali e secondarie, interventi di normalizzazione delle note di provenienza e nell'area della pubblicazione.

 

Librit - Mostra virtuale dei materiali delle biblioteche

Il Sistema Bibliotecario dell'Ateneo bolognese presenta libri e documenti d'interesse storico attraverso la riproduzione di 4000 immagini, indicative del patrimonio posseduto dalle Biblioteche dell'Università, dalla Biblioteca Universitaria e dalla Biblioteca dell'Archiginnasio di Bologna.
 

Libro antico  in biblioteca  (Il) 

A cura dell' Università di Udine. Nel sito si trovano informazioni sulla storia del libro, sulle tecniche di catalogazione e conservazione del libro antico, su istituzioni, enti, associazioni e biblioteche: da evidenziare un corposo elenco di cataloghi specializzati in incunaboli e libri antichi in Italia e all' estero.


MANUS - Censimento dei manoscritti nelle biblioteche italiane

La base dati, che si affianca a BibMan la bibliografia dei manoscritti in alfabeto latino conservati in Italia, ha cominciato ad essere consultabile on line.
"MANUS, base dati del Servizio Bibliotecario Nazionale, è la procedura destinata al Censimento nazionale dei manoscritti posseduti dalle biblioteche italiane. Consente una catalogazione di tipo esaustivo e offre l'opzione di gestione delle immagini...Il software offre la possibilità di attivare tre tipi di interrogazione: Interrogazione standard e Interrogazione personalizzata, dove è possibile ricercare attraverso operatori booleani, semplici e complessi, e interrogazione tipo Information retrieval, che permette di ricercare i dati presenti compresi quelli non indicizzati. E’ possibile utilizzare i caratteri dell’alfabeto latino, greco, ebraico e arabo..." (cit. dal web propr.)
Elenco delle biblioteche attualmente partecipanti al progetto MANUS.

 

Manuscriptorium

Il progetto Manuscriptorium produce un ambiente virtuale di ricerca che consente l’ accesso a tutti i documenti digitali esistenti nell’ambito delle risorse di un libro antico (manoscritti, incunabuli, antichi libri a stampa, mappe, carte e ogni altri tipo di documento).

Queste risorse storiche, altrimenti disperse in svariate biblioteche digitali in tutto il mondo, sono adesso disponibili all’interno di un’unica interfaccia di una biblioteca digitale. Il servizio fornisce un accesso diretto a più di 5 milioni di immagini digitali. L’interfaccia è stata progettata per una facile ricerca e visualizzazione dei documenti, permettendo la creazione di collezioni personali e documenti virtuali.

I fornitori di contenuti - content providers – possono utilizzare diversi servizi e tools sviluppati per una facile aggregazione e integrazione di contenuti digitali eterogene

 

Mare Magnum  (Biblioteca Marucelliana)

La bibliografia del Marucelli digitalizzata. Ovviamente la possibilità di consultare il cartaceo, se è vero che dà un piacere tutto particolare, è anche vero però che riduce le potenzialità di ricerca dal momento che si deve consultare un volume alla volta e che comunque, anche potendo visionare insieme più volumi, è impossibile avere il dominio del Mare Magnum nel suo complesso. Le nuove tecnologie, offrendo proprio questa possibilità, potenzialmente aprono la via anche a nuove ricerche tradizionalmente impraticabili.

 

Manuscripta Mediaevalia

Grande banca dati centrale (progetto in divenire a cura della Deutsche Forschungsgemeinschaft) comprende centinaia di cataloghi integralmente digitalizzati contenenti le descrizioni di decine di migliaia di  manoscritti, una base dati fondata sugli indici di decine di migliaia di  manoscritti e le riproduzioni di un centinaio di codici.

 

MAR.T.E. - Marche Tipografiche Editoriali
La base dati contiene schede relative a marche presenti in edizioni italiane del XVII secolo. L'archivio MAR.T.E. - Marche Tipografiche Editoriali nasce contestualmente al progetto "Seicento", che ha visto la catalogazione libro in mano e l'immissione in linea, nella base dati SBN per il libro antico, di 30.000 edizioni del XVII secolo possedute dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

 

NBM - Nuova Biblioteca Manoscritta
I fondi manoscritti conservati nelle biblioteche del Veneto, di diversa origine e tipologia, sono tra i più cospicui dell'intero patrimonio nazionale e testimoniano la storia e la cultura venete sin dall'età moderna e in qualche caso già dal Medioevo. Dal 2002 la Regione del Veneto ha promosso e finanziato un progetto di catalogazione di tutto il patrimonio manoscritto conservato nelle biblioteche venete.

 

OPAL - Libri antichi

Risorsa digitale tematica, realizzata utilizzando il materiale antico a stampa posseduto dalla  Biblioteca della Facoltà di Lettere e Filosofia dell' Università degli studi di Torino: dal XVI sec.  migliaia di opere riguardanti teatro, narrativa, miscellanee.   E' possibile visualizzare il full-text e sfogliare le pagine a video, o dopo avere scaricato il file sul proprio computer.


 

 

indices

domum

 

 

 

 


 
 
 
 
 
 
 
 

BIBLIOTECHE NORDICHE

 

 

Biblioteche Finlandesi

HELKA: catalogo collettivo delle biblioteche universitarie di Helsinki

 

Biblioteche Islandesi

Catalogo della National and University Library of Iceland

 

Biblioteche Norvegesi

Bibsys è il catalogo collettivo della Biblioteca Nazionale, di tutte le biblioteche universitarie e di alcune altre istituzioni culturali e scientifiche.

 

Biblioteche Svedesi

Catalogo collettivo di circa 180 biblioteche svedesi con oltre 3.000.000 di titoli.

 

Kongelige Bibliotek

E’ la Biblioteca Reale Danese:  oltre alle National Collections contiene anche le University Library Collections

 

Nordic Libraries

Elenco di biblioteche suddiviso per nazioni e all'interno per categorie. Comprende: Norvegia, Danimarca, Svezia, Islanda, Finlandia, Groenlandia, Isole Faroe, Estonia, Lituania, Latvia.

 

 

indices

domum


 
  


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

BIBLIOTECHE SLAVOFONE
e di interesse slavistico

Biblioteche Bulgare

Biblioteca dell'Università di Sofia. National Union Catalogue di biblioteche universitarie, accademiche e di enti scientifici.

 

Biblioteche Ceche

Biblioteca Nazionale Ceca: da evidenziare Catalogues and Databases of the National Library of the Czech Republic. CASLIN:  opac delle principali biblioteche territoriali, accademiche e universitarie ceche, boeme  e morave.  Utile il Czech libraries portal.

 

Biblioteche Croate

Biblioteca  Nazionale e Universitaria di Zagabria. Biblioteche accademiche ed universitarie. Biblioteche speciali.

 

Biblioteche di Altri Paesi

La biblioteca della SSEES (School of Slavonic and East European Studies dell'University College di Londra); il catalogo delle collezioni slavistiche dell'università di Berkeley; il catalogo relativo alla Slavic and East European Collection at the University of Chicago Library; il catalogo  della Slavic and East European Library dell'università dell'Illinois.

 

Biblioteche Lituane

Il sito della Biblioteca Nazionale Lituana  offre un' interfaccia direttamente in inglese ma, soprattutto, una efficientissima maschera di ricerca che permette di inserire i termini sia in russo (cirillico o traslitterato in caratteri latini),  sia in  lingua originale.  A parte l'utilità di sperare di trovare cio' che si cerca in Lituania, è utilissimo per individuare le forme del nome degli autori presenti e, mediante un copia/incolla, adoperarle per cercare anche in biblioteche che hanno l'interfaccia solo in cirillico.  Offre tra l'altro il catalogo collettivo delle biblioteche lituane:  LIBIS  (Lithuanian Integral Library Information System) Union Catalogue.

 

Biblioteche Polacche

Qui è la Biblioteca Nazionale di Varsavia.  Presso la Biblioteca dell'Università di Varsavia ha sede NUKAT,  National Union Catalogue relativo a biblioteche  di ricerca polacche. KaRo, che comprende anche NUKAT, permette la ricerca contemporanea anche in altre biblioteche comprese alcune pubbliche con la possibilità di impostare alcune limitazioni. La Polish Librarians' Association offre una lista alfabetica delle biblioteche ordinata per città. Utile l' Electronic Guide to Polish University and Research Libraries.  Importante (anche per i manoscritti) la  Biblioteka Jagiellońska della Jagiellonian University di Cracovia.

 

Biblioteche Russe

Libraries of Russia: le principali biblioteche delle principali città. NLR,  The National Library of Russia. RSL,  Russian State Library.  RLCR, Russian Library Consortia Resources

 

Biblioteche Serbe

National Library of Serbia.   The COBISS.SR union bibliographic/catalogue database
 

Biblioteche Slovacche

Slovak National Library

 

Biblioteche Slovene

COBISS-SL: Co-operative Online Bibliographic System and Services (catalogo collettivo delle biblioteche slovene).  Elenco alfabetico delle biblioteche slovene. NUK: National and University Library

 

MAISl - MetaOPAC Azalai italiano di Slavistica

 Il MetaOPAC Azalai italiano di Slavistica (MAISl) nasce dalla collaborazione dell' Associazione Italiana degli Slavisti con CILEA e AIB, sviluppatori e gestori del MetaOPAC Azalai Italiano (MAI). Utilizza il software Azalai, che permette l'interrogazione parallela di numerosi cataloghi in rete (OPAC) e la presentazione in sequenza dei risultati.   Ricerca attualmente in simultanea in 17 biblioteche italiane di Slavistica.
 

indices

domum


 
   


 
 
 
 
 
 
 
 
 

BIBLIOTECHE  VARIE

 

Biblioteche Asiatiche

L' Asian Studies WWW Virtual Library è un portale di risorse asiatiche e sull'Asia: si può cercare per singoli paesi o per aree  multinazionali (Est Asia, Sud Asia etc.). Per individuare le biblioteche bisogna navigare all'interno delle diverse pagine che sono linkate.  Nella pagina della IAOL (International Association of Orientalist Librarians) bisogna cercare nelle directories cliccando sulla mappa. Per l'East Asia in particolare due indirizzi:  dall'Univ. di Yale una pagina con collegamenti a biblioteche nazionali ed accademiche di Cina, Giappone, Corea e Taiwan (contiene anche dei riferimanti a Virtual Libraries per  le medesime aree e a biblioteche specializzate in studi estremo orientali in Occidente); altro sito utile è l'Other Major East Asian Libraries World-Wide.

 

Biblioteche Ebraiche

Qui c'è il sito della Jewish National and University Library. Questo  è il sito dell' Israel Library Network  che offre i links alle biblioteche universitarie e di altre istituzioni ma anche il catalogo collettivo ULI - The Israel Union Catalog.  Judaica Libraries/Archives/Research Centers: archivi, biblioteche e centri di ricerca specializzati e/o di interesse giudaico ordinati per nazioni e in alfabetico.

 

Biblioteche Egiziane

Tramite l' IDSC (Information and Decision Support Center's Library) è possibile fare ricerche nell'  Union Catalogue oppure collegarsi con le singole biblioteche.  Vale la pena evidenziare la rinata  Bibliotheca Alexandrina.

 

Biblioteche Greche

HEAL, Hellenic Academic Libraries Link, consorzio di decine di biblioteche universitarie, di istituzioni accademiche e con la Nazionale.

 

Biblioteche Rumene

Biblioteca Nationala a Romaniei: ospita anche la base dati europea Euref.  A  Bucarest importante è la  Biblioteca centrale universitaria.  Da non trascurare la Biblioteca Academiei Române.

 

UNESCO Libraries Portal

Portale  per le biblioteche nel mondo. Libraries; Professional groups; Associations; Training; Institutions; Preservation and Access initiatives; Reference; Conferences, Meetings; Librarianship. Possibilità di ricevere le novità per email. Motore di ricerca interno.

 

indices

domum



 

 


Domum

Bibliothecas

Disciplinas

Instrumenta

Varia


 
 
 
 
 
 
 
 
 

Periodici
 

Abbreviazioni e Acronimi
Può essere di qualche utilità il Current journal abbreviation list  compilato dalla Library of Congress.  Elenco di elenchi è il JAS: Journal Abbreviation Sources, suddiviso in generali (utili) e per materie (poche le umanistiche). Utile (ma non specializzato) Acronym Finder dove è possibile cercare abbreviazioni, acronimi e inizialismi in forma libera. Il  Journal Title Abbreviations indicizza i periodici citati nella banca dati  Web of Science (sono ordinati alfab. per titolo intero: cercare abbreviazione mediante la funzione "trova" del menu' modifica del browser)

 

Analecta - Spoglio periodici italiani di cultura

Il Progetto…ha origine nei primi anni Ottanta da un gruppo di biblioteche emiliane con lo scopo di valorizzare il contenuto informativo dei periodici italiani di scienze umane e sociali.  Da questa esperienza cooperativa nasce la base dati bibliografica on-line Analecta, che comprende lo spoglio (2012)  di 156  riviste italiane di cultura.

Tramite la descrizione analitica del contenuto dei periodici è possibile il reperimento dei singoli articoli allargando e approfondendo l'orizzonte di ricerca.  Caratteristica peculiare è l'indicizzazione per soggetto che si conforma alle regole nazionali

 

ArticleSciences

Articoli da oltre 9000 riviste possedute dall'INIST/CNRS (Institut National de l'Information Scientifique et Technique). Consultazione libera per lemma e per autore:eventuale fornitura di articoli a pagamento (per i servizi completi occorre una registrazione gratuita ed immediata)

 

BiASA - Periodici digitalizzati 

 

CIRCE

 CIRCE:  Catalogo Informatico Riviste Culturali Europee: progetto di digitalizzazione dell'Università di Trento.

 

Directory of Open Access Journals

Il DOAJ è un database gratuito relativo a periodici scientifici ed accademici ad acceso libero: la validazione è garantita da Lund University Libraries su incarico della First Nordic Conference on Scholarly Communication. La copertura riguarda tutte le discipline e lingue. La ricerca delle riviste può essere fatta per nome della rivista, per scorrimento alfabetico, per ambito di interesse. La ricerca degli articoli può essere fatta per diversi campi anche combinati (autore, titolo, keyword, parole dell' abstract...)

 

Emeroteca Digitale della Biblioteca Nazionale Braidense

Iniziativa volta a portare in Internet il patrimonio dei periodici storici italiani digitalizzati. Fin dal 1995 la biblioteca ha avviato progetti di "recupero in digitale" di questo tipo di pubblicazioni, affinché fossero a disposizione degli studiosi nei locali del palazzo di via Brera. Oggi tutto questo (centinaia e centinaia di testate) viene reso accessibile anche agli utenti della Rete attraverso un sistema potente, facile e veloce. EVA: è la banca dati nata nel 1995 nell'ambito di un progetto di recupero in digitale dei periodici prevalentemente milanesi e lombardi pubblicati nell’Ottocento e Novecento. GEA:  è la banca dati nata per archiviare quotidiani, bisettimanali, quindicinali, ecc., pubblicazioni che si caratterizzano per il grande formato e per la mancanza di sommario.

 

International Standard Serial Number - ISSN

E' il sito ufficiale dell'istituzione che attribuisce il numero di identificazione ai periodici con tutte le informazioni necessarie e le notizie utili. Al momento non è possibile la ricerca sul suo registro, tuttavia vi è la possibilità di essere informati quando sarà disponibile.

 

Metaopac Azalai Italiano - MAI

E' un opac di opac di biblioteche italiane: consente la ricerca su tutte le biblioteche contemporaneamente oppure previa selezione territoriale e/o tipologica (anche periodici). Curato dall' AIB  e dal CILEA .

 

Pagina del periodico elettronico

Tutto quello che si vuole sapere sui periodici elettronici: da quelli free on line a quelli commerciali, dalla letteratura grigia al document delivery. A cura di Antonella De Robbio (Univ. Padova).

 

Periodici Biblioteche Roveretane

PBR  è  il Catalogo collettivo dei periodici correnti e retrospettivi nelle biblioteche di Rovereto

 

Periodici in biblioteche italiane  ACNP

E' il Catalogo Nazionale dei Periodici posseduti dalle biblioteche italiane: tenere presente che non tutte le biblioteche aderiscono e non tutte le biblioteche che lo fanno tengono aggiornato l'inserimento del materiale. Insomma, se una cosa non si trova non è detto che non ci sia da qualche parte: è tuttavia un "work in progress" molto utile e importante.

 

Periodici in biblioteche italiane   LISTE

E' un repertorio di cataloghi alfabetici di periodici posseduti da biblioteche italiane: a cura ell'AIB-Associazione Italiana Biblioteche.

 

Periodici nell' ISIG    (Istituto Storico Italo Germanico di Trento)


Periodici nell ISR    (Istituto di Scienze Religiose di Trento)


Periodici nell' Università di Trento

"Il database contiene tutti i titoli dei periodici posseduti dalla Biblioteca di ateneo.  Per circa 100 titoli di riviste italiane è possibile effettuare la ricerca per autore e titolo dell'articolo... Oltre ai tradizionali periodici cartacei, la biblioteca dispone anche di circa 3800 titoli di periodici in   formato elettronico. Tra questi periodici, alcuni costituiscono la versione elettronica di titoli che la biblioteca già possedeva in  versione cartacea... ma la  maggioranza è presente solo in formato elettronico." (cit. dal web della Biblioteca)

 

Project Muse

E' un progetto che mette in linea indici di riviste scientifiche e, previa iscrizione, testi di articoli: in espansione.

 

ROAD - Directory of Open Access scholarly Resources

Il servizio ROAD è stato sviluppato nel corso degli ultimi mesi dall'ISSN Network, in collaborazione con l'UNESCO.  Si tratta di un database pubblicamente consultabile di periodici scientifici open access, a copertura internazionale: sono ricercabili per paese e per area disciplinare). Rispetto ad altri strumenti simili, questo contiene esclusivamente riviste dotate di codice ISSN

 

Ulrich's

L' Ulrich's International Periodicals Directory è la più importante, completa ed aggiornata risorsa che fornisce informazioni relative a periodici di tutto il mondo: numerose opzioni di ricerca e limitazioni.

 

Zeitschriftendatenbank

ZDB è un repertorio che contiene oltre un milione di riferimenti a riviste, di qualunque luogo e lingua, a partire dal XVI secolo e posseduti da 4000 biblioteche tedesche (più qualche altra). A cura della Staatsbibliothek zu Berlin.



Domum

Bibliothecas

Disciplinas

Instrumenta

Varia