Cataloghi di biblioteche

Cenni su soggettazione e classificazione

Carlo Favale

 

Nei cataloghi di molte biblioteche possono essere  presenti due indici per materia, entrambi o solo uno di essi:  l'indice per SOGGETTO e l'indice per CLASSIFICAZIONE. Essi corrispondono a criteri concettuali differenti e  per le loro caratteristiche vanno usati (se presenti entrambi) in maniera complementare ai fini di una più completa ricerca su un determinato argomento.

 

CLASSIFICAZIONE: è un criterio che suddivide lo scibile in "senso verticale". Parte cioè da concetti generali per calarsi sempre più in concetti particolari e maggiormente specifici: tende a delimitare il più specificatamente possibile la materia di una determinata opera.
Il metodo adottato dal C.B.T. è la Classificazione Decimale Dewey (CDD): questa suddivide lo scibile in dieci grandi categorie individuate dai seguenti gruppi di numeri:

000 Opere generali
100 Filosofia e discipline affini
200 Religione
300 Scienze sociali
400 Linguaggio
500 Scienze pure
600 Scienze applicate
700 Arti
800 Letteratura
900 Storia e Geografia

Ciascuno di questi dieci gruppi è a sua volta suddiviso in altri 10 sottogruppi; ad esempio il 300 (Scienze sociali) è così suddiviso:
300 Scienze sociali (opere generali)
310 Statistica
320 Politica
330 Economia
340 Diritto
350 Amministrazione pubblica - Arte militare
360 Problemi e servizi sociali - Associazioni
370 Educazione
380 Commercio - Comunicazioni - Trasporti
390 Usi e costumi - Etichetta - Folklore

Anche questi sono a loro volta suddivisi in altri 10 sottogruppi; ad esempio il 370 (Educazione):

370 Educazione teoretica (e opere generali)
371 Scuola
372 Istruzione elementare
373 Istruzione secondaria
374 Educazione permanente e degli adulti
375 Programmi d'insegnamento
376 Educazione e scuole religiose
378 Istruzione superiore - Università
379 Educazione e Stato

A questo punto la suddivisione continua ad libidum aggiungendo via via altri numeri sempre a serie di 10; esempio ultimo il 372 (Istruzione elementare):

372.0 Istruzione elementare
372.1 Generalità
372.2 Gradi e livelli
372.3 Materie scientifiche
372.4 Lettura
372.5 Attività creative
372.6 Lingua
372.7 Matematica
372.8 Altre materie
372.9 Trattamento storico e geografico dell' istruzione elementare

Con questo sistema si può essere molto precisi nel determinare 1' argomento di una determinata opera: esempio, un libro che parli dell' emoglobina sotto 1' aspetto della chimica organica (cioè la consideri nella sua struttura molecolare) andrà classificato con il numero 547.754, mentre un libro che parli dell' emoglobina sotto 1' aspetto della biochimica della respirazione andrà classificato con il numero 612.22.
Vantaggi del sistema: permette di determinare con esattezza il contenuto di un opera. Sapremo cioè con certezza che tutte le opere con il numero 612.22 trattano la biochimica della respirazione e che tutte le opere con il numero 547.754 trattano gli aspetti strutturali delle proteine coniugate (tra cui 1' emoglobina).
Svantaggi: a parte la necessità di una conoscenza approfondita dell' organizzazione del sistema, che può essere data solo da una frequentazione assidua del catalogo, e di una conoscenza non superficiale della materia cercata, esiste uno svantaggio obiettivo. Nell' esempio riportato è chiaro che i due libri possono interessare sia il fisiologo che il chimico organico, in quanto entrambi possono essere interessati a studiare 1' emoglobina sotto tutti i suoi aspetti: e siccome questo sistema “taglia” in due, o più parti, 1' unità dell' oggetto della ricerca a seconda dei punti di vista, se non si tiene presente la peculiarità del sistema stesso, si rischia di perdere parte dell' informazione.
Altri due brevi esempi: se si deve fare una ricerca sulla sociologia della famiglia, si deve sapere che la classificazione ne "scompone" i vari aspetti (giuridico, relazionale, organizzativo, ecc.) in diverse classi. Se poi si deve compiere una ricerca di carattere filologico sull' opera di Ippocrate, non dovrà essere cercata con questo metodo in quanto, dato il contenuto dell' opera, sarà classificata con un numero della medicina e non già con un numero della storia o della filologia greca.

Schema base della CDD


 

000 OPERE GENERALI  100 FILOSOFIA E PSICOLOGIA
010 Bibliografia
020 Biblioteconomia e scienza dell'informazione
030 Opere enciclopediche generali
040 (non assegnato)
050 Periodici
060 Organizzazioni generali e museologia
070 Media di notizie, giornalismo, editoria
080 Raccolte generali
090 Manoscritti e libri rari 
110 Metafisica
120 Gnoseologia, causalità, genere umano
130 Fenomeni paranormali
140 Specifiche scuole filosofiche
150 Psicologia
160 Logica
170 Etica
180 Filosofia antica, medievale, orientale
190 Filosofia occidentale moderna 
200 RELIGIONE  300 SCIENZE SOCIALI 
210 Teologia naturale
220 Bibbia
230 Teologia cristiana
240 Teologia morale e devozionale cristiana
250 Chiesa locale e ordini religiosi
260 Teologia sociale cristiana
270 Storia della chiesa cristiana
280 Denominazioni e sette cristiane
290 Altre religioni e religione comparata 
310 Statistica generale
320 Scienza politica
330 Economia
340 Diritto
350 Amministrazione pubblica
360 Servizi sociali, associazioni
370 Educazione
380 Commercio, comunicazioni, trasporti3
390 Usi e costumi 
400 LINGUAGGIO  500 SCIENZE 
410 Linguistica
420 Inglese e antico inglese
430 Lingue germaniche 
440 Lingue romanze (Francese)
450 Italiano, romeno, lingue ladine
460 Spagnolo e portoghese
470 Lingue italiche (Latino)
480 Lingue elleniche (Greco classico)
490 Altre lingue 
510 Matematica
520 Astronomia
530 Fisica
540 Chimica 
550 Scienze della terra
560 Paleontologia 
570 Biologia
580 Botanica
590 Zoologia 
600 TECNOLOGIA E SCIENZE APPLICATE  700  ARTI
610 Medicina
620 Ingegneria 
630 Agricoltura
640 Economia domestica e vita familiare
650 Gestione e servizi ausiliari
660 Ingegneria chimica
670 Manifatture
680 Manifatture per specifici usi
690 Edifici 
710 Urbanistica
720 Architettura
730 Arti plastiche Scultura
740 Disegno e arti decorative
750 Pittura
760 Grafica Incisione e stampe
770 Fotografia
780 Musica7
90 Arti ricreative e dello spettacolo 
800 LETTERATURA  900 GEOGRAFIA E STORIA
810 Letteratura americana in inglese
820 Letteratura inglese
830 Letterature germaniche
840 Letterature romanze (francese)
850 Letteratura italiana, romena e delle lingue ladine
860 Letteratura spagnola e portoghese
870 Letterature italiche e Letteratura latina
880 Letterature elleniche e Letteratura greca classica
890 Letterature di altre lingue
910 Geografia e viaggi
920 Biografia, genealogia, insegne
930 Storia del mondo antico
940 Storia generale dell'Europa
950 Storia generale dell'Asia
960 Storia generale dell'Africa
970 Storia generale del Nordamerica
980 Storia generale del Sudamerica
990 Storia generale di altre aree 

 
 
 

SOGGETTAZIONE: è un criterio che , in un certo qual modo, suddivide lo scibile in senso “orizzontale”.
Utilizza una descrizione "in chiaro" della materia trattata, anziché dei codici numerici o alfanumerici. Oltre a ciò c'è da dire che, pur utilizzando un soggettario codificato, esso aderisce il più possibile al linguaggio naturale: ciò consente una ricerca basata anche su conoscenze empiriche del sistema (a condizione sempre che si conosca abbastanza 1' argomento della ricerca).
Un' altra caratteristica è che consente un sistema di correlazioni per soggetti affini che, peraltro, nella nostra biblioteca non è adottato: è però possibile ovviare efficacemente a questa non determinante carenza, mediante la consultazione di altre voci a soggetto che spesso sono presenti sulla stessa scheda, e che possono suggerire altri termini di ricerca. Si può anche consultare direttamente il Soggettario per farsi un' idea dei termini possibili.
Torniamo agli esempi precedenti: il libro classificato con il 547.754 lo troveremo soggettato sotto la voce <Emoglobina - Struttura molecolare>, mentre il secondo lo troveremo sotto la voce <Emoglobina> (o altro soggetto la cui parola d' ordine sia comunque <Emoglobina>): li troveremo, cioè, entrambi sotto la voce <Emoglobina>. Da aggiungere che, facilmente, il primo avrà un solo soggetto, mentre il secondo potrebbe essere soggettato anche sotto <Apparato respiratorio – Fisiologia> oppure <Fisiologia della respirazione>: converrà allora andare a cercare anche sotto queste voci (che compaiono sulla scheda o sulla schermata) perchè potremo trovare altri testi che possono riguardare le funzioni fisiologiche dell' emoglobina.
Il consiglio generale in una ricerca a soggetto è quello comunque di partire dai termini più ovvi e più intuitivi, e soltanto successivamente adoperare sinonimi e concetti affini.

Parole chiave:  da alcuni anni nei cataloghi di molte biblioteche è possibile effettuare ricerche anche per parole chiave. Queste possono, a seconda dei casi, puntare la ricerca solo in determinati campi oppure contemporaneamente su più campi.

Biblioteche straniere: per la ricerca per soggetto occorre utilizzare termini della lingua propria della biblioteca.  Per la ricerca con parole chiave, oltre a termini della lingua della biblioteca, in alcuni casi possono essere utilizzate anche parole della lingua in cui è scritto il libro
 

USO COMBINATO DEI DUE METODI: quando si sarà posseduta una certa conoscenza e dimestichezza con 1' uso del catalogo, converrà, se possibile, utilizzare tutte le informazioni reperibili sulla scheda o sulla schermata, per ricercare il maggior numero di documenti sull' argomento che interessa (o al contrario per eliminarne una parte, affinando così la ricerca). Se si sta cercando sotto un numero di classificazione, tener conto anche dei diversi soggetti che possono comparire, e viceversa. Se poi si pensa che 1' argomento possa apparire in qualche forma nei titoli delle opere, utilizzare anche questa chiave nell' indice TITOLI (questo è possibile solo con il terminale e non con lo schedario cartaceo).
 

mailto:carlo.favale@unitn.it